23.9 C
Rome
sabato, 21 Settembre 2019

ROTATE FOR FULL CONTENT

MOBILE THEME

Home Argomenti Società e Politica Satanismo: ci sono sette registrate in Camera di Commercio. Lo consente la...

Satanismo: ci sono sette registrate in Camera di Commercio. Lo consente la legge italiana

Perché ancora oggi il satanismo è un fenomeno presente nel nostro Paese?

- Advertisement -

Ci sono limiti anche sui delitti commessi dai satanisti che vincolano le indagini della Polizia. Tutto questo penalizza la repressione del fenomeno

Perché ancora oggi il satanismo è un fenomeno presente nel nostro Paese? Come mai non si riesce a debellare. Provano a spiegarlo in “I diavoli. Guida essenziale. Compendio cattolico di demonologia” (edizioniFede e CulturaCarlo Di Pietro e Marcello Stanzione.

Cosa dice la legge

Il Satanismo vissuto come sequela-imitazione della ribellione di Satana e dei demoni a Dio è la ragione di fondo di coloro che compiono culto al diavolo organizzandosi periodicamente per inscenare rituali sacrificali dai molteplici aspetti e dalle più disparate finalità.

Ciò nonostante, la pratica del satanismo – e la costituzione di sette sataniche – in Italia come altrove, non è affatto un reato: in virtù dell’art. 19 della Costituzione italiana infatti “tutti hanno diritto di professare liberamente la propria fede religiosa in qualsiasi forma, individuale o associata, di farne propaganda e di esercitarne in privato o in pubblico il culto, purché non si tratti di riti contrari al buon costume”.

Le sette registrate

Dunque in Italia si contano centinaia di gruppi pubblici esplicitamente dediti al satanismo, di cui molti regolarmente iscritti alla Camera di Commercio:

Bambini di Satana Luciferiani (B. S. L. Corporation) Iod Astrum Aurum

Luce degli Inferi

Satanael-Universale Fratellanza della Luce Nera Chiesa Nera Luciferiana

Figli di Satana: in Piemonte.

Setta del Laterano

Orgasmo Nero: a Roma

Amici di Cthulhu: recente setta nata a Roma. Il nome deriva da un romanzo di H. P. Lovecraft, morto nel 1937.

Cerchio Satanico: con sede a Bassano del Grappa si ispira al pensiero e alle azioni di Charles Manson.

Tempio di Seth: attivo a Napoli; si tratta della filiale italiana del gruppo satanico americano fondato da M. Aquino nel 1975. La filiale è stata accusata di aver organizzato una messa nera nei sotterranei dello Stadio di San Paolo.

Per ciò che riguarda una delle attività più amate dai satanisti organizzati, certamente compare, con particolare devozione da parte dei suoi adepti, la officiazione della messa nera. Anche in questo caso, la magistratura non può intervenire in alcun modo a fermare tali pratiche, spesso orgiastiche.

I limiti delle indagini sui satanisti

Pur venendone a conoscenza, a nulla si può procedere se tali officiazioni non coinvolgano: spaccio di sostanze stupefacenti, violenze private o carnali, maltrattamento di animali, circonvenzione di incapaci, manipolazione mentale, atti osceni in luogo pubblico.

Compito delle questure è limitato purtroppo al campo delle pure ipotesi (tra l’altro difficilmente verificabili a causa di scarse prove oggettive e inconfutabili di tali reati) per cui, le forze dell’ordine possono unicamente cogliere le varie eventuali denunce e segnalazioni senza le quali non è possibile assolutamente iniziare una vera e propria indagine e monitorare la situazione, in attesa che venga alla luce la minima configurazione di reato. Nulla di più.

Nessuno può impedire che i giovani divengano seguaci di Satana. O quantomeno, di certo non lo Stato.

I delitti

Spesso il riflesso antigiuridico delle sette sataniche si esplica in reati di natura patrimoniale, in delitti di natura sessuale o comunque attinenti alla libertà della persona o contro la pietà dei defunti.

Anche qualora un membro della setta volesse uscire dalla gabbia psicologica a cui è sottoposto, a causa dell’intrinseca complessiva debolezza e del vincolo molto forte instauratosi nella setta stessa (giuramenti di sangue, patti col diavolo, ecc.), collaborano con la Magistratura in casi rarissimi, pregiudicando piuttosto il corso delle indagini investigative di acquisizione indiziaria a carico dei satanisti.

Nell’arco dei secoli, molti sono stati gli omicidi commessi a sfondo satanico. Al di là di una citazione della casistica diffusamente presente nella letteratura di genere, mi piace considerare piuttosto quali siano le motivazioni che inducono gli affiliati di sette sataniche a commettere efferate violenze sui corpi di bambini, ad esempio, o di giovani donne/uomini, durante i riti demoniaci.

