12.6 C
Roma
Ven, 4 Dicembre 2020

ROTATE FOR FULL CONTENT

MOBILE THEME

Home Argomenti Papa Il Papa: nonni, parte essenziale della società

Il Papa: nonni, parte essenziale della società

- Advertisement -

Papa Francesco ha ricevuto stamani in udienza nell’Aula Paolo VI circa 7.000 nonni e nonne partecipanti alla festa loro dedicata, organizzata dall’Associazione Nazionale Lavoratori Anziani (Anla) e dalla federazione Senior Italia FederAnziani.

Al suo ingresso, il Papa è stato accolto da una grande ovazione e prima di salire sul palco si è intrattenuto a salutare molti degli anziani presenti. Indirizzi di saluto sono stati rivolti al Pontefice da Roberto Messina, presidente di Senior Italia FederAnziani, e da Antonio Zappi, presidente dell’Anla.

Nel suo discorso Francesco ha riconosciuto agli anziani un ruolo importante “nella Chiesa e nella società”. E ha esortato tutti a costruire una società più inclusiva dove gli anziani non siano considerati “improduttivi” ma testimoni preziosi “della cultura della vita”.

Su Radio Vaticana un’ampia sintesi del discorso del Papa.

“In un mondo come quello attuale, nel quale sono spesso mitizzate la forza e l’apparenza – ha ricordato papa Francesco -, voi avete la missione di testimoniare i valori che contano davvero e che rimangono per sempre, perché sono inscritti nel cuore di ogni essere umano e garantiti dalla Parola di Dio”.

Il Papa ha osservato che anche lui rientra nella categoria degli anziani: “Proprio in quanto persone della cosiddetta terza età voi, o meglio noi – perché anch’io ne faccio parte -, siamo chiamati a operare per lo sviluppo della cultura della vita, testimoniando che ogni stagione dell’esistenza è un dono di Dio e ha una sua bellezza e una sua importanza, anche se segnate da fragilità”.

Il Pontefice ha ricordato il ruolo fondamentale dei nonni nei Paesi dove la fede cristiana viene ostacolata: “Nei Paesi che hanno subito una grave persecuzione religiosa, sono stati i nonni a trasmettere la fede alle nuove generazioni, conducendo i bambini a ricevere il battesimo in un contesto di sofferta clandestinità”.

Tra i nonni era presente anche una ultracentenaria. Maria Bernacchi,104 anni, per gli amici “nonna Mariuccia”, ha coronato il sogno di incontrare il Pontefice. “È stata lei – racconta l’Osservatore Romano – il simbolo dell’incontro del Pontefice, perché, come ha detto Roberto Messina, presidente di Senior Italia Federanziani, salutando papa Francesco, ‘la vita dell’anziano è un valore, anche nella condizione di fragilità che spesso a essa si accompagna e deve ispirare accoglienza e curà”. “L’udienza con il Pontefice – racconta ancora il quotidiano della Santa Sede – è stata preceduta da una festa organizzata dalla Federanziani insieme all’Associazione nazionale lavoratori anziani (Anla). Due ore di canti e musica guidati dal coro della diocesi di Roma con il maestro Marco Frisina, e soprattutto di testimonianze offerte per reagire alla cultura dello scarto”.å

Redazionehttps://www.spesalvi.it
SpeSalvi.it | Cultura e Informazione cattolica
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Feedback in linea
Vedi tutti i commenti

Il Papa: nonni, parte essenziale della società

- Advertisement -

Papa Francesco ha ricevuto stamani in udienza nell’Aula Paolo VI circa 7.000 nonni e nonne partecipanti alla festa loro dedicata, organizzata dall’Associazione Nazionale Lavoratori Anziani (Anla) e dalla federazione Senior Italia FederAnziani.

Al suo ingresso, il Papa è stato accolto da una grande ovazione e prima di salire sul palco si è intrattenuto a salutare molti degli anziani presenti. Indirizzi di saluto sono stati rivolti al Pontefice da Roberto Messina, presidente di Senior Italia FederAnziani, e da Antonio Zappi, presidente dell’Anla.

Nel suo discorso Francesco ha riconosciuto agli anziani un ruolo importante “nella Chiesa e nella società”. E ha esortato tutti a costruire una società più inclusiva dove gli anziani non siano considerati “improduttivi” ma testimoni preziosi “della cultura della vita”.

