20.7 C
Rome
mercoledì, 16 Ottobre 2019

ROTATE FOR FULL CONTENT

MOBILE THEME

Home Argomenti Papa Papà "Robin Hood" ruba una pizza per sfamare il figlio

Papà “Robin Hood” ruba una pizza per sfamare il figlio

- Advertisement -

Dopo 13 anni guardate come ha rimediato

Come ogni sera il  figlio lo aspettava a casa affamato. E come ogni volta, si avvicinava minacciosa la paura di andare a letto senza cibo. Finché il padre non piombò in casa con una pizza fumante: era tutta per lui. Fu una gioia per gli occhi e la pancia del bambino che non si capacitava di quanto stava accadendo. Il padre, dal canto suo, sapeva bene cosa aveva compiuto. Sapeva anche che suo figlio non poteva restare ancora una volta senza cena. Così la decisione di rubare la pizza per sfamare il suo bambino. Oggi, dopo 13 anni, il “padre Robin Hood” non ha dimenticato il gesto compiuto in preda alla disperazione della povertà e ha voluto ridare tutto, con gli interessi.

13 anni di rimorsi
A far parlare del fatto ci ha pensato la lettera, pubblicata da un utente su Reddit, in cui ci sono le scuse dell’uomo e i soldi delle pizze di tanto tempo prima, con tutti gli interessi. L’uomo che 13 anni prima si era trasformato in un ladro ha raccontato una storia davvero toccante in cui ha testimoniato la sua grande lealtà. Ha scritto di essere entrato quel giorno nel locale senza un soldo in tasca e con un figlio affamato a casa. Di aver deciso di ordinare quella pizza e di portarla via senza pagare. E di aver vissuto con rimorso da quel giorno per tutti questi anni.

Tutto è perdonato
“Ho lavorato duro e costruito un business solido negli ultimi dieci anni e sentivo che era mia responsabilità porre rimedio a questa situazione. Spero che non ci siano rancori”. Il costo del pasto rubato ammontava nel 2002 a 20 dollari; oggi è stata restituita al proprietario una cifra pari a 54 dollari, in quanto l’uomo afferma “che partendo dalla somma originaria, ha calcolato un interesse dell’8% per ogni anno”. Il proprietario ha ovviamente perdonatol’uomo per l’accaduto, ed è felice del guadagno, anche se con 13 anni di ritardo. (LiberoQuotidiano.it, 5 febbraio)

Redazionehttps://www.spesalvi.it
SpeSalvi.it | Cultura e Informazione cattolica

Commenta questo articolo

avatar
  Iscriviti  
Notificami

Papà “Robin Hood” ruba una pizza per sfamare il figlio

  

- Advertisement -

Dopo 13 anni guardate come ha rimediato

Come ogni sera il  figlio lo aspettava a casa affamato. E come ogni volta, si avvicinava minacciosa la paura di andare a letto senza cibo. Finché il padre non piombò in casa con una pizza fumante: era tutta per lui. Fu una gioia per gli occhi e la pancia del bambino che non si capacitava di quanto stava accadendo. Il padre, dal canto suo, sapeva bene cosa aveva compiuto. Sapeva anche che suo figlio non poteva restare ancora una volta senza cena. Così la decisione di rubare la pizza per sfamare il suo bambino. Oggi, dopo 13 anni, il “padre Robin Hood” non ha dimenticato il gesto compiuto in preda alla disperazione della povertà e ha voluto ridare tutto, con gli interessi.

13 anni di rimorsi
A far parlare del fatto ci ha pensato la lettera, pubblicata da un utente su Reddit, in cui ci sono le scuse dell’uomo e i soldi delle pizze di tanto tempo prima, con tutti gli interessi. L’uomo che 13 anni prima si era trasformato in un ladro ha raccontato una storia davvero toccante in cui ha testimoniato la sua grande lealtà. Ha scritto di essere entrato quel giorno nel locale senza un soldo in tasca e con un figlio affamato a casa. Di aver deciso di ordinare quella pizza e di portarla via senza pagare. E di aver vissuto con rimorso da quel giorno per tutti questi anni.