Le motivazioni degli omicidi

Secondo gli studiosi del fenomeno satanico, gli omicidi e i sacrifici di esseri umani durante le cosiddette messe nere hanno diverse motivazioni. Ecco le principali:

essi possono essere: purificatori dei peccati dell’umanità;

ingraziatori della divinità invocata per ottenere potere sociale;

propiziatori di controllo sulla vita e sulla morte (rafforzando l’autostima di colui che esegue tale omicidio dinanzi agli altri membri);

orgiastici, per aumentare l’energia nel cerchio satanico all’interno del quale gli adepti officiano i riti;

ringrazianti la divinità evocata;

approvigionatori di materiale umano da utilizzare a scopo rituale (come ad esempio: tessuti e liquidi biologici, ossa, interi organi interni utilizzati durante le cerimonie, piccole parti del corpo per commissionare filtri, pozioni, amuleti tramite l’ausilio di maghi votatisi al demonio in cambio di lucro, ecc.).

Originale: Aleteia.org
Redazionehttps://www.spesalvi.it
SpeSalvi.it | Cultura e Informazione cattolica

Commenta questo articolo

avatar
  Iscriviti  
Notificami

Satanismo: ci sono sette registrate in Camera di Commercio. Lo consente la legge italiana

Perché ancora oggi il satanismo è un fenomeno presente nel nostro Paese?

  

- Advertisement -

Ci sono limiti anche sui delitti commessi dai satanisti che vincolano le indagini della Polizia. Tutto questo penalizza la repressione del fenomeno

Perché ancora oggi il satanismo è un fenomeno presente nel nostro Paese? Come mai non si riesce a debellare. Provano a spiegarlo in “I diavoli. Guida essenziale. Compendio cattolico di demonologia” (edizioniFede e CulturaCarlo Di Pietro e Marcello Stanzione.

Cosa dice la legge

Il Satanismo vissuto come sequela-imitazione della ribellione di Satana e dei demoni a Dio è la ragione di fondo di coloro che compiono culto al diavolo organizzandosi periodicamente per inscenare rituali sacrificali dai molteplici aspetti e dalle più disparate finalità.

Ciò nonostante, la pratica del satanismo – e la costituzione di sette sataniche – in Italia come altrove, non è affatto un reato: in virtù dell’art. 19 della Costituzione italiana infatti “tutti hanno diritto di professare liberamente la propria fede religiosa in qualsiasi forma, individuale o associata, di farne propaganda e di esercitarne in privato o in pubblico il culto, purché non si tratti di riti contrari al buon costume”.

- Advertisement -

Le sette registrate

Dunque in Italia si contano centinaia di gruppi pubblici esplicitamente dediti al satanismo, di cui molti regolarmente iscritti alla Camera di Commercio:

Bambini di Satana Luciferiani (B. S. L. Corporation) Iod Astrum Aurum

Luce degli Inferi

Satanael-Universale Fratellanza della Luce Nera Chiesa Nera Luciferiana

Figli di Satana: in Piemonte.

Setta del Laterano

Orgasmo Nero: a Roma

Amici di Cthulhu: recente setta nata a Roma. Il nome deriva da un romanzo di H. P. Lovecraft, morto nel 1937.

Cerchio Satanico: con sede a Bassano del Grappa si ispira al pensiero e alle azioni di Charles Manson.

Tempio di Seth: attivo a Napoli; si tratta della filiale italiana del gruppo satanico americano fondato da M. Aquino nel 1975. La filiale è stata accusata di aver organizzato una messa nera nei sotterranei dello Stadio di San Paolo.

Per ciò che riguarda una delle attività più amate dai satanisti organizzati, certamente compare, con particolare devozione da parte dei suoi adepti, la officiazione della messa nera. Anche in questo caso, la magistratura non può intervenire in alcun modo a fermare tali pratiche, spesso orgiastiche.

I limiti delle indagini sui satanisti

Pur venendone a conoscenza, a nulla si può procedere se tali officiazioni non coinvolgano: spaccio di sostanze stupefacenti, violenze private o carnali, maltrattamento di animali, circonvenzione di incapaci, manipolazione mentale, atti osceni in luogo pubblico.

Compito delle questure è limitato purtroppo al campo delle pure ipotesi (tra l’altro difficilmente verificabili a causa di scarse prove oggettive e inconfutabili di tali reati) per cui, le forze dell’ordine possono unicamente cogliere le varie eventuali denunce e segnalazioni senza le quali non è possibile assolutamente iniziare una vera e propria indagine e monitorare la situazione, in attesa che venga alla luce la minima configurazione di reato. Nulla di più.

Nessuno può impedire che i giovani divengano seguaci di Satana. O quantomeno, di certo non lo Stato.

I delitti

Spesso il riflesso antigiuridico delle sette sataniche si esplica in reati di natura patrimoniale, in delitti di natura sessuale o comunque attinenti alla libertà della persona o contro la pietà dei defunti.

