23.9 C
Rome
sabato, 21 Settembre 2019

ROTATE FOR FULL CONTENT

MOBILE THEME

Home Argomenti Famiglia e Vita di Coppia La Sacra Famiglia, vero modello di vita per le coppie cristiane.

La Sacra Famiglia, vero modello di vita per le coppie cristiane.

- Advertisement -

«O Dio, nostro Padre, che nella santa Famiglia ci hai dato un vero modello di vita, fa' che nelle nostre famiglie fioriscano le stesse virtù e lo stesso amore, perché, riuniti insieme nella tua casa, possiamo godere la gioia senza fine. Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio, e vive e regna con te, nell'unità dello Spirito Santo, per tutti i secoli dei secoli».
«O Dio, nostro Padre, che nella santa Famiglia ci hai dato un vero modello di vita, fa’ che nelle nostre famiglie fioriscano le stesse virtù e lo stesso amore, perché, riuniti insieme nella tua casa, possiamo godere la gioia senza fine. Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio, e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo, per tutti i secoli dei secoli».

La domenica dopo il Santo Natale, la Chiesa ci fa celebrare la festa della Santa Famiglia di Nazareth; così il sacerdote prega all’inizio della Celebrazione:

 «O Dio, nostro Padre, che nella santa Famiglia ci hai dato un vero modello di vita, fa’ che nelle nostre famiglie fioriscano le stesse virtù e lo stesso amore, perché, riuniti insieme nella tua casa, possiamo godere la gioia senza fine. Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio, e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo, per tutti i secoli dei secoli».

La Sacra Famiglia è vero modello di vita per le coppie cristiane, è a questa famiglia che ogni giovane che si appresta a sposarsi deve guardare, infatti, come ebbe a dire il papa Paolo VI a Nazareth nel 1964: «La casa di Nazaret è la scuola dove si è iniziati a comprendere la vita di Gesù, cioè la scuola del Vangelo. Qui si impara ad osservare, ad ascoltare, a meditare, a penetrare il significato così profondo e così misterioso di questa manifestazione del Figlio di Dio tanto semplice, umile e bella. Forse anche impariamo, quasi senza accorgercene, ad imitare».

In un tempo difficile come è il nostro, è bello guardare a questa famiglia sapendo che anche loro hanno sofferto l’incomprensione: basti pensare alla difficoltà nel trovare un alloggio nella notte Santa, il pericolo nato dalla decisione di Erode di uccidere tutti i bambini dai due anni in giù e dunque il fuggire in terra straniera; però, in tutte queste difficoltà, sia Giuseppe che Maria si sono fidati della “Parola”, anche quando Gesù si era smarrito e per tre giorni lo hanno cercato e ritrovato!

Quante “sofferenze” e “pericoli” oggi segnano le famiglie, l’Erode di oggi cerca in tutti i modi di distruggere questo focolare e, noi come i pastori, dobbiamo in fretta avviarci verso Betlemme dove troveremo nella casa dell’umiltà, Maria e Giuseppe con il Bambino deposto nella mangiatoia (Lc 2,16). Facciamo nostra la preghiera che Leone XIII scrisse: «O Gesù amorosissimo, che con le ineffabili virtù e con gli esempi della tua vita domestica santificasti la famiglia da te eletta qui in terra, guarda con amore la nostra che, prostrata davanti a te, t’invoca propizio. Ricordati che questa famiglia è tua, perché a te specialmente dedicata e consacrata. Assistila benigno, difendila da ogni pericolo, soccorrila nelle sue necessità, e donale la grazia di mantenersi costante nell’imitazione della tua Santa Famiglia, affinché servendoti fedelmente ed amandoti in terra, possa poi benedirti eternamente in Paradiso.

Maria, madre dolcissima, noi ricorriamo alla tua intercessione, sicuri che il tuo Figlio divino esaudirà le nostre preghiere.

