28.4 C
Rome
lunedì, 16 Settembre 2019

ROTATE FOR FULL CONTENT

MOBILE THEME

Home Argomenti Vita cristiana Myanmar: dopo 50 anni, prima festa pubblica del Natale a Yangon

Myanmar: dopo 50 anni, prima festa pubblica del Natale a Yangon

L'effetto Bergoglio e i risultati delle sue scelte missionarie

- Advertisement -

Le comunità cristiane in Myanmar hanno celebrato pubblicamente il Natale per le strade di Yangon. Mentre in passato il Natale era strettamente confinato entro le mura delle chiese, diverse liturgie, feste, cortei, processioni hanno avuto luogo nella città con la specifica autorizzazione delle autorità governative

I festeggiamenti sono stati  aperti il 23 dicembre nella chiesa metodista della Santa Trinità e si sono chiusi il 25 dicembre con una solenne liturgia nella cattedrale cattolica di Santa Maria a Yangon, alla presenza di Henry Van Thio, vicepresidente dell’Unione della Repubblica del Myanmar. Il vescovo John Saw Yaw Han, ausiliare dell’arcidiocesi di Yangon, ha dichiarato la felicità dei cristiani birmani per questo primo Festival e ha incoraggiato tutti i concittadini “a contribuire in ogni modo possibile alla pace e alla prosperità della nazione”.

Festival natalizio per onorare la visita di Papa Francesco in Myanmar
Lo speciale Festival del Natale è stato avviato con il consenso di Phyo Min Thein, Primo ministro del governo regionale di Yangon, e di Mg Mg Soe, sindaco di Yangon, con l’esplicita volontà di “onorare la visita di Papa Francesco in Myanmar tenutasi a novembre 2017 e per mostrare solidarietà ai cristiani in Myanmar e nel mondo”.

La gioia dei cristiani
Secondo il sacerdote George Mg Mg, queste attività sono segno della crescita della libertà religiosa in Myanmar. La donna cristiana Naw Nilar San, della Chiesa Battista, ha rimarcato che “in 50 anni non ho mai vissuto questo tipo di festa di Natale. Molti cantori cristiani hanno cantato inni natalizi. E i cristiani hanno offerto cibo e bevande alla gente di Yangon, senza alcuna discriminazione, portando a tutti un saluto e un augurio di pace. E molti si sono uniti alla festa”. “Quest’anno è molto significativo nella storia della Birmania perché ai cristiani è stato permesso di celebrare il Natale con la gente della città, pubblicamente, per le strade. Questo Festival di Natale in città ha avuto lo scopo di promuovere la coesione sociale, la comprensione interreligiosa e l’amicizia tra i cittadini”, rileva a Fides padre Thet Tin, altro parroco cattolico locale.

Festival di Natale: primo grande incontro interreligioso con i buddisti
Il laico cattolico Toe Toe rimarca che “Natale significa mostrare e donare l’amore di Cristo per l’umanità”. Thant Shwe, cittadino buddista, dice a Fides di aver “apprezzato e goduto del Festival”, cui ha partecipato con sua moglie, “avvertendo che il Natale è una festa che ha valore per tutti gli uomini e non solo i cristiani”. Il Festival di Natale della città di Yangon, notano i cristiani birmani, sarà ricordato come il primo più grande incontro interreligioso con il popolo buddista nella storia del Myanmar.

Le autorità birmane: il Natale di festeggerà anche nei prossimi anni
Phyo Min Thein, Primo Ministro del governo regionale di Yangon, ha promesso alla popolazione che nei prossimi anni si continuerà a celebrare il Festival di Natale a Yangon. Secondo il censimento del 2014, l’intera popolazione birmana è di 51,4 milioni di abitanti e i cristiani di tute le confessioni sono, nel complesso, 3 milioni. 

Originale: Vatican News
Redazionehttps://www.spesalvi.it
SpeSalvi.it | Cultura e Informazione cattolica

Commenta questo articolo

avatar
  Iscriviti  
Notificami

Myanmar: dopo 50 anni, prima festa pubblica del Natale a Yangon

L'effetto Bergoglio e i risultati delle sue scelte missionarie

  

- Advertisement -

Le comunità cristiane in Myanmar hanno celebrato pubblicamente il Natale per le strade di Yangon. Mentre in passato il Natale era strettamente confinato entro le mura delle chiese, diverse liturgie, feste, cortei, processioni hanno avuto luogo nella città con la specifica autorizzazione delle autorità governative

I festeggiamenti sono stati  aperti il 23 dicembre nella chiesa metodista della Santa Trinità e si sono chiusi il 25 dicembre con una solenne liturgia nella cattedrale cattolica di Santa Maria a Yangon, alla presenza di Henry Van Thio, vicepresidente dell’Unione della Repubblica del Myanmar. Il vescovo John Saw Yaw Han, ausiliare dell’arcidiocesi di Yangon, ha dichiarato la felicità dei cristiani birmani per questo primo Festival e ha incoraggiato tutti i concittadini “a contribuire in ogni modo possibile alla pace e alla prosperità della nazione”.

Festival natalizio per onorare la visita di Papa Francesco in Myanmar
Lo speciale Festival del Natale è stato avviato con il consenso di Phyo Min Thein, Primo ministro del governo regionale di Yangon, e di Mg Mg Soe, sindaco di Yangon, con l’esplicita volontà di “onorare la visita di Papa Francesco in Myanmar tenutasi a novembre 2017 e per mostrare solidarietà ai cristiani in Myanmar e nel mondo”.

