18.6 C
Rome
domenica, 22 Settembre 2019

ROTATE FOR FULL CONTENT

MOBILE THEME

Home Argomenti Vita cristiana Oggi, domani e sempre scelgo te

Oggi, domani e sempre scelgo te

Vita Cristiana

- Advertisement -

Non si ama a pezzi o a giorni alterni; amare è correre ogni giorno il rischio di perdersi … o ritrovarsi

di Edoardo Dantonia

O si ama per intero o non si ama. Punto.
Non ci sono vie di mezzo, quando si tratta di amare una persona. L’amorenon è un sentimento, non è un sentire, un affetto; è anche queste cose, ma non solo. Amare è un lavoro, un impegno, una fatica, e non smette mai di esserlo. Non ci sono periodi di prova, parentesi, riflessioni. No. Amare è un casino, sempre.
Quando iniziamo a prendere l’amore come un qualcosa che o c’è o non c’è, indipendentemente da quello che facciamo, è allora che l’amore smette di esistere. Amare è una scelta, non un dato di fatto. Si ama per scelta, non perché succede; e questa è una scelta radicale, totale. Non si ama a pezzi o a giorni alterni, ma si ama sempre. Si ama anche quando si odia. Si ama anzi di più quando si odia, perché amare vuol dire prender su di sé la miseria dell’altro, la sua piccolezza, la sua inadeguatezza.

 

Si prova una certa “chimica”, ci si sente attratti da una persona, all’inizio. Ma quello può succedere con mille persone. Io la provo con un sacco di persone, ma non vuol dire che tra me e loro ci sia amore. Si tratta soltanto di chimica, per l’appunto, di quella che cioè può essere solo una scintilla. Il fuoco va invece mantenuto vivo, le braci rintuzzate; altrimenti non potrà che spegnersi.
“Le emozioni vanno e vengono come nuvole. L’amore non è solo un sentimento, l’amore dovete dimostrarlo. Amare significa correre il rischio del fallimento, il rischio del tradimento”, si dice nel film To the Wonder, di Terrence Malick. Le emozioni sono evanescenti, non hanno il potere di determinare le nostre scelte a meno che siamo noi a permetterlo. Ragione e Sentimento, dove “e” è congiunzione, non verbo. Ogni giorno ci si deve svegliare e dire: “Io amo questa persona”, o meglio: “Io voglio amare questa persona”. Ogni giorno si deve rinnovare questa scelta come fosse la prima volta.

Photo by Becca Tapert on Unsplash

Nel film Matrix: Revolutions, Neo si trova a parlare con un programma in fuga da Matrix, un indiano di nome Ramachandra che parlando dell’amore dice: “No, è una parola. L’importante è l’interazione che la parola comporta. Vedo che lei è innamorato… sa dirmi cosa darebbe pur di mantenere viva tale interazione?”, e Neo risponde: “Darei tutto!”. È questo tutto che va rinnovato giorno per giorno, minuto per minuto. Non è qualcosa che cade dal cielo, come per grazia divina, ma una cosa che va coltivata e curata consapevolmente.

 

Quando pensiamo che un amore sia finito, chiediamoci se non sia piuttosto sopito, addormentato; se sotto la cenere sia rimasta la brace, e che cosa possiamo fare per riportarla in superficie. Chiediamoci, come dice il sacerdote in To the Wonder, se questo amore che crediamo morto non sia “forse in attesa di essere trasformato in qualcosa di più alto”.

Originale: Aleteia.org
Redazionehttps://www.spesalvi.it
SpeSalvi.it | Cultura e Informazione cattolica

Commenta questo articolo

avatar
  Iscriviti  
Notificami

Oggi, domani e sempre scelgo te

Vita Cristiana

  

- Advertisement -

Non si ama a pezzi o a giorni alterni; amare è correre ogni giorno il rischio di perdersi … o ritrovarsi

di Edoardo Dantonia

O si ama per intero o non si ama. Punto.
Non ci sono vie di mezzo, quando si tratta di amare una persona. L’amorenon è un sentimento, non è un sentire, un affetto; è anche queste cose, ma non solo. Amare è un lavoro, un impegno, una fatica, e non smette mai di esserlo. Non ci sono periodi di prova, parentesi, riflessioni. No. Amare è un casino, sempre.
Quando iniziamo a prendere l’amore come un qualcosa che o c’è o non c’è, indipendentemente da quello che facciamo, è allora che l’amore smette di esistere. Amare è una scelta, non un dato di fatto. Si ama per scelta, non perché succede; e questa è una scelta radicale, totale. Non si ama a pezzi o a giorni alterni, ma si ama sempre. Si ama anche quando si odia. Si ama anzi di più quando si odia, perché amare vuol dire prender su di sé la miseria dell’altro, la sua piccolezza, la sua inadeguatezza.

