Cookie Consent by Free Privacy Policy website
9.7 C
Roma
Sab, 16 Ottobre 2021

ROTATE FOR FULL CONTENT

MOBILE THEME

HomeArgomentiEtica e Vita“Victoria va avanti!”: la bambina nata viva dopo l’“aborto legale”

“Victoria va avanti!”: la bambina nata viva dopo l’“aborto legale”

Il suo padrino racconta ad Aleteia altri dettagli del caso.

- Advertisement -
La “bambina miracolo” che ha sorpreso l’America Latina, battezzata con il nome di Victoria, è aumentata di peso e ha iniziato a ricevere latte artificiale. Il suo padrino racconta ad Aleteia altri dettagli del caso.
- Advertisement -
- Advertisement -

“La dottoressa mi ha permesso di toccarla, e la verità è che è una sensazione unica, prenderle la manina e rendersi conto che ci si trova di fronte al miracolo della via”.

Sono parole di Erwin Bazán Gutiérrez, il padrino di Battesimo della piccola Victoria, la bambina boliviana ormai nota a livello internazionale per essere sopravvissuta a un’interruzione di gravidanza (Interrupción Legal del Embarazo, ILE) a 26 settimane di gestazione (cfr. Aleteia, 6 giugno 2019).

#UnaGuerreraEnPañales #EllaEsVictoria #VictoriaDeTodos #LasDosVidasValen Más sobre Victoria y su mamá. ___ Nuestra…

Pubblicato da Erwin Bazan Gutierrez su Martedì 11 giugno 2019

La piccola è stata battezzata d’urgenza nell’ospedale in cui è nata e in cui è rimasta in terapia intensiva. “Le prossime settimane saranno decisive nella vita della piccola Victoria”, aveva riferito Erwin ad Aleteia.

E così è stato. Secondo quando ci ha confermato di recente Erwin, “Victoria va avanti” ed ha iniziato ad aumentare di peso. Attualmente pesa un chilo e 300 grammi.

- Advertisement -

“Non ha avuto complicazioni nel quadro sanitario. La cosa più importante ora è evitare infezioni che potrebbero destabilizzarla, ma fortunatamente il suo quadro è stabile”, ha aggiunto.

“Ha iniziato a ricevere latte artificiale in piccole quantità attraverso una sonda orale, ma resta sottoposta a respirazione artificiale. Speriamo che presto possa iniziare a respirare da sola”.

Guarda le foto Battesimo di Victoria:

La madre di 14 anni, l’altro dramma di fondo

Dietro al miracolo di Victoria c’è il caso di sua madre, un’adolescente di 14 anni vittima di uno stupro, cosa che l’ha portata a rifiutare la gravidanza col sostegno della famiglia. La ragazzina era in stato di shock, ma la sua situazione non è mai stata dimenticata, e fin dal primo momento la Chiesa in Bolivia le ha offerto una “mano tesa” per aiutarla.

Erwin ha riferito che attualmente l’adolescente continua a ricevere assistenza professionale a domicilio. “Sia da parte della Autorità per la difesa dell’Infanzia e dell’Adolescenza che mediante una professionista del Servizio di Orientamento Familiare (SOF), dipendente dalla Chiesa cattolica”.

Continuiamo a pregare per la piccola Victoria perché si riprenda, esca dall’ospedale e trovi una famiglia, perché diventi una testimonianza del fatto che anche nelle situazioni umane più complesse, che meritano comprensione e sostegno, ci sono alternative all’aborto.

- Advertisement -
Originale: Aleteia.org
Redazionehttps://www.spesalvi.it
SpeSalvi.it | Cultura e Informazione cattolica
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Feedback in linea
Vedi tutti i commenti

“Victoria va avanti!”: la bambina nata viva dopo l’“aborto legale”

Il suo padrino racconta ad Aleteia altri dettagli del caso.

- Advertisement -
La “bambina miracolo” che ha sorpreso l’America Latina, battezzata con il nome di Victoria, è aumentata di peso e ha iniziato a ricevere latte artificiale. Il suo padrino racconta ad Aleteia altri dettagli del caso.

“La dottoressa mi ha permesso di toccarla, e la verità è che è una sensazione unica, prenderle la manina e rendersi conto che ci si trova di fronte al miracolo della via”.

Sono parole di Erwin Bazán Gutiérrez, il padrino di Battesimo della piccola Victoria, la bambina boliviana ormai nota a livello internazionale per essere sopravvissuta a un’interruzione di gravidanza (Interrupción Legal del Embarazo, ILE) a 26 settimane di gestazione (cfr. Aleteia, 6 giugno 2019).