La gioia dei cristiani
Secondo il sacerdote George Mg Mg, queste attività sono segno della crescita della libertà religiosa in Myanmar. La donna cristiana Naw Nilar San, della Chiesa Battista, ha rimarcato che “in 50 anni non ho mai vissuto questo tipo di festa di Natale. Molti cantori cristiani hanno cantato inni natalizi. E i cristiani hanno offerto cibo e bevande alla gente di Yangon, senza alcuna discriminazione, portando a tutti un saluto e un augurio di pace. E molti si sono uniti alla festa”. “Quest’anno è molto significativo nella storia della Birmania perché ai cristiani è stato permesso di celebrare il Natale con la gente della città, pubblicamente, per le strade. Questo Festival di Natale in città ha avuto lo scopo di promuovere la coesione sociale, la comprensione interreligiosa e l’amicizia tra i cittadini”, rileva a Fides padre Thet Tin, altro parroco cattolico locale.

Festival di Natale: primo grande incontro interreligioso con i buddisti
Il laico cattolico Toe Toe rimarca che “Natale significa mostrare e donare l’amore di Cristo per l’umanità”. Thant Shwe, cittadino buddista, dice a Fides di aver “apprezzato e goduto del Festival”, cui ha partecipato con sua moglie, “avvertendo che il Natale è una festa che ha valore per tutti gli uomini e non solo i cristiani”. Il Festival di Natale della città di Yangon, notano i cristiani birmani, sarà ricordato come il primo più grande incontro interreligioso con il popolo buddista nella storia del Myanmar.

- Advertisement -

Le autorità birmane: il Natale di festeggerà anche nei prossimi anni
Phyo Min Thein, Primo Ministro del governo regionale di Yangon, ha promesso alla popolazione che nei prossimi anni si continuerà a celebrare il Festival di Natale a Yangon. Secondo il censimento del 2014, l’intera popolazione birmana è di 51,4 milioni di abitanti e i cristiani di tute le confessioni sono, nel complesso, 3 milioni. 

- Advertisement -
Originale: Vatican News

Leggi qui il disclaimer sul materiale pubblicato da SpeSalvi.it

Redazionehttps://www.spesalvi.it
SpeSalvi.it | Cultura e Informazione cattolica

Libri consigliati

Commenta questo articolo

avatar
  Iscriviti  
Notificami
277FansMi piace
847FollowerSegui
13,000FollowerSegui
603FollowerSegui
56IscrittiIscriviti

Top News

Top Video

Ultimi Articoli

Articoli Popolari

Che differenza c’è tra “padre” e “don”?

E quale titolo si utilizza per monaci e frati? Gentile direttore, forse la mia le sembrerà una domanda banale. Può però spiegarmi la differenza tra...

X Domenica del Tempo Ordinario – Anno C – 5 giungo 2016

IL VANGELO STRABICO X Domenica del tempo Ordinario   - C A  cura di Benito Giorgetta (1Re 17,17-24; Galati 1,11-19; Luca 7,11-17) Imparare a suonare lo spartito della compassione Ascoltiamo...

Francesco in Armenia, preghiera con Karekin II

Dopo quattro ore di volo comincia il viaggio di Francesco in Armenia. L'aereo con a bordo il Pontefice è partito questa mattina alle 9.20...

XXX Domenica del Tempo Ordinario – Anno B – 25 ottobre 2015

La 95° puntata del ciclo “Dalla vita alla Parola viva” – “Costruire comunità vive, aperte e accoglienti”. XXX Domenica del Tempo Ordinario – Anno B Colore...

Cos’è che rende il corpo umano tanto bello?

E' solo l’eros e il desiderio? Qual è la cosa più bella del mondo? Sono sicuro che se ponessimo questa domanda a mille pittori almeno...

Libri consigliati

I profeti minori “quadriformi”

“Non fare come gli ipocriti”

Liturgia e secolarizzazione

La speranza di Giobbe

Seguici su Facebook

Seguici su Instagram

Seguici su Twitter

È stato rilevato, nel tuo browser, un componente AdBlocker. SpeSalvi.it si mantiene in vita grazie alla pubblicità, ti preghiamo di disabilitarlo oppure di aggiungere il nostro sito alla lista dei siti attendibili.
Per continuare a navigare:
disabilita AdBlock e aggiorna la pagina.
Aiuta SpeSalvi.it
SpeSalvi.it desidera servire ed evangelizzare, ma non è in grado di sostenersi da solo.
Offri il tuo piccolo contributo affinché il sito possa continuare a diffondere il messaggio cristiano in tutto il mondo.
Grazie di cuore per il tuo sostegno!
Leggi la nostra informativa sulla Privacy.
Logo
ANDROID
APP
Scarica la nostra App Android per rimanere sempre aggiornato anche sul tuo smartphone.
2019 (C) Tutti i diritti riservati.
ISTRUZIONI
1. Clicca sul pulsante "Download" e scarica il file ".apk" sul tuo smartphone.
2. Esegui il file ".apk" e clicca su "Installa".
Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità e per analizzare il nostro traffico. Navigando in SpeSalvi.it acconsenti al loro utilizzo e dichiari di aver letto e compreso la nostra Informativa sulla Privacy.
ACCONSENTO