20.3 C
Rome
venerdì, 20 Settembre 2019

ROTATE FOR FULL CONTENT

MOBILE THEME

Home Rubriche Storie G.P. II verso la santità. Racconto testimonianza.

G.P. II verso la santità. Racconto testimonianza.

- Advertisement -

Racconto testimonianza
Racconto testimonianza

Nell’aprile del 2010, ho avuto la gioia di recarmi in Polonia con il Centro Giovanni Paolo II di Loreto. Al nostro arrivo siamo stati accolti dal Card. Dziwisz nell’episcopio di Cracovia e che emozione poter visitare subito il luogo più importante del palazzo episcopale: la Cappella dove Giovanni Paolo II fu ordinato presbitero il 1 novembre 1947 nonché luogo di preghiera di tutto il suo servizio episcopale a Cracovia.

In seguito, un’emozione indescrivibile, poter rinnovare la nostra fede dinanzi al fonte battesimale di Wadowice, nella stessa chiesa dove il futuro pontefice fu battezzato il 20 giugno 1920 e, con essa, non è mancata la visita al Santuario della Divina Misericordia consacrato da Giovanni Paolo II il 17 agosto 2003, il quale così si espresse nell’omelia: «Alla fine di questa solenne liturgia desidero dire che molti dei miei ricordi personali sono legati a questo luogo. Venivo qui soprattutto durante l’occupazione nazista quando lavoravo nel vicino stabilimento Solvay. Ancora oggi ricordo la via che porta da Borek Fałęcki a Dębniki. La percorrevo tutti i giorni andando a lavorare in diversi turni, con le scarpe di legno ai piedi. Allora si portavano quelle. Come era possibile immaginare che quell’uomo con gli zoccoli un giorno avrebbe consacrato la basilica della Divina Misericordia a Łagiewniki di Cracovia?».

Che grazia immensa poter percorrere quei luoghi che ci parlano di questo grande uomo di Dio, missionario dell’Amore di Dio.

Un uomo che ci ricorda il primato della preghiera nella vita del credente e dell’importanza della devozione a Maria; devozione che non oscura il primato di Gesù ma che anzi lo esalta ancora di più.

Mettiamoci dunque, alla sequela di questo grande maestro e chiediamogli la grazia di essere nella nostra vita Apostoli della Misericordia; facciamo nostre le parole che l’allora Card. Ratzinger pronunciò quel venerdì 8 aprile 2005 in una piazza san Pietro gremita di persone: «Possiamo essere sicuri che il nostro amato Papa sta adesso alla finestra della casa del Padre, ci vede e ci benedice. Sì, ci benedica, Santo Padre. Noi affidiamo la tua cara anima alla Madre di Dio, tua Madre, che ti ha guidato ogni giorno e ti guiderà adesso alla gloria eterna del Suo Figlio, Gesù Cristo nostro Signore. Amen».

Don Gabriele Guerra

G. Guerra
Sacerdote della diocesi di Avezzano (dei Marsi) . Ordinato presbitero il 28 giugno 2012, è attualmente parroco in Gioia dei Marsi (AQ), presso la Parrocchia di S. Maria Assunta.

2 Commenti

2
Commenta questo articolo

avatar
2 Comment threads
0 Risposte al thread
0 Followers
 
Commenti con più interazioni
Commenti ai thread più caldi
1 Autori dei commenti
Antonio Di MariaAntonio Di Maria Autori dei commenti più recenti
  Iscriviti  
Più nuovi Più vecchi Più votati
Notificami
Antonio Di Maria
Ospite
Antonio Di Maria

Che bello, cosa avrei dato per visitare i luoghi in cui ha vissuto il grande Giovanni Paolo! Aspetto con ansia la sua canonizzazione!

Antonio Di Maria
Ospite
Antonio Di Maria

Che bello, cosa avrei dato per visitare i luoghi in cui ha vissuto il grande Giovanni Paolo! Aspetto con ansia la sua canonizzazione!

G.P. II verso la santità. Racconto testimonianza.

  

- Advertisement -

Racconto testimonianza
Racconto testimonianza

Nell’aprile del 2010, ho avuto la gioia di recarmi in Polonia con il Centro Giovanni Paolo II di Loreto. Al nostro arrivo siamo stati accolti dal Card. Dziwisz nell’episcopio di Cracovia e che emozione poter visitare subito il luogo più importante del palazzo episcopale: la Cappella dove Giovanni Paolo II fu ordinato presbitero il 1 novembre 1947 nonché luogo di preghiera di tutto il suo servizio episcopale a Cracovia.

In seguito, un’emozione indescrivibile, poter rinnovare la nostra fede dinanzi al fonte battesimale di Wadowice, nella stessa chiesa dove il futuro pontefice fu battezzato il 20 giugno 1920 e, con essa, non è mancata la visita al Santuario della Divina Misericordia consacrato da Giovanni Paolo II il 17 agosto 2003, il quale così si espresse nell’omelia: «Alla fine di questa solenne liturgia desidero dire che molti dei miei ricordi personali sono legati a questo luogo. Venivo qui soprattutto durante l’occupazione nazista quando lavoravo nel vicino stabilimento Solvay. Ancora oggi ricordo la via che porta da Borek Fałęcki a Dębniki. La percorrevo tutti i giorni andando a lavorare in diversi turni, con le scarpe di legno ai piedi. Allora si portavano quelle. Come era possibile immaginare che quell’uomo con gli zoccoli un giorno avrebbe consacrato la basilica della Divina Misericordia a Łagiewniki di Cracovia?».

