25.2 C
Rome
mercoledì, 18 Settembre 2019
  • MEDIA

ROTATE FOR FULL CONTENT

MOBILE THEME

Home Media Video Un video selfie del Papa spopola su YouTube

Un video selfie del Papa spopola su YouTube

- Advertisement -

[youtube url=”https://www.youtube.com/watch?v=NZ9Ssvs5cgY”]

Un vescovo pentecostale va a trovare il Papa e gira un video con il suo iPhone. La registrazione artigianale, destinata ad un congresso di pentecostali in Usa, viene postata su YouTube.

Il vescovo in questione è amico di papa Bergoglio, Tony Palmer, che, in un colloquio a Santa Marta a gennaio, si è trovato a fare l’operatore video. Una registrazione, a detta dello stesso pastore, chiesta proprio dal Papa per mandare un appello per l’unità dei cristiani.

Il Papa parla in italiano ma pronuncia inizialmente qualche parola in inglese solo per dire: “Scusate se non parlo inglese”. E aggiunge: “Non parlo inglese, non parlo italiano, ma voglio parlare la lingua del cuore”.

“Vi parlo come un fratello – dice il Papa nel video – con gioia e nostalgia” per l’unità dei cristiani. “Dobbiamo trovarci come fratelli, dobbiamo piangere insieme, il pianto che unisce”. E aggiunge “il miracolo dell’unità è cominciato”.

L’invito del Papa è a far “crescere la nostalgia, perché questo ci spingerà – afferma – a trovarci, ad abbracciarci e a lodare Gesù Cristo, come unico Signore della storia”. La preghiera comune al Signore, allora, sarà “perché ci unisca tutti”: “Siamo fratelli e ci diamo spiritualmente questo abbraccio e lasciamo che il Signore finisca l’opera che ha cominciato, perché questo è un miracolo”. E il Signore, aggiunge Papa Francesco citando Alessandro Manzoni, “finirà bene questo miracolo dell’unità”.

Sempre su YouTube ci sono anche le immagini del Congresso americano dei pentecostali in cui il vescovo Palmer, introducendo il videomessaggio, racconta nei dettagli, trasmettendo la sua incredulità per quanto avvenuto, l’incontro con il Papa. Bergoglio lo chiama al telefono, si danno appuntamento a Roma, a Santa Marta. “Mi ha chiesto – riferisce il pastore – se per me andava bene l’appuntamento alle 10. Tu, il capo della chiesa cattolica italiana, che conta 1,2 miliardi di persone, chiedi a me se va bene l’appuntamento alle 10?”, racconta trasmettendo ancora la sua meraviglia. Poi l’incontro a Santa Marta e l’amico pentecostale chiede l'”agenda”, il motivo, dell’incontro. Il Papa gli risponde, sempre nel racconto di Palmer, di non avere un’agenda ma di voler parlare da fratelli. Poi l’idea del messaggio per il congresso. Al vescovo che gli chiede se può inviare qualcosa di scritto, Bergoglio avrebbe replicato: perché non mi fai un video? “E allora – racconta il vescovo Palmer amico del Papa – ho tirato fuori dalla tasca il mio iPhone”.

Redazionehttps://www.spesalvi.it
SpeSalvi.it | Cultura e Informazione cattolica

Commenta questo articolo

avatar
  Iscriviti  
Notificami

Un video selfie del Papa spopola su YouTube

  

- Advertisement -

[youtube url=”https://www.youtube.com/watch?v=NZ9Ssvs5cgY”]

Un vescovo pentecostale va a trovare il Papa e gira un video con il suo iPhone. La registrazione artigianale, destinata ad un congresso di pentecostali in Usa, viene postata su YouTube.

Il vescovo in questione è amico di papa Bergoglio, Tony Palmer, che, in un colloquio a Santa Marta a gennaio, si è trovato a fare l’operatore video. Una registrazione, a detta dello stesso pastore, chiesta proprio dal Papa per mandare un appello per l’unità dei cristiani.

Il Papa parla in italiano ma pronuncia inizialmente qualche parola in inglese solo per dire: “Scusate se non parlo inglese”. E aggiunge: “Non parlo inglese, non parlo italiano, ma voglio parlare la lingua del cuore”.

“Vi parlo come un fratello – dice il Papa nel video – con gioia e nostalgia” per l’unità dei cristiani. “Dobbiamo trovarci come fratelli, dobbiamo piangere insieme, il pianto che unisce”. E aggiunge “il miracolo dell’unità è cominciato”.

