20.3 C
Rome
venerdì, 20 Settembre 2019

ROTATE FOR FULL CONTENT

MOBILE THEME

Home Argomenti Vita Ecclesiale I membri dell’equipaggio appena sposati dal Papa raccontano la loro esperienza emozionante

I membri dell’equipaggio appena sposati dal Papa raccontano la loro esperienza emozionante

Il matrimonio dei due assistenti di volo officiato dal Papa

- Advertisement -

Il Pontefice, oltre a sposarli sul volo verso Iquique, ha dato loro anche un ottimo consiglio

Arrivando a Iquique, Carlos e Paula, i membri dell’equipaggio che il Papa aveva appena sposato durante il volo, sono stati intervistati dai giornalisti che accompagnano il Santo Padre in aereo nella sua visita in Cile e Perù.

La loro voce faceva trapelare entusiasmo e una gioia immensa. Paula ha detto di trovarsi ancora in stato di shock. Per questo le costava parlare e ha preferito lasciare che fosse il marito a spiegare cos’ha significato questo evento per loro, e anche per il Papa: “Qualcosa di storico”.

Un giornalista ha chiesto se era stata una cosa intenzionale, se volevano chiedere al Santo Padre di sposarli, ma secondo quanto ha detto Carlos per loro era inimmaginabile. “Sapete com’è la sicurezza e il tema del protocollo” con il Papa, ha affermato, aggiungendo che “è stata una cosa spontanea. Ma si è verificata la coincidenza per la quale dovevamo scattare la foto di gruppo dell’equipaggio con il Pontefice, e lui ci ha invitati a sederci. Abbiamo parlato, e a quel punto gli è venuto in mente. Non sappiamo se qualcuno ne ha parlato con lui, ma ci ha detto: ‘Vi sposo! Facciamolo!’”

Vedendo che Carlos presentava Paula come sua moglie, Francesco gli ha chiesto con la naturalezza che lo caratterizza: “Siete sposati?” Carlos ha risposto: “Sì, civilmente. Per la Chiesa non abbiamo potuto per via del terremoto”.

Allora il Pontefice, senza pensarci due volte, ha chiesto loro: “E se vi sposassi? Volete sposarvi?” Carlos non sapeva se era una cosa idonea, non per lui ma per il Papa. “Ne è sicuro?”, gli ha chiesto, al che il Pontefice gli ha “restituito” la domanda: “Tu sei sicuro?” “Sì! Dai, sposiamoci!”

Il Papa ha quindi preso gli anelli e li ha benedetti. “Ho bisogno di un testimone”, ha commentato, e Carlos ha localizzato il suo capo e lo ha avvicinato al Papa per proseguire con la cerimonia improvvisata.

Francesco, allora, con il testimone, la donna e l’uomo ha chiesto i nomi degli sposi, ha preso loro le mani e ha benedetto gli anelli. “E ci ha sposati in nome di Dio”, ha commentato Carlos emozionato.

Un documento pontificio su un foglio qualunque

Carlos ha detto che sono scesi dall’aereo con l’atto matrimoniale redatto dai cardinali in volo su richiesta di Francesco e firmato da lui, dal testimone e dai novelli sposi. Quello scelto e che tenevano in mano era “un foglio dell’aereo”.

Ora a Iquique gli sposi novelli si godranno questo momento come se si trattasse di una luna di miele. In seguito condivideranno la loro gioia con le due figlie, Rafaela, di 6 anni, e Sabela, di 3.

Twitter @espaliat

Il motivo

Carlos, che sembra che al principio abbia voluto tenere per sé le parole dette dal Papa a lui e a Paula, ha poi svelato una delle intenzioni del Santo Padre che hanno portato alla celebrazione del matrimonio in pieno volo.

“Questo è il sacramento che manca nel mondo. Il sacramento del matrimonio. Spero che questo spinga le coppie del mondo a celebrare questo sacramento”, ha affermato il Pontefice.

Twitter LATAM Cile

Il consiglio

Paula poi ha voluto parlare e condividere il saggio consiglio che ha dato loro il Santo Padre: “Ci ha detto anche di non portare gli anelli molto stretti perché avrebbero fatto male, ma che se li portavamo troppo larghi sarebbero caduti, e quindi dovevamo fare attenzione”.

