19 C
Roma
Mer, 23 Settembre 2020

ROTATE FOR FULL CONTENT

MOBILE THEME

Home Media Foto Perché Facebook non mostra la foto di un uomo afflitto che papa...

Perché Facebook non mostra la foto di un uomo afflitto che papa Francesco ha abbracciato?

- Advertisement -

La politica pubblicitaria porta al rifiuto del desiderio di Aleteia di promuovere la scena di saluto

Ricordate Vinicio Riva? Sicuramente. È l’uomo sfigurato che è stato abbracciato e baciato da papa Francesco in Piazza San Pietro qualche tempo fa. Quel momento ha catturato l’attenzione di milioni di persone di tutto il mondo.

Riva soffre di una malattia genetica non infettiva, la neurofibromatosi, che lo ha lasciato coperto di protuberanze e piaghe. Se lo si vede, si può pensare che indossi una maschera.

Se papa Francesco ha abbracciato Riva ed è riuscito a vedere l’essere umano dietro la sua apparenza, a quanto pare Facebook non vuole che venga mostrata una foto di quest’uomo.

Quando il manager delle comunicazioni di Aleteia, Katherine Ruddy, voleva diffondere un articolo usando una foto di Riva mentre viene abbracciato dal papa, Facebook l’ha rifiutato, inviandole una nota sulle politiche pubblicitarie del sito:

Il suo annuncio non è stato approvato perché non permettiamo annunci che rimandino a immagini corporee in un modo che possa turbare alcuni utenti. Gli annunci che si riferiscono alla salute o all’aspetto di qualcuno sono sensibili. Per continuare a inserire pubblicità, raccomandiamo di usare un’immagine che si concentri chiaramente sul vostro prodotto sul vostro servizio.

Facebook, ha spiegato la Ruddy, deve approvare l’immagine e il testo di un annuncio perché “sarà presentato a persone che non seguono la vostra pagina”.

I media di tutto il mondo non hanno problemi a mostrare la foto del papa che porta il nome del santo, Francesco, che baciò il lebbroso e Riva. La zia di quest’ultimo, Caterina Lotto, ha ricordato l’incontro di Piazza San Pietro.

“Quando ci è venuto vicino”, ha detto alla CNN, “ho pensato che mi avrebbe dato la mano, invece è andato direttamente da Vinicio e lo ha abbracciato stretto. (…) Non abbiamo parlato. Non abbiamo detto niente, ma mi ha guardato come se stesse andando nel profondo, uno sguardo splendido che non mi sarei mai aspettata”.

Riva è andato via da Piazza San Pietro con un rinnovato senso di dignità. È abituato a sguardi pieni di shock e di paura, e quindi all’inizio è rimasto confuso dalla mancanza di esitazione del papa.

“Non aveva alcuna paura della mia malattia”, ha detto alla CNN. “Mi ha abbracciato senza parlare… Mi sono venuti i brividi. Ho sentito un grande calore”.

Facebook non ha ancora risposto a una richiesta di commento.

Redazionehttps://www.spesalvi.it
SpeSalvi.it | Cultura e Informazione cattolica
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Feedback in linea
Vedi tutti i commenti

Perché Facebook non mostra la foto di un uomo afflitto che papa Francesco ha abbracciato?

  

- Advertisement -

La politica pubblicitaria porta al rifiuto del desiderio di Aleteia di promuovere la scena di saluto

Ricordate Vinicio Riva? Sicuramente. È l’uomo sfigurato che è stato abbracciato e baciato da papa Francesco in Piazza San Pietro qualche tempo fa. Quel momento ha catturato l’attenzione di milioni di persone di tutto il mondo.

Riva soffre di una malattia genetica non infettiva, la neurofibromatosi, che lo ha lasciato coperto di protuberanze e piaghe. Se lo si vede, si può pensare che indossi una maschera.