E tu pure, glorioso patriarca S. Giuseppe, soccorrici con il tuo potente patrocinio ed offri, per le mani di Maria, i nostri voti a Gesù.

Gesù, Maria e Giuseppe, illuminateci, soccorreteci, salvateci! Amen».

Don Gabriele Guerra

G. Guerra
Sacerdote della diocesi di Avezzano (dei Marsi) . Ordinato presbitero il 28 giugno 2012, è attualmente parroco in Gioia dei Marsi (AQ), presso la Parrocchia di S. Maria Assunta.

Commenta questo articolo

avatar
  Iscriviti  
Notificami

La Sacra Famiglia, vero modello di vita per le coppie cristiane.

  

- Advertisement -

«O Dio, nostro Padre, che nella santa Famiglia ci hai dato un vero modello di vita, fa' che nelle nostre famiglie fioriscano le stesse virtù e lo stesso amore, perché, riuniti insieme nella tua casa, possiamo godere la gioia senza fine. Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio, e vive e regna con te, nell'unità dello Spirito Santo, per tutti i secoli dei secoli».
«O Dio, nostro Padre, che nella santa Famiglia ci hai dato un vero modello di vita, fa’ che nelle nostre famiglie fioriscano le stesse virtù e lo stesso amore, perché, riuniti insieme nella tua casa, possiamo godere la gioia senza fine. Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio, e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo, per tutti i secoli dei secoli».

La domenica dopo il Santo Natale, la Chiesa ci fa celebrare la festa della Santa Famiglia di Nazareth; così il sacerdote prega all’inizio della Celebrazione:

 «O Dio, nostro Padre, che nella santa Famiglia ci hai dato un vero modello di vita, fa’ che nelle nostre famiglie fioriscano le stesse virtù e lo stesso amore, perché, riuniti insieme nella tua casa, possiamo godere la gioia senza fine. Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio, e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo, per tutti i secoli dei secoli».

La Sacra Famiglia è vero modello di vita per le coppie cristiane, è a questa famiglia che ogni giovane che si appresta a sposarsi deve guardare, infatti, come ebbe a dire il papa Paolo VI a Nazareth nel 1964: «La casa di Nazaret è la scuola dove si è iniziati a comprendere la vita di Gesù, cioè la scuola del Vangelo. Qui si impara ad osservare, ad ascoltare, a meditare, a penetrare il significato così profondo e così misterioso di questa manifestazione del Figlio di Dio tanto semplice, umile e bella. Forse anche impariamo, quasi senza accorgercene, ad imitare».

- Advertisement -

In un tempo difficile come è il nostro, è bello guardare a questa famiglia sapendo che anche loro hanno sofferto l’incomprensione: basti pensare alla difficoltà nel trovare un alloggio nella notte Santa, il pericolo nato dalla decisione di Erode di uccidere tutti i bambini dai due anni in giù e dunque il fuggire in terra straniera; però, in tutte queste difficoltà, sia Giuseppe che Maria si sono fidati della “Parola”, anche quando Gesù si era smarrito e per tre giorni lo hanno cercato e ritrovato!

Quante “sofferenze” e “pericoli” oggi segnano le famiglie, l’Erode di oggi cerca in tutti i modi di distruggere questo focolare e, noi come i pastori, dobbiamo in fretta avviarci verso Betlemme dove troveremo nella casa dell’umiltà, Maria e Giuseppe con il Bambino deposto nella mangiatoia (Lc 2,16). Facciamo nostra la preghiera che Leone XIII scrisse: «O Gesù amorosissimo, che con le ineffabili virtù e con gli esempi della tua vita domestica santificasti la famiglia da te eletta qui in terra, guarda con amore la nostra che, prostrata davanti a te, t’invoca propizio. Ricordati che questa famiglia è tua, perché a te specialmente dedicata e consacrata. Assistila benigno, difendila da ogni pericolo, soccorrila nelle sue necessità, e donale la grazia di mantenersi costante nell’imitazione della tua Santa Famiglia, affinché servendoti fedelmente ed amandoti in terra, possa poi benedirti eternamente in Paradiso.