Che grazia immensa poter percorrere quei luoghi che ci parlano di questo grande uomo di Dio, missionario dell’Amore di Dio.

Un uomo che ci ricorda il primato della preghiera nella vita del credente e dell’importanza della devozione a Maria; devozione che non oscura il primato di Gesù ma che anzi lo esalta ancora di più.

- Advertisement -

Mettiamoci dunque, alla sequela di questo grande maestro e chiediamogli la grazia di essere nella nostra vita Apostoli della Misericordia; facciamo nostre le parole che l’allora Card. Ratzinger pronunciò quel venerdì 8 aprile 2005 in una piazza san Pietro gremita di persone: «Possiamo essere sicuri che il nostro amato Papa sta adesso alla finestra della casa del Padre, ci vede e ci benedice. Sì, ci benedica, Santo Padre. Noi affidiamo la tua cara anima alla Madre di Dio, tua Madre, che ti ha guidato ogni giorno e ti guiderà adesso alla gloria eterna del Suo Figlio, Gesù Cristo nostro Signore. Amen».

Don Gabriele Guerra

- Advertisement -

Leggi qui il disclaimer sul materiale pubblicato da SpeSalvi.it

G. Guerra
Sacerdote della diocesi di Avezzano (dei Marsi) . Ordinato presbitero il 28 giugno 2012, è attualmente parroco in Gioia dei Marsi (AQ), presso la Parrocchia di S. Maria Assunta.

Libri consigliati

2 Commenti

2
Commenta questo articolo

avatar
  Iscriviti  
Più nuovi Più vecchi Più votati
Notificami
Antonio Di Maria
Ospite
Antonio Di Maria

Che bello, cosa avrei dato per visitare i luoghi in cui ha vissuto il grande Giovanni Paolo! Aspetto con ansia la sua canonizzazione!

Antonio Di Maria
Ospite
Antonio Di Maria

Che bello, cosa avrei dato per visitare i luoghi in cui ha vissuto il grande Giovanni Paolo! Aspetto con ansia la sua canonizzazione!

277FansMi piace
838FollowerSegui
13,000FollowerSegui
606FollowerSegui
56IscrittiIscriviti

Top News

Top Video

Ultimi Articoli

Articoli Popolari

Che differenza c’è tra “padre” e “don”?

E quale titolo si utilizza per monaci e frati? Gentile direttore, forse la mia le sembrerà una domanda banale. Può però spiegarmi la differenza tra...

X Domenica del Tempo Ordinario – Anno C – 5 giungo 2016

IL VANGELO STRABICO X Domenica del tempo Ordinario   - C A  cura di Benito Giorgetta (1Re 17,17-24; Galati 1,11-19; Luca 7,11-17) Imparare a suonare lo spartito della compassione Ascoltiamo...

Francesco in Armenia, preghiera con Karekin II

Dopo quattro ore di volo comincia il viaggio di Francesco in Armenia. L'aereo con a bordo il Pontefice è partito questa mattina alle 9.20...

XXX Domenica del Tempo Ordinario – Anno B – 25 ottobre 2015

La 95° puntata del ciclo “Dalla vita alla Parola viva” – “Costruire comunità vive, aperte e accoglienti”. XXX Domenica del Tempo Ordinario – Anno B Colore...

Cos’è che rende il corpo umano tanto bello?

E' solo l’eros e il desiderio? Qual è la cosa più bella del mondo? Sono sicuro che se ponessimo questa domanda a mille pittori almeno...

Libri consigliati

Seguici su Facebook

Seguici su Instagram

Seguici su Twitter

È stato rilevato, nel tuo browser, un componente AdBlocker. SpeSalvi.it si mantiene in vita grazie alla pubblicità, ti preghiamo di disabilitarlo oppure di aggiungere il nostro sito alla lista dei siti attendibili.
Per continuare a navigare:
disabilita AdBlock e aggiorna la pagina.
Aiuta SpeSalvi.it
SpeSalvi.it desidera servire ed evangelizzare, ma non è in grado di sostenersi da solo.
Offri il tuo piccolo contributo affinché il sito possa continuare a diffondere il messaggio cristiano in tutto il mondo.
Grazie di cuore per il tuo sostegno!
Leggi la nostra informativa sulla Privacy.
Logo
ANDROID
APP
Scarica la nostra App Android per rimanere sempre aggiornato anche sul tuo smartphone.
2019 (C) Tutti i diritti riservati.
ISTRUZIONI
1. Clicca sul pulsante "Download" e scarica il file ".apk" sul tuo smartphone.
2. Esegui il file ".apk" e clicca su "Installa".
Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità e per analizzare il nostro traffico. Navigando in SpeSalvi.it acconsenti al loro utilizzo e dichiari di aver letto e compreso la nostra Informativa sulla Privacy.
ACCONSENTO