 

- Advertisement -

Si prova una certa “chimica”, ci si sente attratti da una persona, all’inizio. Ma quello può succedere con mille persone. Io la provo con un sacco di persone, ma non vuol dire che tra me e loro ci sia amore. Si tratta soltanto di chimica, per l’appunto, di quella che cioè può essere solo una scintilla. Il fuoco va invece mantenuto vivo, le braci rintuzzate; altrimenti non potrà che spegnersi.
“Le emozioni vanno e vengono come nuvole. L’amore non è solo un sentimento, l’amore dovete dimostrarlo. Amare significa correre il rischio del fallimento, il rischio del tradimento”, si dice nel film To the Wonder, di Terrence Malick. Le emozioni sono evanescenti, non hanno il potere di determinare le nostre scelte a meno che siamo noi a permetterlo. Ragione e Sentimento, dove “e” è congiunzione, non verbo. Ogni giorno ci si deve svegliare e dire: “Io amo questa persona”, o meglio: “Io voglio amare questa persona”. Ogni giorno si deve rinnovare questa scelta come fosse la prima volta.

Photo by Becca Tapert on Unsplash

Nel film Matrix: Revolutions, Neo si trova a parlare con un programma in fuga da Matrix, un indiano di nome Ramachandra che parlando dell’amore dice: “No, è una parola. L’importante è l’interazione che la parola comporta. Vedo che lei è innamorato… sa dirmi cosa darebbe pur di mantenere viva tale interazione?”, e Neo risponde: “Darei tutto!”. È questo tutto che va rinnovato giorno per giorno, minuto per minuto. Non è qualcosa che cade dal cielo, come per grazia divina, ma una cosa che va coltivata e curata consapevolmente.

 

Quando pensiamo che un amore sia finito, chiediamoci se non sia piuttosto sopito, addormentato; se sotto la cenere sia rimasta la brace, e che cosa possiamo fare per riportarla in superficie. Chiediamoci, come dice il sacerdote in To the Wonder, se questo amore che crediamo morto non sia “forse in attesa di essere trasformato in qualcosa di più alto”.

- Advertisement -
Originale: Aleteia.org

Leggi qui il disclaimer sul materiale pubblicato da SpeSalvi.it

Redazionehttps://www.spesalvi.it
SpeSalvi.it | Cultura e Informazione cattolica

Libri consigliati

Commenta questo articolo

avatar
  Iscriviti  
Notificami
277FansMi piace
838FollowerSegui
13,000FollowerSegui
606FollowerSegui
56IscrittiIscriviti

Top News

Top Video

Ultimi Articoli

Articoli Popolari

Che differenza c’è tra “padre” e “don”?

E quale titolo si utilizza per monaci e frati? Gentile direttore, forse la mia le sembrerà una domanda banale. Può però spiegarmi la differenza tra...

X Domenica del Tempo Ordinario – Anno C – 5 giungo 2016

IL VANGELO STRABICO X Domenica del tempo Ordinario   - C A  cura di Benito Giorgetta (1Re 17,17-24; Galati 1,11-19; Luca 7,11-17) Imparare a suonare lo spartito della compassione Ascoltiamo...

Francesco in Armenia, preghiera con Karekin II

Dopo quattro ore di volo comincia il viaggio di Francesco in Armenia. L'aereo con a bordo il Pontefice è partito questa mattina alle 9.20...

XXX Domenica del Tempo Ordinario – Anno B – 25 ottobre 2015

La 95° puntata del ciclo “Dalla vita alla Parola viva” – “Costruire comunità vive, aperte e accoglienti”. XXX Domenica del Tempo Ordinario – Anno B Colore...

Cos’è che rende il corpo umano tanto bello?

E' solo l’eros e il desiderio? Qual è la cosa più bella del mondo? Sono sicuro che se ponessimo questa domanda a mille pittori almeno...

Libri consigliati

Le lettere di Paolo

Dieci parole per vivere

Liturgia e secolarizzazione

La speranza di Giobbe

Lo scandalo della tenerezza

Seguici su Facebook

Seguici su Instagram

Seguici su Twitter

È stato rilevato, nel tuo browser, un componente AdBlocker. SpeSalvi.it si mantiene in vita grazie alla pubblicità, ti preghiamo di disabilitarlo oppure di aggiungere il nostro sito alla lista dei siti attendibili.
Per continuare a navigare:
disabilita AdBlock e aggiorna la pagina.
Aiuta SpeSalvi.it
SpeSalvi.it desidera servire ed evangelizzare, ma non è in grado di sostenersi da solo.
Offri il tuo piccolo contributo affinché il sito possa continuare a diffondere il messaggio cristiano in tutto il mondo.
Grazie di cuore per il tuo sostegno!
Leggi la nostra informativa sulla Privacy.
Logo
ANDROID
APP
Scarica la nostra App Android per rimanere sempre aggiornato anche sul tuo smartphone.
2019 (C) Tutti i diritti riservati.
ISTRUZIONI
1. Clicca sul pulsante "Download" e scarica il file ".apk" sul tuo smartphone.
2. Esegui il file ".apk" e clicca su "Installa".
Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità e per analizzare il nostro traffico. Navigando in SpeSalvi.it acconsenti al loro utilizzo e dichiari di aver letto e compreso la nostra Informativa sulla Privacy.
ACCONSENTO