30.8 C
Rome
lunedì, 19 Agosto 2019

ROTATE FOR FULL CONTENT

MOBILE THEME

Home Argomenti Vita cristiana Le 10 regole che un padre ha scritto dopo la morte di...

Le 10 regole che un padre ha scritto dopo la morte di suo figlio

- Advertisement -

I suggerimenti di un padre per amare sempre i propri figli e metterli al primo posto!

La sofferenza di un padre per la morte del figlio mi fa sempre venire in mente la poesia di Carducci “Pianto antico”. Così, quando ho letto in giro per il web (curiosandosimpara.com) la storia di Richard Pringle e suo figlio Hughie, morto a tre anni a causa di unaemorragia cerebrale causata da una patologia con cui era nato, mi sono risuonati i versi: “Tu fior della mia pianta percossa e inaridita”.

Questo papà, un anno dopo la morte del suo bambino, racconta su Facebook di non aver solo sofferto moltissimo, un dolore che rimarrà sempre nel suo cuore, ma di aver imparato tanto dalla sua esperienza. Così ha deciso di condividere le sue riflessioni con tutti i genitoriaffinché possano godere pienamente del tempo prezioso che trascorrono con i figli, comprendere che essere genitori non è una cosa scontata ma una grazia da custodire.

Ecco la lista di regole e suggerimenti che Richard ha scritto per aiutare tutte le mamme e i papà a ricordarsi della bellezza della loro vocazione.

Parola d’ordine: amare sempre i propri figli e metterli al primo posto!

Leggi anche: La rivincita dei papà?

1 Apprezza ogni istante con i tuoi figli. Non importa dove sei o cosa fai facendo, se è giorno oppure notte, se sei al lavoro, in auto o a casa, non importa il luogo, apprezza ogni momento con i tuoi figli e goditelo al massimo.

2 Non dimenticare di salutare ogni giorno e ogni notte i tuoi figli con un bacio, perché non puoi mai sapere quando sarà l’ultima volta che li porterai a letto o quando sarà l’ultimo bacio.

3 I ricordi sono per sempre, non importa dove sei o cosa stai facendo con i tuoi figli, scatta fotografie e registra più video che puoi, a volte possono essere l’unica cosa che ti rimane in futuro.

4 Il tempo non si ferma, non trascorrerlo lavorando; dedica gran parte di esso ai tuoi figli, gioca con loro, portali al parco, in campeggio, a fare un giro in bici, insegnagli tutto ciò che puoi. Non aspettare fino alla fine, quando ormai è troppo tardi.

5 Scrivi su un diario tutto ciò che fanno i tuoi figli, le cose belle, quelle brutte, le vittorie, i fallimenti, assolutamente tutto. Mia moglie ed io abbiamo iniziato a tenere un diario dopo la morte di Hughie per conservare i suoi ricordi e facciamo lo stesso con suo fratello, perché quando saremo vecchi potremo rileggere tutto quello che abbiamo vissuto nel passato.

6 L’amore è infinito, non ha limiti, non importa quanto lo dimostri, sarà sempre nel tuo cuore.

7 Il denaro non conta, piuttosto non sprecare tempo, questo sì che è veramente prezioso! I piccoli momenti e i dettagli alla lunga finiscono per essere i ricordi più grandi. Io non ricordo quanti soldi ho speso per mio figlio, però ricordo tutto quello che abbiamo fatto insieme.

8 Alzarti la mattina e vedere i tuoi figli è qualcosa che ti deve far sentire molto fortunato, non perdere tempo, fai colazione insieme a loro, portali a scuola, alle partite di calcio, a vedere un film. Il tempo non si ferma, perciò goditi i tuoi figli; coloro che un giorno andranno all’università, si sposeranno ed avranno i propri figli. Questo è il vero valore della vita.

9 Cantate insieme. Anche se può sembrare qualcosa di molto semplice, molti ricordi si costruiscono con la musica. Sono troppi i ricordi che mi tornano in mente quando ascolto certe canzoni, mi fanno tornare in mente quando viaggiavamo insieme in auto e cantavamo le nostre canzoni preferite.