Anche qualora un membro della setta volesse uscire dalla gabbia psicologica a cui è sottoposto, a causa dell’intrinseca complessiva debolezza e del vincolo molto forte instauratosi nella setta stessa (giuramenti di sangue, patti col diavolo, ecc.), collaborano con la Magistratura in casi rarissimi, pregiudicando piuttosto il corso delle indagini investigative di acquisizione indiziaria a carico dei satanisti.

Nell’arco dei secoli, molti sono stati gli omicidi commessi a sfondo satanico. Al di là di una citazione della casistica diffusamente presente nella letteratura di genere, mi piace considerare piuttosto quali siano le motivazioni che inducono gli affiliati di sette sataniche a commettere efferate violenze sui corpi di bambini, ad esempio, o di giovani donne/uomini, durante i riti demoniaci.

Le motivazioni degli omicidi

Secondo gli studiosi del fenomeno satanico, gli omicidi e i sacrifici di esseri umani durante le cosiddette messe nere hanno diverse motivazioni. Ecco le principali:

essi possono essere: purificatori dei peccati dell’umanità;

ingraziatori della divinità invocata per ottenere potere sociale;

propiziatori di controllo sulla vita e sulla morte (rafforzando l’autostima di colui che esegue tale omicidio dinanzi agli altri membri);

orgiastici, per aumentare l’energia nel cerchio satanico all’interno del quale gli adepti officiano i riti;

ringrazianti la divinità evocata;

approvigionatori di materiale umano da utilizzare a scopo rituale (come ad esempio: tessuti e liquidi biologici, ossa, interi organi interni utilizzati durante le cerimonie, piccole parti del corpo per commissionare filtri, pozioni, amuleti tramite l’ausilio di maghi votatisi al demonio in cambio di lucro, ecc.).

- Advertisement -
Originale: Aleteia.org

Leggi qui il disclaimer sul materiale pubblicato da SpeSalvi.it

Redazionehttps://www.spesalvi.it
SpeSalvi.it | Cultura e Informazione cattolica

Libri consigliati

Commenta questo articolo

avatar
  Iscriviti  
Notificami
277FansMi piace
838FollowerSegui
13,000FollowerSegui
606FollowerSegui
56IscrittiIscriviti

Top News

Top Video

Ultimi Articoli

Articoli Popolari

Che differenza c’è tra “padre” e “don”?

E quale titolo si utilizza per monaci e frati? Gentile direttore, forse la mia le sembrerà una domanda banale. Può però spiegarmi la differenza tra...

X Domenica del Tempo Ordinario – Anno C – 5 giungo 2016

IL VANGELO STRABICO X Domenica del tempo Ordinario   - C A  cura di Benito Giorgetta (1Re 17,17-24; Galati 1,11-19; Luca 7,11-17) Imparare a suonare lo spartito della compassione Ascoltiamo...

Francesco in Armenia, preghiera con Karekin II

Dopo quattro ore di volo comincia il viaggio di Francesco in Armenia. L'aereo con a bordo il Pontefice è partito questa mattina alle 9.20...

XXX Domenica del Tempo Ordinario – Anno B – 25 ottobre 2015

La 95° puntata del ciclo “Dalla vita alla Parola viva” – “Costruire comunità vive, aperte e accoglienti”. XXX Domenica del Tempo Ordinario – Anno B Colore...

Cos’è che rende il corpo umano tanto bello?

E' solo l’eros e il desiderio? Qual è la cosa più bella del mondo? Sono sicuro che se ponessimo questa domanda a mille pittori almeno...

Libri consigliati

Desiderio e sequela

Il mondo mistico dell’ebraismo

“Non fare come gli ipocriti”

12 storie di ordinaria santità

Seguici su Facebook

Seguici su Instagram

Seguici su Twitter

È stato rilevato, nel tuo browser, un componente AdBlocker. SpeSalvi.it si mantiene in vita grazie alla pubblicità, ti preghiamo di disabilitarlo oppure di aggiungere il nostro sito alla lista dei siti attendibili.
Per continuare a navigare:
disabilita AdBlock e aggiorna la pagina.
Aiuta SpeSalvi.it
SpeSalvi.it desidera servire ed evangelizzare, ma non è in grado di sostenersi da solo.
Offri il tuo piccolo contributo affinché il sito possa continuare a diffondere il messaggio cristiano in tutto il mondo.
Grazie di cuore per il tuo sostegno!
Leggi la nostra informativa sulla Privacy.
Logo
ANDROID
APP
Scarica la nostra App Android per rimanere sempre aggiornato anche sul tuo smartphone.
2019 (C) Tutti i diritti riservati.
ISTRUZIONI
1. Clicca sul pulsante "Download" e scarica il file ".apk" sul tuo smartphone.
2. Esegui il file ".apk" e clicca su "Installa".
Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità e per analizzare il nostro traffico. Navigando in SpeSalvi.it acconsenti al loro utilizzo e dichiari di aver letto e compreso la nostra Informativa sulla Privacy.
ACCONSENTO