Se papa Francesco ha abbracciato Riva ed è riuscito a vedere l’essere umano dietro la sua apparenza, a quanto pare Facebook non vuole che venga mostrata una foto di quest’uomo.

Quando il manager delle comunicazioni di Aleteia, Katherine Ruddy, voleva diffondere un articolo usando una foto di Riva mentre viene abbracciato dal papa, Facebook l’ha rifiutato, inviandole una nota sulle politiche pubblicitarie del sito:

- Advertisement -

Il suo annuncio non è stato approvato perché non permettiamo annunci che rimandino a immagini corporee in un modo che possa turbare alcuni utenti. Gli annunci che si riferiscono alla salute o all’aspetto di qualcuno sono sensibili. Per continuare a inserire pubblicità, raccomandiamo di usare un’immagine che si concentri chiaramente sul vostro prodotto sul vostro servizio.

Facebook, ha spiegato la Ruddy, deve approvare l’immagine e il testo di un annuncio perché “sarà presentato a persone che non seguono la vostra pagina”.

I media di tutto il mondo non hanno problemi a mostrare la foto del papa che porta il nome del santo, Francesco, che baciò il lebbroso e Riva. La zia di quest’ultimo, Caterina Lotto, ha ricordato l’incontro di Piazza San Pietro.

“Quando ci è venuto vicino”, ha detto alla CNN, “ho pensato che mi avrebbe dato la mano, invece è andato direttamente da Vinicio e lo ha abbracciato stretto. (…) Non abbiamo parlato. Non abbiamo detto niente, ma mi ha guardato come se stesse andando nel profondo, uno sguardo splendido che non mi sarei mai aspettata”.

Riva è andato via da Piazza San Pietro con un rinnovato senso di dignità. È abituato a sguardi pieni di shock e di paura, e quindi all’inizio è rimasto confuso dalla mancanza di esitazione del papa.

“Non aveva alcuna paura della mia malattia”, ha detto alla CNN. “Mi ha abbracciato senza parlare… Mi sono venuti i brividi. Ho sentito un grande calore”.

Facebook non ha ancora risposto a una richiesta di commento.

- Advertisement -

Leggi qui il disclaimer sul materiale pubblicato da SpeSalvi.it

Redazionehttps://www.spesalvi.it
SpeSalvi.it | Cultura e Informazione cattolica
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Feedback in linea
Vedi tutti i commenti
285FansMi piace
975FollowerSegui
13,000FollowerSegui
632FollowerSegui
118IscrittiIscriviti

Top News

Top Video

Ultimi Articoli

Articoli Popolari

Che differenza c’è tra “padre” e “don”?

E quale titolo si utilizza per monaci e frati? Gentile direttore, forse la mia le sembrerà una domanda banale. Può però spiegarmi la differenza tra...

X Domenica del Tempo Ordinario – Anno C – 5 giungo 2016

IL VANGELO STRABICO X Domenica del tempo Ordinario   - C A  cura di Benito Giorgetta (1Re 17,17-24; Galati 1,11-19; Luca 7,11-17) Imparare a suonare lo spartito della compassione Ascoltiamo...

Francesco in Armenia, preghiera con Karekin II

Dopo quattro ore di volo comincia il viaggio di Francesco in Armenia. L'aereo con a bordo il Pontefice è partito questa mattina alle 9.20...

XXX Domenica del Tempo Ordinario – Anno B – 25 ottobre 2015

La 95° puntata del ciclo “Dalla vita alla Parola viva” – “Costruire comunità vive, aperte e accoglienti”. XXX Domenica del Tempo Ordinario – Anno B Colore...

Cos’è che rende il corpo umano tanto bello?

E' solo l’eros e il desiderio? Qual è la cosa più bella del mondo? Sono sicuro che se ponessimo questa domanda a mille pittori almeno...

Libri consigliati

Seguici su Instagram

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Accessibility
0
Dicci il tuo pensiero, per favore commenta.x
()
x