Maria, madre dolcissima, noi ricorriamo alla tua intercessione, sicuri che il tuo Figlio divino esaudirà le nostre preghiere.

E tu pure, glorioso patriarca S. Giuseppe, soccorrici con il tuo potente patrocinio ed offri, per le mani di Maria, i nostri voti a Gesù.

Gesù, Maria e Giuseppe, illuminateci, soccorreteci, salvateci! Amen».

Don Gabriele Guerra

- Advertisement -

Leggi qui il disclaimer sul materiale pubblicato da SpeSalvi.it

G. Guerra
Sacerdote della diocesi di Avezzano (dei Marsi) . Ordinato presbitero il 28 giugno 2012, è attualmente parroco in Gioia dei Marsi (AQ), presso la Parrocchia di S. Maria Assunta.

Libri consigliati

Commenta questo articolo

avatar
  Iscriviti  
Notificami
277FansMi piace
838FollowerSegui
13,000FollowerSegui
606FollowerSegui
56IscrittiIscriviti

Top News

Top Video

Ultimi Articoli

Articoli Popolari

Che differenza c’è tra “padre” e “don”?

E quale titolo si utilizza per monaci e frati? Gentile direttore, forse la mia le sembrerà una domanda banale. Può però spiegarmi la differenza tra...

X Domenica del Tempo Ordinario – Anno C – 5 giungo 2016

IL VANGELO STRABICO X Domenica del tempo Ordinario   - C A  cura di Benito Giorgetta (1Re 17,17-24; Galati 1,11-19; Luca 7,11-17) Imparare a suonare lo spartito della compassione Ascoltiamo...

Francesco in Armenia, preghiera con Karekin II

Dopo quattro ore di volo comincia il viaggio di Francesco in Armenia. L'aereo con a bordo il Pontefice è partito questa mattina alle 9.20...

XXX Domenica del Tempo Ordinario – Anno B – 25 ottobre 2015

La 95° puntata del ciclo “Dalla vita alla Parola viva” – “Costruire comunità vive, aperte e accoglienti”. XXX Domenica del Tempo Ordinario – Anno B Colore...

Cos’è che rende il corpo umano tanto bello?

E' solo l’eros e il desiderio? Qual è la cosa più bella del mondo? Sono sicuro che se ponessimo questa domanda a mille pittori almeno...

Libri consigliati

Libri consigliati

Bibbia: poeti e poesie

Scelte di vita e vocazione

Seguici su Facebook

Seguici su Instagram

Seguici su Twitter

È stato rilevato, nel tuo browser, un componente AdBlocker. SpeSalvi.it si mantiene in vita grazie alla pubblicità, ti preghiamo di disabilitarlo oppure di aggiungere il nostro sito alla lista dei siti attendibili.
Per continuare a navigare:
disabilita AdBlock e aggiorna la pagina.
Aiuta SpeSalvi.it
SpeSalvi.it desidera servire ed evangelizzare, ma non è in grado di sostenersi da solo.
Offri il tuo piccolo contributo affinché il sito possa continuare a diffondere il messaggio cristiano in tutto il mondo.
Grazie di cuore per il tuo sostegno!
Leggi la nostra informativa sulla Privacy.
Logo
ANDROID
APP
Scarica la nostra App Android per rimanere sempre aggiornato anche sul tuo smartphone.
2019 (C) Tutti i diritti riservati.
ISTRUZIONI
1. Clicca sul pulsante "Download" e scarica il file ".apk" sul tuo smartphone.
2. Esegui il file ".apk" e clicca su "Installa".
Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità e per analizzare il nostro traffico. Navigando in SpeSalvi.it acconsenti al loro utilizzo e dichiari di aver letto e compreso la nostra Informativa sulla Privacy.
ACCONSENTO