Tutto è perdonato
“Ho lavorato duro e costruito un business solido negli ultimi dieci anni e sentivo che era mia responsabilità porre rimedio a questa situazione. Spero che non ci siano rancori”. Il costo del pasto rubato ammontava nel 2002 a 20 dollari; oggi è stata restituita al proprietario una cifra pari a 54 dollari, in quanto l’uomo afferma “che partendo dalla somma originaria, ha calcolato un interesse dell’8% per ogni anno”. Il proprietario ha ovviamente perdonatol’uomo per l’accaduto, ed è felice del guadagno, anche se con 13 anni di ritardo. (LiberoQuotidiano.it, 5 febbraio)

- Advertisement -

Leggi qui il disclaimer sul materiale pubblicato da SpeSalvi.it

Redazionehttps://www.spesalvi.it
SpeSalvi.it | Cultura e Informazione cattolica

Libri consigliati

Commenta questo articolo

avatar
  Iscriviti  
Notificami
277FansMi piace
838FollowerSegui
13,000FollowerSegui
601FollowerSegui
57IscrittiIscriviti

Top News

Top Video

Ultimi Articoli

Articoli Popolari

Che differenza c’è tra “padre” e “don”?

E quale titolo si utilizza per monaci e frati? Gentile direttore, forse la mia le sembrerà una domanda banale. Può però spiegarmi la differenza tra...

X Domenica del Tempo Ordinario – Anno C – 5 giungo 2016

IL VANGELO STRABICO X Domenica del tempo Ordinario   - C A  cura di Benito Giorgetta (1Re 17,17-24; Galati 1,11-19; Luca 7,11-17) Imparare a suonare lo spartito della compassione Ascoltiamo...

Francesco in Armenia, preghiera con Karekin II

Dopo quattro ore di volo comincia il viaggio di Francesco in Armenia. L'aereo con a bordo il Pontefice è partito questa mattina alle 9.20...

XXX Domenica del Tempo Ordinario – Anno B – 25 ottobre 2015

La 95° puntata del ciclo “Dalla vita alla Parola viva” – “Costruire comunità vive, aperte e accoglienti”. XXX Domenica del Tempo Ordinario – Anno B Colore...

Cos’è che rende il corpo umano tanto bello?

E' solo l’eros e il desiderio? Qual è la cosa più bella del mondo? Sono sicuro che se ponessimo questa domanda a mille pittori almeno...

Libri consigliati

Il “counseling” pastorale

Bibbia: poeti e poesie

La grande città e la salvezza

Eva e il serpente

Seguici su Facebook

Seguici su Instagram

Seguici su Twitter

È stato rilevato, nel tuo browser, un componente AdBlocker. SpeSalvi.it si mantiene in vita grazie alla pubblicità, ti preghiamo di disabilitarlo oppure di aggiungere il nostro sito alla lista dei siti attendibili.
Per continuare a navigare:
disabilita AdBlock e aggiorna la pagina.
Aiuta SpeSalvi.it
SpeSalvi.it desidera servire ed evangelizzare, ma non è in grado di sostenersi da solo.
Offri il tuo piccolo contributo affinché il sito possa continuare a diffondere il messaggio cristiano in tutto il mondo.
Grazie di cuore per il tuo sostegno!
Leggi la nostra informativa sulla Privacy.
Logo
ANDROID
APP
Scarica la nostra App Android per rimanere sempre aggiornato anche sul tuo smartphone.
2019 (C) Tutti i diritti riservati.
ISTRUZIONI
1. Clicca sul pulsante "Download" e scarica il file ".apk" sul tuo smartphone.
2. Esegui il file ".apk" e clicca su "Installa".
Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità e per analizzare il nostro traffico. Navigando in SpeSalvi.it acconsenti al loro utilizzo e dichiari di aver letto e compreso la nostra Informativa sulla Privacy.
ACCONSENTO