14.5 C
Rome
mercoledì, 16 Ottobre 2019

ROTATE FOR FULL CONTENT

MOBILE THEME

Home Argomenti Società e Politica Pakistan, Asia Bibi. Oggi l’udienza finale del processo: «Sono certo, verrà liberata»

Pakistan, Asia Bibi. Oggi l’udienza finale del processo: «Sono certo, verrà liberata»

Parlano l’avvocato e il benefattore

- Advertisement -
Si apre alle 10 (ora italiana) l’ultima fase del processo della cattolica perseguitata per aver bevuto un bicchiere d’acqua. Si trova in carcere dal giugno 2009. Parlano l’avvocato e il benefattore
 
 

Oggi è il giorno tanto atteso, il giorno decisivo, quello dove verrà stabilito se Asia Bibi verrà finalmente liberata o sarà impiccata in Pakistan. «Stamattina alle 10 (ora italiana) si apre presso la Corte Suprema l’udienza finale del processo», conferma a tempi.it l’avvocato della cattolica, il musulmano Saiful Malook.

«SONO CERTO: VERRÀ RILASCIATA»

Ci sarà una sola udienza, al termine della quale verrà emesso il verdetto, che potrebbe essere pubblicato tra due o tre giorni. «Sono certo che verrà rilasciata e che sarà libera nel giro di una settimana», dichiara a tempi.it Joseph Nadeem, direttore esecutivo della Renaissance Education Foundation. Asia Bibi è in carcere da quasi dieci anni e l’uomo, oltre ad aver pagato le spese processuali, si è preso cura per tutto questo tempo della famiglia della donna, composta dal marito e da cinque figli.

IL PROCESSO

Asia Bibi è stata arrestata il 19 giugno 2009 per false accuse di blasfemia. Dopo aver bevuto un bicchiere d’acqua durante il faticoso lavoro nei campi, venne accusata dalle compagne musulmane di avere infettato la fonte. Le donne le chiesero di convertirsi all’islam e lei si rifiutò.  Quando la notizia dell’incidente si diffuse, il villaggio insorse, dagli altoparlanti delle moschee i muezzin chiamarono a raccolta i musulmani per punirla e Asia Bibi fu picchiata davanti ai figli. Poi per cinque giorni tutto tacque e la vita ricominciò come prima, fino a quando l’imam del villaggio, che non era presente al diverbio, insieme ad altri accusatori, sporse denuncia per blasfemia.

IL CARCERE

La donna è stata condannata a morte in primo e secondo grado e l’udienza finale del processo si attende da quasi due anni, dal 13 ottobre 2016. Asia Bibi si trova attualmente nel carcere femminile di Multan, in isolamento: è costretta a cucinarsi da sola il cibo per timore che qualcuno cerchi di avvelenarla e le viene concessa un’ora d’aria tre volte al mese.

«NON SI CONVERTIRÀ MAI ALL’ISLAM»

A un recente incontro in Inghilterra con Ashiq Masih, il marito di Asia Bibi, l’uomo ha affermato che «Asia è psicologicamente, fisicamente e spiritualmente forte. È pronta ed è disposta a morire per Cristo, data la sua grande fede. Non si convertirà mai all’islam». Nonostante alcuni abbiano parlato di problemi psicologici e perdite di memoria, Nadeem spiega: «Ho visitato Asia Bibi l’1 ottobre, è in buona salute. L’abbiamo informata dell’udienza e prega perché Dio la faccia rilasciare».

I TRE MAGISTRATI

Il ricorso finale di Asia Bibi sarà giudicato da tre magistrati: lo stesso presidente della Corte Suprema, Mian Saqib Nisar, insieme a Asif Saeed Khosa e Mazhar Alam Khan Miankhel. La presenza del più importante giudice del paese dovrebbe essere garanzia di imparzialità. E anche per questo l’avvocato Malook è fiducioso: «Ci sono molte falle in questo caso. Troppe prove sono state accettate nei gradi precedenti anche se erano dubbie. Verrà scagionata».

Originale: Tempi.it
Redazionehttps://www.spesalvi.it
SpeSalvi.it | Cultura e Informazione cattolica

Commenta questo articolo

avatar
  Iscriviti  
Notificami

Pakistan, Asia Bibi. Oggi l’udienza finale del processo: «Sono certo, verrà liberata»

Parlano l’avvocato e il benefattore

  

- Advertisement -
Si apre alle 10 (ora italiana) l’ultima fase del processo della cattolica perseguitata per aver bevuto un bicchiere d’acqua. Si trova in carcere dal giugno 2009. Parlano l’avvocato e il benefattore
 
 

Oggi è il giorno tanto atteso, il giorno decisivo, quello dove verrà stabilito se Asia Bibi verrà finalmente liberata o sarà impiccata in Pakistan. «Stamattina alle 10 (ora italiana) si apre presso la Corte Suprema l’udienza finale del processo», conferma a tempi.it l’avvocato della cattolica, il musulmano Saiful Malook.

«SONO CERTO: VERRÀ RILASCIATA»

Ci sarà una sola udienza, al termine della quale verrà emesso il verdetto, che potrebbe essere pubblicato tra due o tre giorni. «Sono certo che verrà rilasciata e che sarà libera nel giro di una settimana», dichiara a tempi.it Joseph Nadeem, direttore esecutivo della Renaissance Education Foundation. Asia Bibi è in carcere da quasi dieci anni e l’uomo, oltre ad aver pagato le spese processuali, si è preso cura per tutto questo tempo della famiglia della donna, composta dal marito e da cinque figli.

