Videomessaggio del Papa: a Fatima affiderò tutti a Maria, nessuno escluso


0

   +100%-

Domani Papa Francesco parte per Fatima, nel centenario delle apparizioni della Madonna ai tre pastorelli: un viaggio breve – si concluderà sabato – ma denso di significati spirituali. Ieri sera in un videomessaggio al “caro popolo portoghese” ha assicurato che affiderà tutti alla Vergine Maria, nessuno escluso. 

“Caro popolo portoghese … “. Papa Francesco si rivolge con affetto ai portoghesi, dando appuntamento a Fatima ai piedi della Vergine. “E’ nelle vesti di pastore universale – afferma – che mi appresto a presentarmi dinanzi a Lei, offrendoLe il mazzo (bouquet) dei più bei ‘fiori’ che Gesù ha affidato alle mie cure (cf. Gv 21, 15-17), ossia i fratelli e le sorelle di tutto il mondo, riscattati dal suo sangue, senza escludere nessuno”. “Vi affiderò tutti” a lei – dice – “chiedendole di sussurrare a ciascuno: ‘Il mio Cuore Immacolato sarà il tuo rifugio e il cammino che ti condurrà a Dio’ (Apparizione di giugno 1917)”.

Il Papa si reca a Fatima «Con Maria, pellegrino nella speranza e nella pace», come recita il motto di questo pellegrinaggio che – afferma – “è tutto un programma di conversione”. Francesco ringrazia per le preghiere e i sacrifici che “tutti i giorni” sono offerti per lui e di cui ha “tanto bisogno”, perché – sottolinea “ sono un peccatore tra i peccatori”. La preghiera – spiega – illumina i suoi occhi perché siano in grado di “guardare gli altri come Dio li vede, per amare gli altri come Lui li ama”.  “Nel suo nome – conclude – io vengo a voi nella gioia di condividere con voi il Vangelo della speranza e della pace”.

Domani, la partenza da Fiumicino è alle 14.00, l’arrivo alla Base aerea di Monte Real alle 16.20. Dopo l’incontro con il presidente portoghese Marcelo Nuno Duarte Rebelo de Sousa, il Papa si trasferisce a Fatima e visita subito la Cappellina delle Apparizioni. Qui reciterà una preghiera. In serata la Benedizione delle candele e il Rosario.

Sabato 13 maggio il Papa presiederà sul Sagrato del Santuario la Messa per la canonizzazione dei due veggenti Francesco e Giacinta, con Lucia testimoni delle apparizioni mariane. Segue il saluto ai malati e il pranzo con i vescovi portoghesi. Alle 15 la partenza per Roma, con l’arrivo a Ciampino previsto per le 19.00 circa.

Libri consigliati