10 Fai in modo che ogni momento che trascorri insieme a loro sia tanto divertente come se fosse l’ultimo, non importa dove siete e cosa state facendo, la vita è troppo breve per non divertirsi. Ridi, corri, scherza, trascorri i migliori momenti con i tuoi figli, non te ne pentirai.

Leggi anche: 7 suggerimenti per un papà cristiano sulla cura dei figli

Magari anche solo una di queste regole potrà servivi da promemoria per questa giornata!

Il Signore consoli papà Richard e tutti i genitori che hanno perso i loro bambini!

Redazionehttps://www.spesalvi.it
SpeSalvi.it | Cultura e Informazione cattolica

Commenta questo articolo

avatar
  Iscriviti  
Notificami

Le 10 regole che un padre ha scritto dopo la morte di suo figlio

  

- Advertisement -

I suggerimenti di un padre per amare sempre i propri figli e metterli al primo posto!

La sofferenza di un padre per la morte del figlio mi fa sempre venire in mente la poesia di Carducci “Pianto antico”. Così, quando ho letto in giro per il web (curiosandosimpara.com) la storia di Richard Pringle e suo figlio Hughie, morto a tre anni a causa di unaemorragia cerebrale causata da una patologia con cui era nato, mi sono risuonati i versi: “Tu fior della mia pianta percossa e inaridita”.

Questo papà, un anno dopo la morte del suo bambino, racconta su Facebook di non aver solo sofferto moltissimo, un dolore che rimarrà sempre nel suo cuore, ma di aver imparato tanto dalla sua esperienza. Così ha deciso di condividere le sue riflessioni con tutti i genitoriaffinché possano godere pienamente del tempo prezioso che trascorrono con i figli, comprendere che essere genitori non è una cosa scontata ma una grazia da custodire.

Ecco la lista di regole e suggerimenti che Richard ha scritto per aiutare tutte le mamme e i papà a ricordarsi della bellezza della loro vocazione.

Parola d’ordine: amare sempre i propri figli e metterli al primo posto!

- Advertisement -

Leggi anche: La rivincita dei papà?

1 Apprezza ogni istante con i tuoi figli. Non importa dove sei o cosa fai facendo, se è giorno oppure notte, se sei al lavoro, in auto o a casa, non importa il luogo, apprezza ogni momento con i tuoi figli e goditelo al massimo.

2 Non dimenticare di salutare ogni giorno e ogni notte i tuoi figli con un bacio, perché non puoi mai sapere quando sarà l’ultima volta che li porterai a letto o quando sarà l’ultimo bacio.

3 I ricordi sono per sempre, non importa dove sei o cosa stai facendo con i tuoi figli, scatta fotografie e registra più video che puoi, a volte possono essere l’unica cosa che ti rimane in futuro.

4 Il tempo non si ferma, non trascorrerlo lavorando; dedica gran parte di esso ai tuoi figli, gioca con loro, portali al parco, in campeggio, a fare un giro in bici, insegnagli tutto ciò che puoi. Non aspettare fino alla fine, quando ormai è troppo tardi.

5 Scrivi su un diario tutto ciò che fanno i tuoi figli, le cose belle, quelle brutte, le vittorie, i fallimenti, assolutamente tutto. Mia moglie ed io abbiamo iniziato a tenere un diario dopo la morte di Hughie per conservare i suoi ricordi e facciamo lo stesso con suo fratello, perché quando saremo vecchi potremo rileggere tutto quello che abbiamo vissuto nel passato.

6 L’amore è infinito, non ha limiti, non importa quanto lo dimostri, sarà sempre nel tuo cuore.

7 Il denaro non conta, piuttosto non sprecare tempo, questo sì che è veramente prezioso! I piccoli momenti e i dettagli alla lunga finiscono per essere i ricordi più grandi. Io non ricordo quanti soldi ho speso per mio figlio, però ricordo tutto quello che abbiamo fatto insieme.

8 Alzarti la mattina e vedere i tuoi figli è qualcosa che ti deve far sentire molto fortunato, non perdere tempo, fai colazione insieme a loro, portali a scuola, alle partite di calcio, a vedere un film. Il tempo non si ferma, perciò goditi i tuoi figli; coloro che un giorno andranno all’università, si sposeranno ed avranno i propri figli. Questo è il vero valore della vita.

