10.3 C
Roma
Lun, 8 Marzo 2021

ROTATE FOR FULL CONTENT

MOBILE THEME

Home Argomenti Papa L'inizio ufficiale della GMG indetta da Benedetto e guidata da Francesco

L’inizio ufficiale della GMG indetta da Benedetto e guidata da Francesco

- Advertisement -

Inizio GMG
Inizio GMG

Si e’ ufficialmente aperta la 28esima Gioranta Mondiale della Gioventu’ con lo spettacolo al quale hanno assistito migliaia di giovani, i saluti istituzionali di benvenuto e la messa celebrata dall’arcivescovo di Rio de Janiero Orani Tempesta, che ha letto una articolata e appassionata omelia.

 I ragazzi circondano l’enorme palco collocato sulla spiaggia a pochi metri dal mare, da dove gli organizzatori ‘sparano’ musica a tutto volume: soprattutto brasiliana e rock, ma – visto la grande quantita’ di ‘chicos’ latinoamericani – anche salsa, reggae e qualche ritmo ispirato alla religione.

 Le bandiere che sventolano sulla sabbia bianchissima della spiaggia simbolo di Rio identificano i paesi di provenienza dei giovani Gmg. Dominano quelle latinoamericane, ma ce sono anche del Canada, degli Usa, del Libano, dell’Australia. Su tutte sovrastano le bandiere verde e giallo del Brasile, decine le argentine, ma anche tante dal Cile, la Colombia e il Peru’, dove Jorge Bergoglio ha fatto breccia come in Italia e a Buenos Aires.

Apredo la Gmg il presidente del del Pontificio Consiglio per i Laici, Cardinale Stanisław Ryłko ha detto: ” Ecco il giorno tanto atteso da tutti voi: l’inaugurazione della XXVIII Giornata Mondiale della Gioventù. Benvenuti

a Rio de Janeiro, benvenuti in questa metropoli brasiliana di straordinaria bellezza, dominata dalla statua del Cristo Redentore del Santuario del Corcovado. Nei prossimi giorni questa città sarà la capitale della gioventù cattolica convenuta qui dagli angoli più remoti del pianeta…

Dopo un lungo e impegnativo cammino di preparazione nelle vostre parrocchie e nelle vostre comunità, vi siete radunati qui – una Chiesa giovane, piena di gioia della fede e di slancio missionario! Le parole del salmista ci incoraggiano: “Questo è il giorno fatto dal Signore: rallegriamoci in esso ed esultiamo!” (Sal 118,24). Cari giovani, a nome del Pontificio Consiglio per i Laici, il dicastero vaticano al quale il Santo Padre ha affidato l’organizzazione delle Giornate Mondiali della Gioventù, vi do un cordiale benvenuto e vi rivolgo un affettuoso saluto.

Un grato pensiero va ai vostri vescovi, ai sacerdoti, ai religiosi e alle religiose, nonché ai formatori laici che vi hanno accompagnato e guidato nell’itinerario di preparazione spirituale in vista di questa grande avventura della fede, che vivremo insieme qui a Rio in questi giorni. Il Signore ha in serbo per ciascuno di noi tante sorprese! Per tutti voi saranno giorni indimenticabili, giorni di importanti scoperte, giorni di scelte decisive per la vostra vita! Questa di Rio è una GMG particolare: dopo 26 anni la Giornata Mondiale della Gioventù torna in America Latina, un continente giovane, un continente della speranza. Vale la pena ricordare le parole del Beato Giovanni Paolo II rivolte ai giovani durante la GMG di Buenos Aires nel lontano 1987: «Voglio ripetervi, ancora una volta – come vi dissi nel primo giorno del mio pontificato – che “siete la speranza del Papa”, “siete la speranza della Chiesa”. Anch’io voglio ripetere con voi: “America Latina: sii te stessa! Nella tua fedeltà a Cristo, resisti a coloro che vogliono soffocare la tua vocazione di speranza”».

La GMG di Rio è particolare anche perché, voluta e preparata da Benedetto XVI, sarà presieduta da Papa Francesco, il primo Papa latinoamericano… Davvero le vie del Signore sono inscrutabili! Questa GMG si svolge ai piedi dell’imponente statua del Cristo Redentore del Corcovado. È Lui il protagonista di questo evento! Il suo cuore batte di amore infinito per ciascuno di voi e le sue braccia spalancate sono pronte ad accogliere tutti voi! Durante questa GMG, lasciatevi abbracciare da Cristo! Affidate a Lui ogni vostro desiderio, i vostri progetti per il futuro, le vostre gioie più profonde; affidate a Lui anche le scelte più difficili che siete chiamati a fare, le vostre paure e le inquietudine che abitano i vostri giovani cuori! La giovinezza è in sé stessa un’enorme ricchezza: voi la possedete e dovete farla fruttificare! Affidatela a Cristo! Chi sceglie Cristo, non perde nulla, assolutamente nulla, ma – al contrario – guadagna tutto e trova la felicità vera e la vita in pienezza! Il tema-guida di questa GMG – come sapete – è il mandato missionario che Cristo ha affidato alla sua Chiesa: “Andate e fate discepoli tutti i popoli!” (cfr. Mt 28,19). La missione è la ragion d’essere della Chiesa e di ogni cristiano”.

