23.9 C
Rome
sabato, 21 Settembre 2019

ROTATE FOR FULL CONTENT

MOBILE THEME

Home Argomenti Papa Papa Francesco alla Sinagoga di Roma il 17 gennaio

Papa Francesco alla Sinagoga di Roma il 17 gennaio

- Advertisement -

Serve “ribadire con convinzione alle nostre comunità e a tutti gli uomini ricchi di sensibilità e di sapienza” l’urgenza di “proseguire il cammino di dialogo che vent’anni fa abbiamo voluto iniziare”.
È questa la priorità indicata nel messaggio congiunto di Cei-Rabbini d’Italia che presenta la XX Giornata per l’approfondimento e lo sviluppo del dialogo tra cattolici ed ebrei.

Nel messaggio è stato sottolineato il percorso di dialogo intrapreso è una concreta realizzazione di quel dialogo fraterno di cui parlava la Nostra Aetate, «per entrambi le parti una pietra miliare nell’apertura di una nuova epoca». «La fraternità – si legge infine nel documento – “per troppo tempo nascosta e disumanamente ostacolata” si manifesta sempre nella “sua provvidenziale attualità”».
Leggi il documento integralmente: qui.

La Giornata si celebrerà il prossimo 17 gennaio, lo stesso giorno in cui Papa Francesco si recherà in visita alla Sinagoga di Roma a 30 anni dallo storico abbraccio tra papa Wojtyla e il rabbino Elio Toaff.

Come sarà la visita del Papa alla Sinagoga di Roma?
“Non vedremo in prima fila le istituzioni ma la gente della comunità ebraica: da chi si occupa dei poveri ai giovani, fino agli ex deportati. Sarà una visita vera”. Ha spiegato il portavoce della Comunità ebraica di Roma, Fabio Perugia, in un’intervista a Radio InBlu, anticipando alcuni particolari della visita di Papa Francesco alla Sinagoga di Roma prevista il 17 gennaio 2016.
«Sicuramente la visita del Papa – ha aggiunto Perugia – sarà con la gente della nostra comunità romana, non sarà una visita istituzionale e ingessata» ma «l’occasione per mostrare al Papa quali sono le diverse sfaccettature di una comunità con la quale il Vaticano convive da secoli nella stessa città».

«La visita di Papa Francesco non segue un rituale ereditato dai suoi predecessori ma si rinnova di sentimento e si coprirà di nuovi significati». «Sarà un vestito su misura secondo il pontificato di Francesco – ha concluso Perugia –. Ecco perché il contatto con la gente e la pancia della nostra comunità. La visita dovrebbe durare circa un’ora e mezza: ci sarà un momento importante all’interno del tempio con i discorsi ufficiali e la possibilità di far partecipare a questo momento i grandi rabbini che vorranno accorrere al Tempio Maggiore per assistere alla cerimonia. Il rabbino capo nelle prossime settimane inviterà i rappresentanti dell’ebraismo che si relazionano con Roma e con l’altra parte del Tevere».

Quando sono state le precedenti visite di un Pontefice alla Sinagoga di Roma?
Benedetto XVI ha visitato il Tempio Maggiore esattamente sei anni fa, il 17 gennaio del 2010.
SinagogaBXVI
SinagogaBXVI2

Giovanni Paolo II il 13 aprile 1986 fu il primo Pontefice nella storia a entrare in un tempio ebraico.
papa01.jpg
Wojtyla.jpg

Prima ancora che il Concilio Vaticano II, già in marcia, varasse la Nostra Aetate, il decreto sulle relazioni della Chiesa con le religioni non cristiane, fu Papa Giovanni XXIII a far fermare sul Lungotevere il corteo pontificio per benedire gli ebrei che, di sabato, escono dalla Sinagoga. Era il 1959 e il rabbino Elio Toaff lo definì nella sua autobiografia: «Un gesto che gli valse l’entusiasmo di tutti i presenti che circondarono la sua vettura per applaudirlo e salutarlo».

Redazionehttps://www.spesalvi.it
SpeSalvi.it | Cultura e Informazione cattolica

Commenta questo articolo

avatar
  Iscriviti  
Notificami

Papa Francesco alla Sinagoga di Roma il 17 gennaio

  

- Advertisement -

Serve “ribadire con convinzione alle nostre comunità e a tutti gli uomini ricchi di sensibilità e di sapienza” l’urgenza di “proseguire il cammino di dialogo che vent’anni fa abbiamo voluto iniziare”.
È questa la priorità indicata nel messaggio congiunto di Cei-Rabbini d’Italia che presenta la XX Giornata per l’approfondimento e lo sviluppo del dialogo tra cattolici ed ebrei.

Nel messaggio è stato sottolineato il percorso di dialogo intrapreso è una concreta realizzazione di quel dialogo fraterno di cui parlava la Nostra Aetate, «per entrambi le parti una pietra miliare nell’apertura di una nuova epoca». «La fraternità – si legge infine nel documento – “per troppo tempo nascosta e disumanamente ostacolata” si manifesta sempre nella “sua provvidenziale attualità”».
Leggi il documento integralmente: qui.

La Giornata si celebrerà il prossimo 17 gennaio, lo stesso giorno in cui Papa Francesco si recherà in visita alla Sinagoga di Roma a 30 anni dallo storico abbraccio tra papa Wojtyla e il rabbino Elio Toaff.

