14.2 C
Rome
Lun, 16 Dicembre 2019

ROTATE FOR FULL CONTENT

MOBILE THEME

Home Argomenti Santi e Beati La reliquia di san Giovanni Bosco ritrovata

La reliquia di san Giovanni Bosco ritrovata

- Advertisement -

Presto tornerà esposto alla venerazione dei fedeli il reliquiario sottratto a fini di lucro da un quarantenne del torinese

La reliquia di san Giovanni Bosco, trafugata nella notte tra il 2 e il 3 giugno 2017 nella basilica salesiana di Castelnuovo d’Asti (Piemonte), è stata ritrovata – ha annunciato il 15 giugno il quotidiano La Stampa.

L’oggetto, che si presentava come una fiala contenente un brano di cervello del santo, è stato recuperato dai carabinieri del torinese presso una persona già conosciuta dai servizi di polizia.

Gli inquirenti hanno formulato l’ipotesi che l’uomo (sulla quarantina) avrebbe progettato di rivendere il reliquiario, credendo che contenesse dell’oro. I poliziotti hanno altresì ritrovato delle scarpe corrispondenti alle impronte lasciate all’interno della basilica.

Una storia che finisce bene

All’annuncio della sparizione della reliquia, l’arcivescovo di Torino, monsignor Cesare Nosiglia, aveva confidato di essere sotto choc per l’atto, dal quale egli saggiava una «profonda miseria morale». Egli aveva allora vanamente formulato un appello al ladro a «restituire immediatamente e senza condizioni la reliquia».

L’oggetto riprenderà presto il suo posto dopo l’archiviazione del caso. I fedeli e i devoti del santo patrono degli editori, dei prestigiatori e degli apprendisti, potranno allora domandare nuovamente la sua intercessione.

San Giovanni Bosco (1815-1888) ha dedicato la sua vita all’educazione di ragazzini provenienti da ambienti disagiati. Segnato dalla spiritualità di san Francesco di Sales, Giovanni Bosco ha quindi inventato un’educazione fondata sulla dolcezza, sulla fiducia e sull’amorevolezza.

Per i suoi ragazzi ha fondato l’Oratorio, l’opera che sarà all’origine della congregazione sacerdotale salesiana. Per le ragazze, egli fondò la congregazione di Maria Ausiliatrice. Don Bosco morì, allo stremo delle forze, senza comprendere le ragioni dell’ostilità del proprio vescovo nei suoi confronti – ma circondato dai suoi discepoli.

Redazionehttps://www.spesalvi.it
SpeSalvi.it | Cultura e Informazione cattolica

Commenta questo articolo

avatar
  Iscriviti  
Notificami

La reliquia di san Giovanni Bosco ritrovata

  

- Advertisement -

Presto tornerà esposto alla venerazione dei fedeli il reliquiario sottratto a fini di lucro da un quarantenne del torinese

La reliquia di san Giovanni Bosco, trafugata nella notte tra il 2 e il 3 giugno 2017 nella basilica salesiana di Castelnuovo d’Asti (Piemonte), è stata ritrovata – ha annunciato il 15 giugno il quotidiano La Stampa.

L’oggetto, che si presentava come una fiala contenente un brano di cervello del santo, è stato recuperato dai carabinieri del torinese presso una persona già conosciuta dai servizi di polizia.

Gli inquirenti hanno formulato l’ipotesi che l’uomo (sulla quarantina) avrebbe progettato di rivendere il reliquiario, credendo che contenesse dell’oro. I poliziotti hanno altresì ritrovato delle scarpe corrispondenti alle impronte lasciate all’interno della basilica.

Una storia che finisce bene

- Advertisement -

All’annuncio della sparizione della reliquia, l’arcivescovo di Torino, monsignor Cesare Nosiglia, aveva confidato di essere sotto choc per l’atto, dal quale egli saggiava una «profonda miseria morale». Egli aveva allora vanamente formulato un appello al ladro a «restituire immediatamente e senza condizioni la reliquia».