Niente visita al Corcovado del Papa per il maltempo e chiarimenti sui costi

I seimila giornalisti accreditati a seguire la Giornata Mondiale della Gioventu’ e la visita di Papa Francesco rilanciano le notizie dal Media Center ospitato da Fort Copa, una struttura che pullula di uomini armati e in divisa. E don Marcio Queiroz, direttore generale della Comunicazione della Gmg, nonche’ parroco nella favela di Varginha, dove giovedi’ si rechera’ il Papa, ha criticato le “rivelazioni” dei media sui costi della visita, una polemica che tocca anche il tema della sicurezza che appare costosa ma evidentemente non calibrata a dovere.  “Ci sono – ha detto – dei giornalisti che creano queste situazioni. Infatti, per quanto riguarda i numeri che sono usciti, uno di loro ha preso ad esempio il fatto che saranno 12mila uomini a occuparsi della sicurezza del Papa. Quanto guadagnano questi uomini? Quanto costano al giorno? Allora, hanno fatto i conti e hanno visto che si andra’  a spendere una certa cifra. Pero’, di fatto, soldi pubblici dentro ai conti della Gmg non ci sono mai stati”.

da vaticaninsider

Redazionehttps://www.spesalvi.it
SpeSalvi.it | Cultura e Informazione cattolica
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Feedback in linea
Vedi tutti i commenti

L’inizio ufficiale della GMG indetta da Benedetto e guidata da Francesco

- Advertisement -

Inizio GMG
Inizio GMG

Si e’ ufficialmente aperta la 28esima Gioranta Mondiale della Gioventu’ con lo spettacolo al quale hanno assistito migliaia di giovani, i saluti istituzionali di benvenuto e la messa celebrata dall’arcivescovo di Rio de Janiero Orani Tempesta, che ha letto una articolata e appassionata omelia.

 I ragazzi circondano l’enorme palco collocato sulla spiaggia a pochi metri dal mare, da dove gli organizzatori ‘sparano’ musica a tutto volume: soprattutto brasiliana e rock, ma – visto la grande quantita’ di ‘chicos’ latinoamericani – anche salsa, reggae e qualche ritmo ispirato alla religione.

 Le bandiere che sventolano sulla sabbia bianchissima della spiaggia simbolo di Rio identificano i paesi di provenienza dei giovani Gmg. Dominano quelle latinoamericane, ma ce sono anche del Canada, degli Usa, del Libano, dell’Australia. Su tutte sovrastano le bandiere verde e giallo del Brasile, decine le argentine, ma anche tante dal Cile, la Colombia e il Peru’, dove Jorge Bergoglio ha fatto breccia come in Italia e a Buenos Aires.

- Advertisement -

Apredo la Gmg il presidente del del Pontificio Consiglio per i Laici, Cardinale Stanisław Ryłko ha detto: ” Ecco il giorno tanto atteso da tutti voi: l’inaugurazione della XXVIII Giornata Mondiale della Gioventù. Benvenuti

a Rio de Janeiro, benvenuti in questa metropoli brasiliana di straordinaria bellezza, dominata dalla statua del Cristo Redentore del Santuario del Corcovado. Nei prossimi giorni questa città sarà la capitale della gioventù cattolica convenuta qui dagli angoli più remoti del pianeta…

Dopo un lungo e impegnativo cammino di preparazione nelle vostre parrocchie e nelle vostre comunità, vi siete radunati qui – una Chiesa giovane, piena di gioia della fede e di slancio missionario! Le parole del salmista ci incoraggiano: “Questo è il giorno fatto dal Signore: rallegriamoci in esso ed esultiamo!” (Sal 118,24). Cari giovani, a nome del Pontificio Consiglio per i Laici, il dicastero vaticano al quale il Santo Padre ha affidato l’organizzazione delle Giornate Mondiali della Gioventù, vi do un cordiale benvenuto e vi rivolgo un affettuoso saluto.

Un grato pensiero va ai vostri vescovi, ai sacerdoti, ai religiosi e alle religiose, nonché ai formatori laici che vi hanno accompagnato e guidato nell’itinerario di preparazione spirituale in vista di questa grande avventura della fede, che vivremo insieme qui a Rio in questi giorni. Il Signore ha in serbo per ciascuno di noi tante sorprese! Per tutti voi saranno giorni indimenticabili, giorni di importanti scoperte, giorni di scelte decisive per la vostra vita! Questa di Rio è una GMG particolare: dopo 26 anni la Giornata Mondiale della Gioventù torna in America Latina, un continente giovane, un continente della speranza. Vale la pena ricordare le parole del Beato Giovanni Paolo II rivolte ai giovani durante la GMG di Buenos Aires nel lontano 1987: «Voglio ripetervi, ancora una volta – come vi dissi nel primo giorno del mio pontificato – che “siete la speranza del Papa”, “siete la speranza della Chiesa”. Anch’io voglio ripetere con voi: “America Latina: sii te stessa! Nella tua fedeltà a Cristo, resisti a coloro che vogliono soffocare la tua vocazione di speranza”».