Come sarà la visita del Papa alla Sinagoga di Roma?
“Non vedremo in prima fila le istituzioni ma la gente della comunità ebraica: da chi si occupa dei poveri ai giovani, fino agli ex deportati. Sarà una visita vera”. Ha spiegato il portavoce della Comunità ebraica di Roma, Fabio Perugia, in un’intervista a Radio InBlu, anticipando alcuni particolari della visita di Papa Francesco alla Sinagoga di Roma prevista il 17 gennaio 2016.
«Sicuramente la visita del Papa – ha aggiunto Perugia – sarà con la gente della nostra comunità romana, non sarà una visita istituzionale e ingessata» ma «l’occasione per mostrare al Papa quali sono le diverse sfaccettature di una comunità con la quale il Vaticano convive da secoli nella stessa città».

«La visita di Papa Francesco non segue un rituale ereditato dai suoi predecessori ma si rinnova di sentimento e si coprirà di nuovi significati». «Sarà un vestito su misura secondo il pontificato di Francesco – ha concluso Perugia –. Ecco perché il contatto con la gente e la pancia della nostra comunità. La visita dovrebbe durare circa un’ora e mezza: ci sarà un momento importante all’interno del tempio con i discorsi ufficiali e la possibilità di far partecipare a questo momento i grandi rabbini che vorranno accorrere al Tempio Maggiore per assistere alla cerimonia. Il rabbino capo nelle prossime settimane inviterà i rappresentanti dell’ebraismo che si relazionano con Roma e con l’altra parte del Tevere».

- Advertisement -

Quando sono state le precedenti visite di un Pontefice alla Sinagoga di Roma?
Benedetto XVI ha visitato il Tempio Maggiore esattamente sei anni fa, il 17 gennaio del 2010.
SinagogaBXVI
SinagogaBXVI2

Giovanni Paolo II il 13 aprile 1986 fu il primo Pontefice nella storia a entrare in un tempio ebraico.
papa01.jpg
Wojtyla.jpg

Prima ancora che il Concilio Vaticano II, già in marcia, varasse la Nostra Aetate, il decreto sulle relazioni della Chiesa con le religioni non cristiane, fu Papa Giovanni XXIII a far fermare sul Lungotevere il corteo pontificio per benedire gli ebrei che, di sabato, escono dalla Sinagoga. Era il 1959 e il rabbino Elio Toaff lo definì nella sua autobiografia: «Un gesto che gli valse l’entusiasmo di tutti i presenti che circondarono la sua vettura per applaudirlo e salutarlo».

- Advertisement -

Leggi qui il disclaimer sul materiale pubblicato da SpeSalvi.it

Redazionehttps://www.spesalvi.it
SpeSalvi.it | Cultura e Informazione cattolica

Libri consigliati

Commenta questo articolo

avatar
  Iscriviti  
Notificami
277FansMi piace
838FollowerSegui
13,000FollowerSegui
606FollowerSegui
56IscrittiIscriviti

Top News

Top Video

Ultimi Articoli

Articoli Popolari

Che differenza c’è tra “padre” e “don”?

E quale titolo si utilizza per monaci e frati? Gentile direttore, forse la mia le sembrerà una domanda banale. Può però spiegarmi la differenza tra...

X Domenica del Tempo Ordinario – Anno C – 5 giungo 2016

IL VANGELO STRABICO X Domenica del tempo Ordinario   - C A  cura di Benito Giorgetta (1Re 17,17-24; Galati 1,11-19; Luca 7,11-17) Imparare a suonare lo spartito della compassione Ascoltiamo...

Francesco in Armenia, preghiera con Karekin II

Dopo quattro ore di volo comincia il viaggio di Francesco in Armenia. L'aereo con a bordo il Pontefice è partito questa mattina alle 9.20...

XXX Domenica del Tempo Ordinario – Anno B – 25 ottobre 2015

La 95° puntata del ciclo “Dalla vita alla Parola viva” – “Costruire comunità vive, aperte e accoglienti”. XXX Domenica del Tempo Ordinario – Anno B Colore...

Cos’è che rende il corpo umano tanto bello?

E' solo l’eros e il desiderio? Qual è la cosa più bella del mondo? Sono sicuro che se ponessimo questa domanda a mille pittori almeno...

Libri consigliati

Guida alla Grecia biblica

Libri consigliati – Ottobre 2018

La Shoah alla luce del Sinai

Seguici su Facebook

Seguici su Instagram

Seguici su Twitter

È stato rilevato, nel tuo browser, un componente AdBlocker. SpeSalvi.it si mantiene in vita grazie alla pubblicità, ti preghiamo di disabilitarlo oppure di aggiungere il nostro sito alla lista dei siti attendibili.
Per continuare a navigare:
disabilita AdBlock e aggiorna la pagina.
Aiuta SpeSalvi.it
SpeSalvi.it desidera servire ed evangelizzare, ma non è in grado di sostenersi da solo.
Offri il tuo piccolo contributo affinché il sito possa continuare a diffondere il messaggio cristiano in tutto il mondo.
Grazie di cuore per il tuo sostegno!
Leggi la nostra informativa sulla Privacy.
Logo
ANDROID
APP
Scarica la nostra App Android per rimanere sempre aggiornato anche sul tuo smartphone.
2019 (C) Tutti i diritti riservati.
ISTRUZIONI
1. Clicca sul pulsante "Download" e scarica il file ".apk" sul tuo smartphone.
2. Esegui il file ".apk" e clicca su "Installa".
Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità e per analizzare il nostro traffico. Navigando in SpeSalvi.it acconsenti al loro utilizzo e dichiari di aver letto e compreso la nostra Informativa sulla Privacy.
ACCONSENTO