IL PROCESSO

Asia Bibi è stata arrestata il 19 giugno 2009 per false accuse di blasfemia. Dopo aver bevuto un bicchiere d’acqua durante il faticoso lavoro nei campi, venne accusata dalle compagne musulmane di avere infettato la fonte. Le donne le chiesero di convertirsi all’islam e lei si rifiutò.  Quando la notizia dell’incidente si diffuse, il villaggio insorse, dagli altoparlanti delle moschee i muezzin chiamarono a raccolta i musulmani per punirla e Asia Bibi fu picchiata davanti ai figli. Poi per cinque giorni tutto tacque e la vita ricominciò come prima, fino a quando l’imam del villaggio, che non era presente al diverbio, insieme ad altri accusatori, sporse denuncia per blasfemia.

IL CARCERE

La donna è stata condannata a morte in primo e secondo grado e l’udienza finale del processo si attende da quasi due anni, dal 13 ottobre 2016. Asia Bibi si trova attualmente nel carcere femminile di Multan, in isolamento: è costretta a cucinarsi da sola il cibo per timore che qualcuno cerchi di avvelenarla e le viene concessa un’ora d’aria tre volte al mese.

«NON SI CONVERTIRÀ MAI ALL’ISLAM»

A un recente incontro in Inghilterra con Ashiq Masih, il marito di Asia Bibi, l’uomo ha affermato che «Asia è psicologicamente, fisicamente e spiritualmente forte. È pronta ed è disposta a morire per Cristo, data la sua grande fede. Non si convertirà mai all’islam». Nonostante alcuni abbiano parlato di problemi psicologici e perdite di memoria, Nadeem spiega: «Ho visitato Asia Bibi l’1 ottobre, è in buona salute. L’abbiamo informata dell’udienza e prega perché Dio la faccia rilasciare».

I TRE MAGISTRATI

- Advertisement -

Il ricorso finale di Asia Bibi sarà giudicato da tre magistrati: lo stesso presidente della Corte Suprema, Mian Saqib Nisar, insieme a Asif Saeed Khosa e Mazhar Alam Khan Miankhel. La presenza del più importante giudice del paese dovrebbe essere garanzia di imparzialità. E anche per questo l’avvocato Malook è fiducioso: «Ci sono molte falle in questo caso. Troppe prove sono state accettate nei gradi precedenti anche se erano dubbie. Verrà scagionata».

- Advertisement -
Originale: Tempi.it

Leggi qui il disclaimer sul materiale pubblicato da SpeSalvi.it

Redazionehttps://www.spesalvi.it
SpeSalvi.it | Cultura e Informazione cattolica

Libri consigliati

Commenta questo articolo

avatar
  Iscriviti  
Notificami
277FansMi piace
838FollowerSegui
13,000FollowerSegui
602FollowerSegui
57IscrittiIscriviti

Top News

Top Video

Ultimi Articoli

Articoli Popolari

Che differenza c’è tra “padre” e “don”?

E quale titolo si utilizza per monaci e frati? Gentile direttore, forse la mia le sembrerà una domanda banale. Può però spiegarmi la differenza tra...

X Domenica del Tempo Ordinario – Anno C – 5 giungo 2016

IL VANGELO STRABICO X Domenica del tempo Ordinario   - C A  cura di Benito Giorgetta (1Re 17,17-24; Galati 1,11-19; Luca 7,11-17) Imparare a suonare lo spartito della compassione Ascoltiamo...

Francesco in Armenia, preghiera con Karekin II

Dopo quattro ore di volo comincia il viaggio di Francesco in Armenia. L'aereo con a bordo il Pontefice è partito questa mattina alle 9.20...

XXX Domenica del Tempo Ordinario – Anno B – 25 ottobre 2015

La 95° puntata del ciclo “Dalla vita alla Parola viva” – “Costruire comunità vive, aperte e accoglienti”. XXX Domenica del Tempo Ordinario – Anno B Colore...

Cos’è che rende il corpo umano tanto bello?

E' solo l’eros e il desiderio? Qual è la cosa più bella del mondo? Sono sicuro che se ponessimo questa domanda a mille pittori almeno...

Libri consigliati

Accompagnare gli adulti nella fede

Interrogare la sofferenza

La ricerca storica su Gesù

Palumbo: La misericordia di Dio

Razzismo 2.0, l’odio online

Seguici su Facebook

Seguici su Instagram

Seguici su Twitter

È stato rilevato, nel tuo browser, un componente AdBlocker. SpeSalvi.it si mantiene in vita grazie alla pubblicità, ti preghiamo di disabilitarlo oppure di aggiungere il nostro sito alla lista dei siti attendibili.
Per continuare a navigare:
disabilita AdBlock e aggiorna la pagina.
Aiuta SpeSalvi.it
SpeSalvi.it desidera servire ed evangelizzare, ma non è in grado di sostenersi da solo.
Offri il tuo piccolo contributo affinché il sito possa continuare a diffondere il messaggio cristiano in tutto il mondo.
Grazie di cuore per il tuo sostegno!
Leggi la nostra informativa sulla Privacy.
Logo
ANDROID
APP
Scarica la nostra App Android per rimanere sempre aggiornato anche sul tuo smartphone.
2019 (C) Tutti i diritti riservati.
ISTRUZIONI
1. Clicca sul pulsante "Download" e scarica il file ".apk" sul tuo smartphone.
2. Esegui il file ".apk" e clicca su "Installa".
Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità e per analizzare il nostro traffico. Navigando in SpeSalvi.it acconsenti al loro utilizzo e dichiari di aver letto e compreso la nostra Informativa sulla Privacy.
ACCONSENTO