La GMG di Rio è particolare anche perché, voluta e preparata da Benedetto XVI, sarà presieduta da Papa Francesco, il primo Papa latinoamericano… Davvero le vie del Signore sono inscrutabili! Questa GMG si svolge ai piedi dell’imponente statua del Cristo Redentore del Corcovado. È Lui il protagonista di questo evento! Il suo cuore batte di amore infinito per ciascuno di voi e le sue braccia spalancate sono pronte ad accogliere tutti voi! Durante questa GMG, lasciatevi abbracciare da Cristo! Affidate a Lui ogni vostro desiderio, i vostri progetti per il futuro, le vostre gioie più profonde; affidate a Lui anche le scelte più difficili che siete chiamati a fare, le vostre paure e le inquietudine che abitano i vostri giovani cuori! La giovinezza è in sé stessa un’enorme ricchezza: voi la possedete e dovete farla fruttificare! Affidatela a Cristo! Chi sceglie Cristo, non perde nulla, assolutamente nulla, ma – al contrario – guadagna tutto e trova la felicità vera e la vita in pienezza! Il tema-guida di questa GMG – come sapete – è il mandato missionario che Cristo ha affidato alla sua Chiesa: “Andate e fate discepoli tutti i popoli!” (cfr. Mt 28,19). La missione è la ragion d’essere della Chiesa e di ogni cristiano”.

Niente visita al Corcovado del Papa per il maltempo e chiarimenti sui costi

I seimila giornalisti accreditati a seguire la Giornata Mondiale della Gioventu’ e la visita di Papa Francesco rilanciano le notizie dal Media Center ospitato da Fort Copa, una struttura che pullula di uomini armati e in divisa. E don Marcio Queiroz, direttore generale della Comunicazione della Gmg, nonche’ parroco nella favela di Varginha, dove giovedi’ si rechera’ il Papa, ha criticato le “rivelazioni” dei media sui costi della visita, una polemica che tocca anche il tema della sicurezza che appare costosa ma evidentemente non calibrata a dovere.  “Ci sono – ha detto – dei giornalisti che creano queste situazioni. Infatti, per quanto riguarda i numeri che sono usciti, uno di loro ha preso ad esempio il fatto che saranno 12mila uomini a occuparsi della sicurezza del Papa. Quanto guadagnano questi uomini? Quanto costano al giorno? Allora, hanno fatto i conti e hanno visto che si andra’  a spendere una certa cifra. Pero’, di fatto, soldi pubblici dentro ai conti della Gmg non ci sono mai stati”.

da vaticaninsider

- Advertisement -

Leggi qui il disclaimer sul materiale pubblicato da SpeSalvi.it

Redazionehttps://www.spesalvi.it
SpeSalvi.it | Cultura e Informazione cattolica
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Feedback in linea
Vedi tutti i commenti
293FansMi piace
1,020FollowerSegui
13,000FollowerSegui
641FollowerSegui
201IscrittiIscriviti

Top News

Top Video

Ultimi Articoli

Articoli Popolari

Che differenza c’è tra “padre” e “don”?

E quale titolo si utilizza per monaci e frati? Gentile direttore, forse la mia le sembrerà una domanda banale. Può però spiegarmi la differenza tra...

X Domenica del Tempo Ordinario – Anno C – 5 giungo 2016

IL VANGELO STRABICO X Domenica del tempo Ordinario   - C A  cura di Benito Giorgetta (1Re 17,17-24; Galati 1,11-19; Luca 7,11-17) Imparare a suonare lo spartito della compassione Ascoltiamo...

Francesco in Armenia, preghiera con Karekin II

Dopo quattro ore di volo comincia il viaggio di Francesco in Armenia. L'aereo con a bordo il Pontefice è partito questa mattina alle 9.20...

Mamma Natuzza parlava proprio con Gesù. Ecco un suo colloquio con il Re dei...

Io ero inquieta, turbata… Gesù: Alzati e piglia il ritmo dei vecchi tempi. Natuzza: Come parlate, Gesù? Cosa devo fare? Gesù: Ci sono tante cose che puoi...

Qual è la differenza tra cattolico e cristiano?

Il cristiano è colui che ha Cristo come Signore Nel Nuovo Testamento si fa riferimento quattro volte ai seguaci di Cristo: 1. 1 Pt 4,16: “Ma...

Libri consigliati

Seguici su Instagram

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Accessibility
0
Dicci il tuo pensiero, per favore commenta.x
()
x