9 Cantate insieme. Anche se può sembrare qualcosa di molto semplice, molti ricordi si costruiscono con la musica. Sono troppi i ricordi che mi tornano in mente quando ascolto certe canzoni, mi fanno tornare in mente quando viaggiavamo insieme in auto e cantavamo le nostre canzoni preferite.

10 Fai in modo che ogni momento che trascorri insieme a loro sia tanto divertente come se fosse l’ultimo, non importa dove siete e cosa state facendo, la vita è troppo breve per non divertirsi. Ridi, corri, scherza, trascorri i migliori momenti con i tuoi figli, non te ne pentirai.

Leggi anche: 7 suggerimenti per un papà cristiano sulla cura dei figli

Magari anche solo una di queste regole potrà servivi da promemoria per questa giornata!

Il Signore consoli papà Richard e tutti i genitori che hanno perso i loro bambini!

- Advertisement -

Leggi qui il disclaimer sul materiale pubblicato da SpeSalvi.it

Redazionehttps://www.spesalvi.it
SpeSalvi.it | Cultura e Informazione cattolica

Libri consigliati

Commenta questo articolo

avatar
  Iscriviti  
Notificami
277FansMi piace
842FollowerSegui
13,000FollowerSegui
593FollowerSegui
56IscrittiIscriviti

Top News

Top Video

Ultimi Articoli

Articoli Popolari

Che differenza c’è tra “padre” e “don”?

E quale titolo si utilizza per monaci e frati? Gentile direttore, forse la mia le sembrerà una domanda banale. Può però spiegarmi la differenza tra...

X Domenica del Tempo Ordinario – Anno C – 5 giungo 2016

IL VANGELO STRABICO X Domenica del tempo Ordinario   - C A  cura di Benito Giorgetta (1Re 17,17-24; Galati 1,11-19; Luca 7,11-17) Imparare a suonare lo spartito della compassione Ascoltiamo...

Francesco in Armenia, preghiera con Karekin II

Dopo quattro ore di volo comincia il viaggio di Francesco in Armenia. L'aereo con a bordo il Pontefice è partito questa mattina alle 9.20...

XXX Domenica del Tempo Ordinario – Anno B – 25 ottobre 2015

La 95° puntata del ciclo “Dalla vita alla Parola viva” – “Costruire comunità vive, aperte e accoglienti”. XXX Domenica del Tempo Ordinario – Anno B Colore...

Cos’è che rende il corpo umano tanto bello?

E' solo l’eros e il desiderio? Qual è la cosa più bella del mondo? Sono sicuro che se ponessimo questa domanda a mille pittori almeno...

Libri consigliati

La speranza di Giobbe

Flavio Giuseppe: santo o traditore?

Le 110 parabole di papa Francesco

12 storie di ordinaria santità

Ezechiele quadriforme

Seguici su Facebook

Seguici su Instagram

Seguici su Twitter

È stato rilevato, nel tuo browser, un componente AdBlocker. SpeSalvi.it si mantiene in vita grazie alla pubblicità, ti preghiamo di disabilitarlo oppure di aggiungere il nostro sito alla lista dei siti attendibili.
Per continuare a navigare:
disabilita AdBlock e aggiorna la pagina.
Aiuta SpeSalvi.it
SpeSalvi.it desidera servire ed evangelizzare, ma non è in grado di sostenersi da solo.
Offri il tuo piccolo contributo affinché il sito possa continuare a diffondere il messaggio cristiano in tutto il mondo.
Grazie di cuore per il tuo sostegno!
Leggi la nostra informativa sulla Privacy.
Logo
ANDROID
APP
Scarica la nostra App Android per rimanere sempre aggiornato anche sul tuo smartphone.
2019 (C) Tutti i diritti riservati.
ISTRUZIONI
1. Clicca sul pulsante "Download" e scarica il file ".apk" sul tuo smartphone.
2. Esegui il file ".apk" e clicca su "Installa".
Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità e per analizzare il nostro traffico. Navigando in SpeSalvi.it acconsenti al loro utilizzo e dichiari di aver letto e compreso la nostra Informativa sulla Privacy.
ACCONSENTO