Gli sposi novelli hanno concluso la loro conversazione con i giornalisti confessando quanto sia stata emozionante tutta la vicenda per loro. “Siamo molto felici”, ha detto Paula. “Non parlo molto perché sono ancora sotto shock, ma siamo molto contenti ed emozionati”.

Originale: Aleteia.org
Redazionehttps://www.spesalvi.it
SpeSalvi.it | Cultura e Informazione cattolica

Commenta questo articolo

avatar
  Iscriviti  
Notificami

I membri dell’equipaggio appena sposati dal Papa raccontano la loro esperienza emozionante

Il matrimonio dei due assistenti di volo officiato dal Papa

  

- Advertisement -

Il Pontefice, oltre a sposarli sul volo verso Iquique, ha dato loro anche un ottimo consiglio

Arrivando a Iquique, Carlos e Paula, i membri dell’equipaggio che il Papa aveva appena sposato durante il volo, sono stati intervistati dai giornalisti che accompagnano il Santo Padre in aereo nella sua visita in Cile e Perù.

La loro voce faceva trapelare entusiasmo e una gioia immensa. Paula ha detto di trovarsi ancora in stato di shock. Per questo le costava parlare e ha preferito lasciare che fosse il marito a spiegare cos’ha significato questo evento per loro, e anche per il Papa: “Qualcosa di storico”.

Un giornalista ha chiesto se era stata una cosa intenzionale, se volevano chiedere al Santo Padre di sposarli, ma secondo quanto ha detto Carlos per loro era inimmaginabile. “Sapete com’è la sicurezza e il tema del protocollo” con il Papa, ha affermato, aggiungendo che “è stata una cosa spontanea. Ma si è verificata la coincidenza per la quale dovevamo scattare la foto di gruppo dell’equipaggio con il Pontefice, e lui ci ha invitati a sederci. Abbiamo parlato, e a quel punto gli è venuto in mente. Non sappiamo se qualcuno ne ha parlato con lui, ma ci ha detto: ‘Vi sposo! Facciamolo!’”

Vedendo che Carlos presentava Paula come sua moglie, Francesco gli ha chiesto con la naturalezza che lo caratterizza: “Siete sposati?” Carlos ha risposto: “Sì, civilmente. Per la Chiesa non abbiamo potuto per via del terremoto”.

- Advertisement -

Allora il Pontefice, senza pensarci due volte, ha chiesto loro: “E se vi sposassi? Volete sposarvi?” Carlos non sapeva se era una cosa idonea, non per lui ma per il Papa. “Ne è sicuro?”, gli ha chiesto, al che il Pontefice gli ha “restituito” la domanda: “Tu sei sicuro?” “Sì! Dai, sposiamoci!”

Il Papa ha quindi preso gli anelli e li ha benedetti. “Ho bisogno di un testimone”, ha commentato, e Carlos ha localizzato il suo capo e lo ha avvicinato al Papa per proseguire con la cerimonia improvvisata.

Francesco, allora, con il testimone, la donna e l’uomo ha chiesto i nomi degli sposi, ha preso loro le mani e ha benedetto gli anelli. “E ci ha sposati in nome di Dio”, ha commentato Carlos emozionato.

Un documento pontificio su un foglio qualunque

Carlos ha detto che sono scesi dall’aereo con l’atto matrimoniale redatto dai cardinali in volo su richiesta di Francesco e firmato da lui, dal testimone e dai novelli sposi. Quello scelto e che tenevano in mano era “un foglio dell’aereo”.

Ora a Iquique gli sposi novelli si godranno questo momento come se si trattasse di una luna di miele. In seguito condivideranno la loro gioia con le due figlie, Rafaela, di 6 anni, e Sabela, di 3.

Twitter @espaliat

Il motivo

Carlos, che sembra che al principio abbia voluto tenere per sé le parole dette dal Papa a lui e a Paula, ha poi svelato una delle intenzioni del Santo Padre che hanno portato alla celebrazione del matrimonio in pieno volo.

