17.8 C
Roma
Dom, 16 Maggio 2021

ROTATE FOR FULL CONTENT

MOBILE THEME

HomeMediaVideoUn bimbo commuove il Sinodo, divide l’ostia col padre divorziato

Un bimbo commuove il Sinodo, divide l’ostia col padre divorziato

- Advertisement -

Durante il briefing questa storia è stata raccontata anche ai giornalisti

Papa Francesco e i 270 padri sinodali hanno ascoltato con commozione quest’oggi nell’Aula Sinodale il racconto di un vescovo che ha assistito – celebrando la messa della prima comunione in una parrocchia – alla scena di un bambino che giunto all’altare per ricevere nella mano l’ostia consacrata, di sua iniziativa ha provveduto a spezzarla in due, dandone meta’ al padre che lo accompagnava, ma che essendo divorziato risposato non poteva riceverla direttamente.

Un piccolo episodio ma emblematico delle sofferenze che vivono i cattolici in situazioni irregolari, tenuti fuori dai sacramenti. E soprattutto testimonia che i figli dei divorziati, una percentuale consistente dei ragazzi di oggi, non possono accettare l’esclusione dei propri genitori da questa dimensione centrale della vita cristiana. Ed infatti molti di questi figli non continuano il proprio cammino di fede nella Chiesa proprio perché ritengono un’ingiustizia quella subita dal papa’ o dalla mamma divorziati risposati o in altra situazione irregolare. Un disagio diffuso a tutte le latitudini della Chiesa, che il Sinodo sta affrontando in questi giorni. Alcuni padri, e’ stato sottolineato dal portavoce di lingua tedesca Bernard Hagenkord, si sono schierati “in difesa della dottrina cattolica attuale, chiedendo una chiarificazione su quanto e’ riproposto nell’insegnamento della Chiesa Cattolica sul matrimonio e sostenendo che nessuno ha l’autorita’ di cambiare e intervenire sulla parola di Dio”. “Numerosi altri, pero’, affermano che seguendo il cammino di Gesu’, la Chiesa non puo’ escludere qualcuno permanentemente dai sacramenti. Una posizione, quest’ultima piu’ rappresentata in aula: i suoi promotori non dominano la discussione ma sono notevoli”, ha detto il portavoce di lingua tedesca definendo il dibattito in corso “costruttivo e di alta qualità”. Tra le possibili soluzioni e’ stato proposto che l’ammissione dei divorziati risposati ai sacramenti si decida “caso per caso”, con eventualmente alcune limitazioni. “Sono colpito dalla ricchezza delle proposte anche pratiche che sono arrivate in tema di aiuto alle coppie e di preparazione al matrimonio”, gli ha fatto eco da parte sua il direttore della Sala Stampa della Santa Sede, padre Federico Lombardi.

Redazionehttps://www.spesalvi.it
SpeSalvi.it | Cultura e Informazione cattolica
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Feedback in linea
Vedi tutti i commenti

Un bimbo commuove il Sinodo, divide l’ostia col padre divorziato

- Advertisement -

Durante il briefing questa storia è stata raccontata anche ai giornalisti

Papa Francesco e i 270 padri sinodali hanno ascoltato con commozione quest’oggi nell’Aula Sinodale il racconto di un vescovo che ha assistito – celebrando la messa della prima comunione in una parrocchia – alla scena di un bambino che giunto all’altare per ricevere nella mano l’ostia consacrata, di sua iniziativa ha provveduto a spezzarla in due, dandone meta’ al padre che lo accompagnava, ma che essendo divorziato risposato non poteva riceverla direttamente.

Un piccolo episodio ma emblematico delle sofferenze che vivono i cattolici in situazioni irregolari, tenuti fuori dai sacramenti. E soprattutto testimonia che i figli dei divorziati, una percentuale consistente dei ragazzi di oggi, non possono accettare l’esclusione dei propri genitori da questa dimensione centrale della vita cristiana. Ed infatti molti di questi figli non continuano il proprio cammino di fede nella Chiesa proprio perché ritengono un’ingiustizia quella subita dal papa’ o dalla mamma divorziati risposati o in altra situazione irregolare. Un disagio diffuso a tutte le latitudini della Chiesa, che il Sinodo sta affrontando in questi giorni. Alcuni padri, e’ stato sottolineato dal portavoce di lingua tedesca Bernard Hagenkord, si sono schierati “in difesa della dottrina cattolica attuale, chiedendo una chiarificazione su quanto e’ riproposto nell’insegnamento della Chiesa Cattolica sul matrimonio e sostenendo che nessuno ha l’autorita’ di cambiare e intervenire sulla parola di Dio”. “Numerosi altri, pero’, affermano che seguendo il cammino di Gesu’, la Chiesa non puo’ escludere qualcuno permanentemente dai sacramenti. Una posizione, quest’ultima piu’ rappresentata in aula: i suoi promotori non dominano la discussione ma sono notevoli”, ha detto il portavoce di lingua tedesca definendo il dibattito in corso “costruttivo e di alta qualità”. Tra le possibili soluzioni e’ stato proposto che l’ammissione dei divorziati risposati ai sacramenti si decida “caso per caso”, con eventualmente alcune limitazioni. “Sono colpito dalla ricchezza delle proposte anche pratiche che sono arrivate in tema di aiuto alle coppie e di preparazione al matrimonio”, gli ha fatto eco da parte sua il direttore della Sala Stampa della Santa Sede, padre Federico Lombardi.

- Advertisement -

Leggi qui il disclaimer sul materiale pubblicato da SpeSalvi.it

Redazionehttps://www.spesalvi.it
SpeSalvi.it | Cultura e Informazione cattolica
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Feedback in linea
Vedi tutti i commenti
293FansMi piace
1,020FollowerSegui
13,000FollowerSegui
650FollowerSegui
303IscrittiIscriviti

Consigli pubblicitari

Top News

Top Video

Consigli pubblicitari

Ultimi Articoli

Articoli Popolari

Che differenza c’è tra “padre” e “don”?

E quale titolo si utilizza per monaci e frati? Gentile direttore, forse la mia le sembrerà una domanda banale. Può però spiegarmi la differenza tra...

X Domenica del Tempo Ordinario – Anno C – 5 giungo 2016

IL VANGELO STRABICO X Domenica del tempo Ordinario   - C A  cura di Benito Giorgetta (1Re 17,17-24; Galati 1,11-19; Luca 7,11-17) Imparare a suonare lo spartito della compassione Ascoltiamo...

Francesco in Armenia, preghiera con Karekin II

Dopo quattro ore di volo comincia il viaggio di Francesco in Armenia. L'aereo con a bordo il Pontefice è partito questa mattina alle 9.20...

Mamma Natuzza parlava proprio con Gesù. Ecco un suo colloquio con il Re dei...

Io ero inquieta, turbata… Gesù: Alzati e piglia il ritmo dei vecchi tempi. Natuzza: Come parlate, Gesù? Cosa devo fare? Gesù: Ci sono tante cose che puoi...

Qual è la differenza tra cattolico e cristiano?

Il cristiano è colui che ha Cristo come Signore Nel Nuovo Testamento si fa riferimento quattro volte ai seguaci di Cristo: 1. 1 Pt 4,16: “Ma...

Libri consigliati

La ricerca storica su Gesù

Il Vangelo di Marco

Dio, il forse e la filosofia

Consigli pubblicitari

Seguici su Instagram

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Consigli Pubblicitari

Accessibility
0
Dicci il tuo pensiero, per favore commenta.x
()
x