14.4 C
Roma
Mer, 14 Aprile 2021

ROTATE FOR FULL CONTENT

MOBILE THEME

HomeRubrichePreghieraLa preghiera di protezione contro gli spiriti maligni a San Michele Arcangelo

La preghiera di protezione contro gli spiriti maligni a San Michele Arcangelo

E' stata recitata per la prima volta da Papa Leone XIII

- Advertisement -

E’ stata recitata per la prima volta da Papa Leone XIII

Preghiera di protezione a San Michele Arcangelo

San Michele Arcangelo, difendici nella battaglia; sii Tu nostro sostegno contro la perfidia e le insidie del diavolo. Che Dio eserciti il suo dominio su di lui, Te ne preghiamo supplichevoli!

E Tu, o Principe della milizia celeste, con la potenza divina, ricaccia nell’inferno Satana e gli altri spiriti maligni i quali errano nel mondo per perdere le anime. Amen.

 

Atto di abbandono

Padre nostro, ci abbandoniamo a Te. Fa’ di noi ciò che ti piace. Qualunque cosa Tu faccia, Ti ringraziamo. Siamo pronti a tutto, accettiamo tutto, purché la tua volontà si faccia in noi e in tutte le tue creature. Non desideriamo altro, o Dio nostro.

Rimettiamo le nostre anime nelle tue mani. Te le diamo, o Dio nostro, con tutto l’amore dei nostri cuori, perché Ti amiamo ed è per noi un bisogno d’amore il donarci, il rimetterci senza misura tra le tue mani, con infinita fiducia, perché Tu sei il nostro Padre.

Originale: Aleteia.org
Redazionehttps://www.spesalvi.it
SpeSalvi.it | Cultura e Informazione cattolica
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Feedback in linea
Vedi tutti i commenti

La preghiera di protezione contro gli spiriti maligni a San Michele Arcangelo

E' stata recitata per la prima volta da Papa Leone XIII

- Advertisement -

E’ stata recitata per la prima volta da Papa Leone XIII

Preghiera di protezione a San Michele Arcangelo

San Michele Arcangelo, difendici nella battaglia; sii Tu nostro sostegno contro la perfidia e le insidie del diavolo. Che Dio eserciti il suo dominio su di lui, Te ne preghiamo supplichevoli!

E Tu, o Principe della milizia celeste, con la potenza divina, ricaccia nell’inferno Satana e gli altri spiriti maligni i quali errano nel mondo per perdere le anime. Amen.

 

- Advertisement -

Atto di abbandono

Padre nostro, ci abbandoniamo a Te. Fa’ di noi ciò che ti piace. Qualunque cosa Tu faccia, Ti ringraziamo. Siamo pronti a tutto, accettiamo tutto, purché la tua volontà si faccia in noi e in tutte le tue creature. Non desideriamo altro, o Dio nostro.

Rimettiamo le nostre anime nelle tue mani. Te le diamo, o Dio nostro, con tutto l’amore dei nostri cuori, perché Ti amiamo ed è per noi un bisogno d’amore il donarci, il rimetterci senza misura tra le tue mani, con infinita fiducia, perché Tu sei il nostro Padre.

- Advertisement -
Originale: Aleteia.org

Leggi qui il disclaimer sul materiale pubblicato da SpeSalvi.it

Redazionehttps://www.spesalvi.it
SpeSalvi.it | Cultura e Informazione cattolica
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Feedback in linea
Vedi tutti i commenti
293FansMi piace
1,020FollowerSegui
13,000FollowerSegui
646FollowerSegui
223IscrittiIscriviti

Consigli pubblicitari

Top News

Top Video

Consigli pubblicitari

Ultimi Articoli

Articoli Popolari

Che differenza c’è tra “padre” e “don”?

E quale titolo si utilizza per monaci e frati? Gentile direttore, forse la mia le sembrerà una domanda banale. Può però spiegarmi la differenza tra...

X Domenica del Tempo Ordinario – Anno C – 5 giungo 2016

IL VANGELO STRABICO X Domenica del tempo Ordinario   - C A  cura di Benito Giorgetta (1Re 17,17-24; Galati 1,11-19; Luca 7,11-17) Imparare a suonare lo spartito della compassione Ascoltiamo...

Francesco in Armenia, preghiera con Karekin II

Dopo quattro ore di volo comincia il viaggio di Francesco in Armenia. L'aereo con a bordo il Pontefice è partito questa mattina alle 9.20...

Mamma Natuzza parlava proprio con Gesù. Ecco un suo colloquio con il Re dei...

Io ero inquieta, turbata… Gesù: Alzati e piglia il ritmo dei vecchi tempi. Natuzza: Come parlate, Gesù? Cosa devo fare? Gesù: Ci sono tante cose che puoi...

Qual è la differenza tra cattolico e cristiano?

Il cristiano è colui che ha Cristo come Signore Nel Nuovo Testamento si fa riferimento quattro volte ai seguaci di Cristo: 1. 1 Pt 4,16: “Ma...

Libri consigliati

Rut, la moabita

Libri consigliati

“Beati” nel nostro tempo

Consigli pubblicitari

Seguici su Instagram

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Consigli Pubblicitari

Accessibility
0
Dicci il tuo pensiero, per favore commenta.x
()
x