10.8 C
Roma
Lun, 8 Marzo 2021

ROTATE FOR FULL CONTENT

MOBILE THEME

Home Argomenti Papa Papa Francesco: chiediamo perdono per abusi e silenzio

Papa Francesco: chiediamo perdono per abusi e silenzio

il Pontefice chiede, ancora una volta, perdono per gli abusi commessi in Irlanda

- Advertisement -

Nell’atto penitenziale della Messa al Phoenix Park di Dublino, in occasione del IX Incontro mondiale delle Famiglie, il Pontefice chiede, ancora una volta, perdono per gli abusi commessi in Irlanda da alcuni membri della Chiesa

Barbara Castelli – Città del Vaticano

“Chiediamo perdono per gli abusi in Irlanda, abusi di potere e di coscienza, abusi sessuali da parte di membri qualificati della Chiesa”. Papa Francesco, durante la Messa al Phoenix Park di Dublino, nell’atto penitenziale, torna a chiedere perdono anche per quanti hanno gettato un velo di silenzio sul dolore di tanti. A sorpresa, il Pontefice racconta l’incontro avuto con “otto persone sopravvissute”, ponendo “davanti alla misericordia del Signore questi crimini” e auspicando che il “Signore mantenga e faccia crescere questo stato di vergogna e di pentimento”, “affinché mai più accadano queste cose e perché si faccia giustizia”.

Perdono per non aver mostrato compassione

Papa Francesco chiede perdono per quei religiosi che hanno compiuto abusi, per tutti quei casi di sfruttamento “lavorativo a cui sono stati sottoposti tanti minori”, “perdono” per tutte quelle volte in cui la Chiesa non ha offerto “ai sopravvissuti di qualsiasi tipo di abuso, compassione, ricerca di giustizia e di verità, con azioni concrete”.

“Chiediamo perdono per alcuni membri della gerarchia che non si sono fatti carico di queste situazione dolorose e che sono rimasti in silenzio: chiediamo perdono”.

Il dolore delle mamme

“Chiediamo perdono per i bambini che sono stati tolti alle loro mamme, e per tutte quelle volte in cui si diceva a tante ragazze-madri che provavano a cercare i loro figli dai quali erano state separate, o ai figli, che cercavano le loro mamme, si diceva che era peccato mortale: questo non è peccato mortale, è il quarto comandamento. Chiediamo perdono”.

Originale: Vatican News
Redazionehttps://www.spesalvi.it
SpeSalvi.it | Cultura e Informazione cattolica
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Feedback in linea
Vedi tutti i commenti

Papa Francesco: chiediamo perdono per abusi e silenzio

il Pontefice chiede, ancora una volta, perdono per gli abusi commessi in Irlanda

- Advertisement -

Nell’atto penitenziale della Messa al Phoenix Park di Dublino, in occasione del IX Incontro mondiale delle Famiglie, il Pontefice chiede, ancora una volta, perdono per gli abusi commessi in Irlanda da alcuni membri della Chiesa

Barbara Castelli – Città del Vaticano

“Chiediamo perdono per gli abusi in Irlanda, abusi di potere e di coscienza, abusi sessuali da parte di membri qualificati della Chiesa”. Papa Francesco, durante la Messa al Phoenix Park di Dublino, nell’atto penitenziale, torna a chiedere perdono anche per quanti hanno gettato un velo di silenzio sul dolore di tanti. A sorpresa, il Pontefice racconta l’incontro avuto con “otto persone sopravvissute”, ponendo “davanti alla misericordia del Signore questi crimini” e auspicando che il “Signore mantenga e faccia crescere questo stato di vergogna e di pentimento”, “affinché mai più accadano queste cose e perché si faccia giustizia”.

Perdono per non aver mostrato compassione

Papa Francesco chiede perdono per quei religiosi che hanno compiuto abusi, per tutti quei casi di sfruttamento “lavorativo a cui sono stati sottoposti tanti minori”, “perdono” per tutte quelle volte in cui la Chiesa non ha offerto “ai sopravvissuti di qualsiasi tipo di abuso, compassione, ricerca di giustizia e di verità, con azioni concrete”.

- Advertisement -

“Chiediamo perdono per alcuni membri della gerarchia che non si sono fatti carico di queste situazione dolorose e che sono rimasti in silenzio: chiediamo perdono”.

Il dolore delle mamme

“Chiediamo perdono per i bambini che sono stati tolti alle loro mamme, e per tutte quelle volte in cui si diceva a tante ragazze-madri che provavano a cercare i loro figli dai quali erano state separate, o ai figli, che cercavano le loro mamme, si diceva che era peccato mortale: questo non è peccato mortale, è il quarto comandamento. Chiediamo perdono”.

- Advertisement -
Originale: Vatican News

Leggi qui il disclaimer sul materiale pubblicato da SpeSalvi.it

Redazionehttps://www.spesalvi.it
SpeSalvi.it | Cultura e Informazione cattolica
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Feedback in linea
Vedi tutti i commenti
293FansMi piace
1,020FollowerSegui
13,000FollowerSegui
641FollowerSegui
201IscrittiIscriviti

Top News

Top Video

Ultimi Articoli

Articoli Popolari

Che differenza c’è tra “padre” e “don”?

E quale titolo si utilizza per monaci e frati? Gentile direttore, forse la mia le sembrerà una domanda banale. Può però spiegarmi la differenza tra...

X Domenica del Tempo Ordinario – Anno C – 5 giungo 2016

IL VANGELO STRABICO X Domenica del tempo Ordinario   - C A  cura di Benito Giorgetta (1Re 17,17-24; Galati 1,11-19; Luca 7,11-17) Imparare a suonare lo spartito della compassione Ascoltiamo...

Francesco in Armenia, preghiera con Karekin II

Dopo quattro ore di volo comincia il viaggio di Francesco in Armenia. L'aereo con a bordo il Pontefice è partito questa mattina alle 9.20...

Mamma Natuzza parlava proprio con Gesù. Ecco un suo colloquio con il Re dei...

Io ero inquieta, turbata… Gesù: Alzati e piglia il ritmo dei vecchi tempi. Natuzza: Come parlate, Gesù? Cosa devo fare? Gesù: Ci sono tante cose che puoi...

Qual è la differenza tra cattolico e cristiano?

Il cristiano è colui che ha Cristo come Signore Nel Nuovo Testamento si fa riferimento quattro volte ai seguaci di Cristo: 1. 1 Pt 4,16: “Ma...

Libri consigliati

Guida alla Grecia biblica

Rileggere il Decalogo

Lo Spirito nell’agire umano

I settanta volti della Torah

Seguici su Instagram

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Accessibility
0
Dicci il tuo pensiero, per favore commenta.x
()
x