“Questo è il sacramento che manca nel mondo. Il sacramento del matrimonio. Spero che questo spinga le coppie del mondo a celebrare questo sacramento”, ha affermato il Pontefice.

Twitter LATAM Cile

Il consiglio

Paula poi ha voluto parlare e condividere il saggio consiglio che ha dato loro il Santo Padre: “Ci ha detto anche di non portare gli anelli molto stretti perché avrebbero fatto male, ma che se li portavamo troppo larghi sarebbero caduti, e quindi dovevamo fare attenzione”.

Gli sposi novelli hanno concluso la loro conversazione con i giornalisti confessando quanto sia stata emozionante tutta la vicenda per loro. “Siamo molto felici”, ha detto Paula. “Non parlo molto perché sono ancora sotto shock, ma siamo molto contenti ed emozionati”.

- Advertisement -
Originale: Aleteia.org

Leggi qui il disclaimer sul materiale pubblicato da SpeSalvi.it

Redazionehttps://www.spesalvi.it
SpeSalvi.it | Cultura e Informazione cattolica

Libri consigliati

Commenta questo articolo

avatar
  Iscriviti  
Notificami
277FansMi piace
838FollowerSegui
13,000FollowerSegui
606FollowerSegui
56IscrittiIscriviti

Top News

Top Video

Ultimi Articoli

Articoli Popolari

Che differenza c’è tra “padre” e “don”?

E quale titolo si utilizza per monaci e frati? Gentile direttore, forse la mia le sembrerà una domanda banale. Può però spiegarmi la differenza tra...

X Domenica del Tempo Ordinario – Anno C – 5 giungo 2016

IL VANGELO STRABICO X Domenica del tempo Ordinario   - C A  cura di Benito Giorgetta (1Re 17,17-24; Galati 1,11-19; Luca 7,11-17) Imparare a suonare lo spartito della compassione Ascoltiamo...

Francesco in Armenia, preghiera con Karekin II

Dopo quattro ore di volo comincia il viaggio di Francesco in Armenia. L'aereo con a bordo il Pontefice è partito questa mattina alle 9.20...

XXX Domenica del Tempo Ordinario – Anno B – 25 ottobre 2015

La 95° puntata del ciclo “Dalla vita alla Parola viva” – “Costruire comunità vive, aperte e accoglienti”. XXX Domenica del Tempo Ordinario – Anno B Colore...

Cos’è che rende il corpo umano tanto bello?

E' solo l’eros e il desiderio? Qual è la cosa più bella del mondo? Sono sicuro che se ponessimo questa domanda a mille pittori almeno...

Libri consigliati

Libri consigliati – Aprile 2019

Salire a Gerusalemme

Immergersi nella storicità di Gesù

Bibbia: poeti e poesie

Seguici su Facebook

Seguici su Instagram

Seguici su Twitter

È stato rilevato, nel tuo browser, un componente AdBlocker. SpeSalvi.it si mantiene in vita grazie alla pubblicità, ti preghiamo di disabilitarlo oppure di aggiungere il nostro sito alla lista dei siti attendibili.
Per continuare a navigare:
disabilita AdBlock e aggiorna la pagina.
Aiuta SpeSalvi.it
SpeSalvi.it desidera servire ed evangelizzare, ma non è in grado di sostenersi da solo.
Offri il tuo piccolo contributo affinché il sito possa continuare a diffondere il messaggio cristiano in tutto il mondo.
Grazie di cuore per il tuo sostegno!
Leggi la nostra informativa sulla Privacy.
Logo
ANDROID
APP
Scarica la nostra App Android per rimanere sempre aggiornato anche sul tuo smartphone.
2019 (C) Tutti i diritti riservati.
ISTRUZIONI
1. Clicca sul pulsante "Download" e scarica il file ".apk" sul tuo smartphone.
2. Esegui il file ".apk" e clicca su "Installa".
Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità e per analizzare il nostro traffico. Navigando in SpeSalvi.it acconsenti al loro utilizzo e dichiari di aver letto e compreso la nostra Informativa sulla Privacy.
ACCONSENTO