13.7 C
Rome
giovedì, 17 Ottobre 2019

ROTATE FOR FULL CONTENT

MOBILE THEME

Home Notizie Ostie consacrate messe in vendita su Etsy, in migliaia protestano

Ostie consacrate messe in vendita su Etsy, in migliaia protestano

Il Santissimo Sacramento è stato pubblicizzato al solo scopo dell'“abuso”

- Advertisement -
Il Santissimo Sacramento è stato pubblicizzato al solo scopo dell’“abuso”
Il 7 maggio, l’account Etsy “Pentagora” ha creato un annuncio pubblicitario affermando che si vendevano “vere ostie cattoliche, consacrate da un sacerdote”. Nella descrizione dell’articolo, il venditore suggeriva che il Santissimo Sacramento poteva essere “abusato per le classiche messe nere o per magia nera”. Si diceva che il pacchetto di nove ostie fosse stato consacrato e procurato in Germania.

La vendita ha suscitato le vive proteste dei clienti cattolici di Etsy, che hanno avviato una petizione su Change.org che nell’arco di poche ore ha raccolto migliaia di firme. Dopo il lancio della petizione, un rappresentante di Etsy ha dichiarato che la vendita di ostie consacrate a scopo di profanazione è contraria alla politica del sito web.

Il popolare sito di e-commerce è noto per gli oggetti artigianali e vintage, che vende in modo quasi esclusivo. La pagina relativa alle condizioni di vendita di Etsy afferma che è proibita la vendita di oggetti rubati o che “sostengono o promuovono l’odio nei confronti della gente o la sminuiscono sulla base di razza, etnia, nazionalità, religione, genere, identità di genere, disabilità o orientamento sessuale”. Le ostie consacrate messe in vendita sul sito web sembrano violare entrambe queste restrizioni.

La petizione ha chiesto a Etsy di chiarire che la vendita di ostie consacrate è espressamente proibita.

La Catholic News Agency ha riferito che nella petizione viene spiegato il significato del Santissimo Sacramento: “I cattolici credono che le ostie consacrate siano davvero il Corpo, il Sangue, l’Anima e la Divinità di Gesù Cristo. È la cosa più preziosa della nostra religione”.

“Vengono donate gratuitamente, e quindi l’unico motivo per cui qualcuno potrebbe venderle è per definizione illecito. Venderle a scopo di ‘abuso’ indica odio nei confronti della Chiesa cattolica, e dovrebbe essere proibito da Etsy”.

La petizione ha anche chiesto che Etsy aggiunga ufficialmente “Ostie consacrate” all’elenco degli oggetti proibiti. Dopo 24 ore, erano già state raccolte più di 7.500 firme, che hanno spinto Jess Kallberg, policy manager di Etsy, a rispondere confermando che “la vendita di ostie consacrate rappresenta una violazione delle nostre politiche”.

Dopo aver ribadito che Etsy si impegna a far sì che tutti i consumatori, inclusi quelli religiosi, si sentano accolti, l’annuncio è stato rimosso, dopo che era stato indicato come “Sold Out”.

Kallberg ha affermato che visto che i venditori di Etsy sono utenti privati, gli annunci non ricevono un’approvazione prima di comparire sul sito.

“Confidiamo in ogni venditore per assicurare che gli oggetti pubblicizzati aderiscano alle nostre politiche, e i nostri team di esperti agiscono quando vediamo oggetti che le violano”, ha aggiunto la Kallberg.

“Incoraggiamo chiunque veda un articolo che viola le nostre politiche a segnalarlo cliccando su ‘Riferisci a Etsy di questo articolo’ alla fine dell’annuncio”.

Originale: Aleteia.org
Redazionehttps://www.spesalvi.it
SpeSalvi.it | Cultura e Informazione cattolica

Commenta questo articolo

avatar
  Iscriviti  
Notificami

Ostie consacrate messe in vendita su Etsy, in migliaia protestano

Il Santissimo Sacramento è stato pubblicizzato al solo scopo dell'“abuso”

  

- Advertisement -
Il Santissimo Sacramento è stato pubblicizzato al solo scopo dell’“abuso”
Il 7 maggio, l’account Etsy “Pentagora” ha creato un annuncio pubblicitario affermando che si vendevano “vere ostie cattoliche, consacrate da un sacerdote”. Nella descrizione dell’articolo, il venditore suggeriva che il Santissimo Sacramento poteva essere “abusato per le classiche messe nere o per magia nera”. Si diceva che il pacchetto di nove ostie fosse stato consacrato e procurato in Germania.

La vendita ha suscitato le vive proteste dei clienti cattolici di Etsy, che hanno avviato una petizione su Change.org che nell’arco di poche ore ha raccolto migliaia di firme. Dopo il lancio della petizione, un rappresentante di Etsy ha dichiarato che la vendita di ostie consacrate a scopo di profanazione è contraria alla politica del sito web.

Il popolare sito di e-commerce è noto per gli oggetti artigianali e vintage, che vende in modo quasi esclusivo. La pagina relativa alle condizioni di vendita di Etsy afferma che è proibita la vendita di oggetti rubati o che “sostengono o promuovono l’odio nei confronti della gente o la sminuiscono sulla base di razza, etnia, nazionalità, religione, genere, identità di genere, disabilità o orientamento sessuale”. Le ostie consacrate messe in vendita sul sito web sembrano violare entrambe queste restrizioni.