- Advertisement -

L’invito del Papa è a far “crescere la nostalgia, perché questo ci spingerà – afferma – a trovarci, ad abbracciarci e a lodare Gesù Cristo, come unico Signore della storia”. La preghiera comune al Signore, allora, sarà “perché ci unisca tutti”: “Siamo fratelli e ci diamo spiritualmente questo abbraccio e lasciamo che il Signore finisca l’opera che ha cominciato, perché questo è un miracolo”. E il Signore, aggiunge Papa Francesco citando Alessandro Manzoni, “finirà bene questo miracolo dell’unità”.

Sempre su YouTube ci sono anche le immagini del Congresso americano dei pentecostali in cui il vescovo Palmer, introducendo il videomessaggio, racconta nei dettagli, trasmettendo la sua incredulità per quanto avvenuto, l’incontro con il Papa. Bergoglio lo chiama al telefono, si danno appuntamento a Roma, a Santa Marta. “Mi ha chiesto – riferisce il pastore – se per me andava bene l’appuntamento alle 10. Tu, il capo della chiesa cattolica italiana, che conta 1,2 miliardi di persone, chiedi a me se va bene l’appuntamento alle 10?”, racconta trasmettendo ancora la sua meraviglia. Poi l’incontro a Santa Marta e l’amico pentecostale chiede l'”agenda”, il motivo, dell’incontro. Il Papa gli risponde, sempre nel racconto di Palmer, di non avere un’agenda ma di voler parlare da fratelli. Poi l’idea del messaggio per il congresso. Al vescovo che gli chiede se può inviare qualcosa di scritto, Bergoglio avrebbe replicato: perché non mi fai un video? “E allora – racconta il vescovo Palmer amico del Papa – ho tirato fuori dalla tasca il mio iPhone”.

- Advertisement -

Leggi qui il disclaimer sul materiale pubblicato da SpeSalvi.it

Redazionehttps://www.spesalvi.it
SpeSalvi.it | Cultura e Informazione cattolica

Libri consigliati

Commenta questo articolo

avatar
  Iscriviti  
Notificami
277FansMi piace
838FollowerSegui
13,000FollowerSegui
606FollowerSegui
56IscrittiIscriviti

Top News

Top Video

Ultimi Articoli

Articoli Popolari

Che differenza c’è tra “padre” e “don”?

E quale titolo si utilizza per monaci e frati? Gentile direttore, forse la mia le sembrerà una domanda banale. Può però spiegarmi la differenza tra...

X Domenica del Tempo Ordinario – Anno C – 5 giungo 2016

IL VANGELO STRABICO X Domenica del tempo Ordinario   - C A  cura di Benito Giorgetta (1Re 17,17-24; Galati 1,11-19; Luca 7,11-17) Imparare a suonare lo spartito della compassione Ascoltiamo...

Francesco in Armenia, preghiera con Karekin II

Dopo quattro ore di volo comincia il viaggio di Francesco in Armenia. L'aereo con a bordo il Pontefice è partito questa mattina alle 9.20...

XXX Domenica del Tempo Ordinario – Anno B – 25 ottobre 2015

La 95° puntata del ciclo “Dalla vita alla Parola viva” – “Costruire comunità vive, aperte e accoglienti”. XXX Domenica del Tempo Ordinario – Anno B Colore...

Cos’è che rende il corpo umano tanto bello?

E' solo l’eros e il desiderio? Qual è la cosa più bella del mondo? Sono sicuro che se ponessimo questa domanda a mille pittori almeno...

Libri consigliati

Gibran: Lazzaro e la sua amata

Libri consigliati – Dicembre 2018

La Shoah alla luce del Sinai

Il Libro della Sapienza

Seguici su Facebook

Seguici su Instagram

Seguici su Twitter

È stato rilevato, nel tuo browser, un componente AdBlocker. SpeSalvi.it si mantiene in vita grazie alla pubblicità, ti preghiamo di disabilitarlo oppure di aggiungere il nostro sito alla lista dei siti attendibili.
Per continuare a navigare:
disabilita AdBlock e aggiorna la pagina.
Aiuta SpeSalvi.it
SpeSalvi.it desidera servire ed evangelizzare, ma non è in grado di sostenersi da solo.
Offri il tuo piccolo contributo affinché il sito possa continuare a diffondere il messaggio cristiano in tutto il mondo.
Grazie di cuore per il tuo sostegno!
Leggi la nostra informativa sulla Privacy.
Logo
ANDROID
APP
Scarica la nostra App Android per rimanere sempre aggiornato anche sul tuo smartphone.
2019 (C) Tutti i diritti riservati.
ISTRUZIONI
1. Clicca sul pulsante "Download" e scarica il file ".apk" sul tuo smartphone.
2. Esegui il file ".apk" e clicca su "Installa".
Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità e per analizzare il nostro traffico. Navigando in SpeSalvi.it acconsenti al loro utilizzo e dichiari di aver letto e compreso la nostra Informativa sulla Privacy.
ACCONSENTO