#UnaGuerreraEnPañales #EllaEsVictoria #VictoriaDeTodos #LasDosVidasValen Más sobre Victoria y su mamá. ___ Nuestra…

Pubblicato da Erwin Bazan Gutierrez su Martedì 11 giugno 2019

La piccola è stata battezzata d’urgenza nell’ospedale in cui è nata e in cui è rimasta in terapia intensiva. “Le prossime settimane saranno decisive nella vita della piccola Victoria”, aveva riferito Erwin ad Aleteia.

E così è stato. Secondo quando ci ha confermato di recente Erwin, “Victoria va avanti” ed ha iniziato ad aumentare di peso. Attualmente pesa un chilo e 300 grammi.

- Advertisement -

“Non ha avuto complicazioni nel quadro sanitario. La cosa più importante ora è evitare infezioni che potrebbero destabilizzarla, ma fortunatamente il suo quadro è stabile”, ha aggiunto.

“Ha iniziato a ricevere latte artificiale in piccole quantità attraverso una sonda orale, ma resta sottoposta a respirazione artificiale. Speriamo che presto possa iniziare a respirare da sola”.

Guarda le foto Battesimo di Victoria:

La madre di 14 anni, l’altro dramma di fondo

Dietro al miracolo di Victoria c’è il caso di sua madre, un’adolescente di 14 anni vittima di uno stupro, cosa che l’ha portata a rifiutare la gravidanza col sostegno della famiglia. La ragazzina era in stato di shock, ma la sua situazione non è mai stata dimenticata, e fin dal primo momento la Chiesa in Bolivia le ha offerto una “mano tesa” per aiutarla.

- Advertisement -

Erwin ha riferito che attualmente l’adolescente continua a ricevere assistenza professionale a domicilio. “Sia da parte della Autorità per la difesa dell’Infanzia e dell’Adolescenza che mediante una professionista del Servizio di Orientamento Familiare (SOF), dipendente dalla Chiesa cattolica”.

Continuiamo a pregare per la piccola Victoria perché si riprenda, esca dall’ospedale e trovi una famiglia, perché diventi una testimonianza del fatto che anche nelle situazioni umane più complesse, che meritano comprensione e sostegno, ci sono alternative all’aborto.

- Advertisement -
Originale: Aleteia.org

Leggi qui il disclaimer sul materiale pubblicato da SpeSalvi.it

Redazionehttps://www.spesalvi.it
SpeSalvi.it | Cultura e Informazione cattolica
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Feedback in linea
Vedi tutti i commenti
293FansMi piace
1,020FollowerSegui
13,000FollowerSegui
645FollowerSegui
319IscrittiIscriviti

Consigli pubblicitari

Top News

Top Video

Consigli pubblicitari

Ultimi Articoli

Articoli Popolari

Che differenza c’è tra “padre” e “don”?

E quale titolo si utilizza per monaci e frati? Gentile direttore, forse la mia le sembrerà una domanda banale. Può però spiegarmi la differenza tra...

X Domenica del Tempo Ordinario – Anno C – 5 giungo 2016

IL VANGELO STRABICO X Domenica del tempo Ordinario   - C A  cura di Benito Giorgetta (1Re 17,17-24; Galati 1,11-19; Luca 7,11-17) Imparare a suonare lo spartito della compassione Ascoltiamo...

Mamma Natuzza parlava proprio con Gesù. Ecco un suo colloquio con il Re dei...

Io ero inquieta, turbata… Gesù: Alzati e piglia il ritmo dei vecchi tempi. Natuzza: Come parlate, Gesù? Cosa devo fare? Gesù: Ci sono tante cose che puoi...

Francesco in Armenia, preghiera con Karekin II

Dopo quattro ore di volo comincia il viaggio di Francesco in Armenia. L'aereo con a bordo il Pontefice è partito questa mattina alle 9.20...

Preghiera per proteggere la tua casa e scacciare gli spiriti cattivi

E' una lunga invocazione che chiede anzitutto l'intervento della gloria di Gesù Cristo E’ una preghiera potente in cui si invocano Gesù Cristo, la Madonna...

Libri consigliati

Per una riconciliazione liturgica

Perché le suore indossano il velo?

Il mondo mistico dell’ebraismo

Le sette parole di Maria

Consigli pubblicitari

Seguici su Instagram

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Consigli Pubblicitari

Accessibility
0
Dicci il tuo pensiero, per favore commenta.x
()
x