La petizione ha chiesto a Etsy di chiarire che la vendita di ostie consacrate è espressamente proibita.

La Catholic News Agency ha riferito che nella petizione viene spiegato il significato del Santissimo Sacramento: “I cattolici credono che le ostie consacrate siano davvero il Corpo, il Sangue, l’Anima e la Divinità di Gesù Cristo. È la cosa più preziosa della nostra religione”.

“Vengono donate gratuitamente, e quindi l’unico motivo per cui qualcuno potrebbe venderle è per definizione illecito. Venderle a scopo di ‘abuso’ indica odio nei confronti della Chiesa cattolica, e dovrebbe essere proibito da Etsy”.

- Advertisement -

La petizione ha anche chiesto che Etsy aggiunga ufficialmente “Ostie consacrate” all’elenco degli oggetti proibiti. Dopo 24 ore, erano già state raccolte più di 7.500 firme, che hanno spinto Jess Kallberg, policy manager di Etsy, a rispondere confermando che “la vendita di ostie consacrate rappresenta una violazione delle nostre politiche”.

Dopo aver ribadito che Etsy si impegna a far sì che tutti i consumatori, inclusi quelli religiosi, si sentano accolti, l’annuncio è stato rimosso, dopo che era stato indicato come “Sold Out”.

Kallberg ha affermato che visto che i venditori di Etsy sono utenti privati, gli annunci non ricevono un’approvazione prima di comparire sul sito.

“Confidiamo in ogni venditore per assicurare che gli oggetti pubblicizzati aderiscano alle nostre politiche, e i nostri team di esperti agiscono quando vediamo oggetti che le violano”, ha aggiunto la Kallberg.

“Incoraggiamo chiunque veda un articolo che viola le nostre politiche a segnalarlo cliccando su ‘Riferisci a Etsy di questo articolo’ alla fine dell’annuncio”.

- Advertisement -
Originale: Aleteia.org

Leggi qui il disclaimer sul materiale pubblicato da SpeSalvi.it

Redazionehttps://www.spesalvi.it
SpeSalvi.it | Cultura e Informazione cattolica

Libri consigliati

Commenta questo articolo

avatar
  Iscriviti  
Notificami
277FansMi piace
838FollowerSegui
13,000FollowerSegui
603FollowerSegui
57IscrittiIscriviti

Top News

Top Video

Ultimi Articoli

Articoli Popolari

Che differenza c’è tra “padre” e “don”?

E quale titolo si utilizza per monaci e frati? Gentile direttore, forse la mia le sembrerà una domanda banale. Può però spiegarmi la differenza tra...

X Domenica del Tempo Ordinario – Anno C – 5 giungo 2016

IL VANGELO STRABICO X Domenica del tempo Ordinario   - C A  cura di Benito Giorgetta (1Re 17,17-24; Galati 1,11-19; Luca 7,11-17) Imparare a suonare lo spartito della compassione Ascoltiamo...

Francesco in Armenia, preghiera con Karekin II

Dopo quattro ore di volo comincia il viaggio di Francesco in Armenia. L'aereo con a bordo il Pontefice è partito questa mattina alle 9.20...

XXX Domenica del Tempo Ordinario – Anno B – 25 ottobre 2015

La 95° puntata del ciclo “Dalla vita alla Parola viva” – “Costruire comunità vive, aperte e accoglienti”. XXX Domenica del Tempo Ordinario – Anno B Colore...

Cos’è che rende il corpo umano tanto bello?

E' solo l’eros e il desiderio? Qual è la cosa più bella del mondo? Sono sicuro che se ponessimo questa domanda a mille pittori almeno...

Libri consigliati

Seguici su Facebook

Seguici su Instagram

Seguici su Twitter

È stato rilevato, nel tuo browser, un componente AdBlocker. SpeSalvi.it si mantiene in vita grazie alla pubblicità, ti preghiamo di disabilitarlo oppure di aggiungere il nostro sito alla lista dei siti attendibili.
Per continuare a navigare:
disabilita AdBlock e aggiorna la pagina.
Aiuta SpeSalvi.it
SpeSalvi.it desidera servire ed evangelizzare, ma non è in grado di sostenersi da solo.
Offri il tuo piccolo contributo affinché il sito possa continuare a diffondere il messaggio cristiano in tutto il mondo.
Grazie di cuore per il tuo sostegno!
Leggi la nostra informativa sulla Privacy.
Logo
ANDROID
APP
Scarica la nostra App Android per rimanere sempre aggiornato anche sul tuo smartphone.
2019 (C) Tutti i diritti riservati.
ISTRUZIONI
1. Clicca sul pulsante "Download" e scarica il file ".apk" sul tuo smartphone.
2. Esegui il file ".apk" e clicca su "Installa".
Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità e per analizzare il nostro traffico. Navigando in SpeSalvi.it acconsenti al loro utilizzo e dichiari di aver letto e compreso la nostra Informativa sulla Privacy.
ACCONSENTO