Su Radio Vaticana un’ampia sintesi del discorso del Papa.

“In un mondo come quello attuale, nel quale sono spesso mitizzate la forza e l’apparenza – ha ricordato papa Francesco -, voi avete la missione di testimoniare i valori che contano davvero e che rimangono per sempre, perché sono inscritti nel cuore di ogni essere umano e garantiti dalla Parola di Dio”.

- Advertisement -

Il Papa ha osservato che anche lui rientra nella categoria degli anziani: “Proprio in quanto persone della cosiddetta terza età voi, o meglio noi – perché anch’io ne faccio parte -, siamo chiamati a operare per lo sviluppo della cultura della vita, testimoniando che ogni stagione dell’esistenza è un dono di Dio e ha una sua bellezza e una sua importanza, anche se segnate da fragilità”.

Il Pontefice ha ricordato il ruolo fondamentale dei nonni nei Paesi dove la fede cristiana viene ostacolata: “Nei Paesi che hanno subito una grave persecuzione religiosa, sono stati i nonni a trasmettere la fede alle nuove generazioni, conducendo i bambini a ricevere il battesimo in un contesto di sofferta clandestinità”.

Tra i nonni era presente anche una ultracentenaria. Maria Bernacchi,104 anni, per gli amici “nonna Mariuccia”, ha coronato il sogno di incontrare il Pontefice. “È stata lei – racconta l’Osservatore Romano – il simbolo dell’incontro del Pontefice, perché, come ha detto Roberto Messina, presidente di Senior Italia Federanziani, salutando papa Francesco, ‘la vita dell’anziano è un valore, anche nella condizione di fragilità che spesso a essa si accompagna e deve ispirare accoglienza e curà”. “L’udienza con il Pontefice – racconta ancora il quotidiano della Santa Sede – è stata preceduta da una festa organizzata dalla Federanziani insieme all’Associazione nazionale lavoratori anziani (Anla). Due ore di canti e musica guidati dal coro della diocesi di Roma con il maestro Marco Frisina, e soprattutto di testimonianze offerte per reagire alla cultura dello scarto”.å

- Advertisement -

Leggi qui il disclaimer sul materiale pubblicato da SpeSalvi.it

Redazionehttps://www.spesalvi.it
SpeSalvi.it | Cultura e Informazione cattolica
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Feedback in linea
Vedi tutti i commenti
291FansMi piace
985FollowerSegui
13,000FollowerSegui
641FollowerSegui
141IscrittiIscriviti

Top News

Top Video

Ultimi Articoli

Articoli Popolari

Che differenza c’è tra “padre” e “don”?

E quale titolo si utilizza per monaci e frati? Gentile direttore, forse la mia le sembrerà una domanda banale. Può però spiegarmi la differenza tra...

X Domenica del Tempo Ordinario – Anno C – 5 giungo 2016

IL VANGELO STRABICO X Domenica del tempo Ordinario   - C A  cura di Benito Giorgetta (1Re 17,17-24; Galati 1,11-19; Luca 7,11-17) Imparare a suonare lo spartito della compassione Ascoltiamo...

Francesco in Armenia, preghiera con Karekin II

Dopo quattro ore di volo comincia il viaggio di Francesco in Armenia. L'aereo con a bordo il Pontefice è partito questa mattina alle 9.20...

Mamma Natuzza parlava proprio con Gesù. Ecco un suo colloquio con il Re dei...

Io ero inquieta, turbata… Gesù: Alzati e piglia il ritmo dei vecchi tempi. Natuzza: Come parlate, Gesù? Cosa devo fare? Gesù: Ci sono tante cose che puoi...

XXX Domenica del Tempo Ordinario – Anno B – 25 ottobre 2015

La 95° puntata del ciclo “Dalla vita alla Parola viva” – “Costruire comunità vive, aperte e accoglienti”. XXX Domenica del Tempo Ordinario – Anno B Colore...

Libri consigliati

Gibran: Lazzaro e la sua amata

Dell’essere e dell’amore

“Non fare come gli ipocriti”

Il Cristo dell’Apocalisse

Seguici su Instagram

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Accessibility
0
Dicci il tuo pensiero, per favore commenta.x
()
x