L’oggetto riprenderà presto il suo posto dopo l’archiviazione del caso. I fedeli e i devoti del santo patrono degli editori, dei prestigiatori e degli apprendisti, potranno allora domandare nuovamente la sua intercessione.

San Giovanni Bosco (1815-1888) ha dedicato la sua vita all’educazione di ragazzini provenienti da ambienti disagiati. Segnato dalla spiritualità di san Francesco di Sales, Giovanni Bosco ha quindi inventato un’educazione fondata sulla dolcezza, sulla fiducia e sull’amorevolezza.

Per i suoi ragazzi ha fondato l’Oratorio, l’opera che sarà all’origine della congregazione sacerdotale salesiana. Per le ragazze, egli fondò la congregazione di Maria Ausiliatrice. Don Bosco morì, allo stremo delle forze, senza comprendere le ragioni dell’ostilità del proprio vescovo nei suoi confronti – ma circondato dai suoi discepoli.

- Advertisement -

Leggi qui il disclaimer sul materiale pubblicato da SpeSalvi.it

Redazionehttps://www.spesalvi.it
SpeSalvi.it | Cultura e Informazione cattolica

Libri consigliati

Commenta questo articolo

avatar
  Iscriviti  
Notificami
279FansMi piace
873FollowerSegui
13,000FollowerSegui
611FollowerSegui
58IscrittiIscriviti

Top News

Top Video

Ultimi Articoli

Articoli Popolari

Che differenza c’è tra “padre” e “don”?

E quale titolo si utilizza per monaci e frati? Gentile direttore, forse la mia le sembrerà una domanda banale. Può però spiegarmi la differenza tra...

X Domenica del Tempo Ordinario – Anno C – 5 giungo 2016

IL VANGELO STRABICO X Domenica del tempo Ordinario   - C A  cura di Benito Giorgetta (1Re 17,17-24; Galati 1,11-19; Luca 7,11-17) Imparare a suonare lo spartito della compassione Ascoltiamo...

Francesco in Armenia, preghiera con Karekin II

Dopo quattro ore di volo comincia il viaggio di Francesco in Armenia. L'aereo con a bordo il Pontefice è partito questa mattina alle 9.20...

XXX Domenica del Tempo Ordinario – Anno B – 25 ottobre 2015

La 95° puntata del ciclo “Dalla vita alla Parola viva” – “Costruire comunità vive, aperte e accoglienti”. XXX Domenica del Tempo Ordinario – Anno B Colore...

Cos’è che rende il corpo umano tanto bello?

E' solo l’eros e il desiderio? Qual è la cosa più bella del mondo? Sono sicuro che se ponessimo questa domanda a mille pittori almeno...

Libri consigliati

La simbolica del grido nel Vangelo di Marco

Rileggere il Decalogo

Immergersi nella storicità di Gesù

Salire a Gerusalemme

Bibbia: poeti e poesie

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Seguici su Instagram

Consigli Pubblicitari

È stato rilevato, nel tuo browser, un componente AdBlocker. SpeSalvi.it si mantiene in vita grazie alla pubblicità, ti preghiamo di disabilitarlo oppure di aggiungere il nostro sito alla lista dei siti attendibili.
Per continuare a navigare:
disabilita AdBlock e aggiorna la pagina.
Aiuta SpeSalvi.it
SpeSalvi.it desidera servire ed evangelizzare, ma non è in grado di sostenersi da solo.
Offri il tuo piccolo contributo affinché il sito possa continuare a diffondere il messaggio cristiano in tutto il mondo.
Grazie di cuore per il tuo sostegno!
Leggi la nostra informativa sulla Privacy.
Logo
ANDROID
APP
Scarica la nostra App Android per rimanere sempre aggiornato anche sul tuo smartphone.
2019 (C) Tutti i diritti riservati.
ISTRUZIONI
1. Clicca sul pulsante "Download" e scarica il file ".apk" sul tuo smartphone.
2. Esegui il file ".apk" e clicca su "Installa".
Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità e per analizzare il nostro traffico. Navigando in SpeSalvi.it acconsenti al loro utilizzo e dichiari di aver letto e compreso la nostra Informativa sulla Privacy.
ACCONSENTO