Cookie Consent by Free Privacy Policy website
18 C
Roma
Gio, 14 Ottobre 2021

ROTATE FOR FULL CONTENT

MOBILE THEME

HomeArgomentiSanti e BeatiLa lettera di Madre Teresa ad una giovane sposa

La lettera di Madre Teresa ad una giovane sposa

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -

Quando l’autore e sua moglie invitarono la santa al loro matrimonio, non si sarebbero mai aspettati questo dono meraviglioso

Madre Teresa non riuscì a venire al mio matrimonio, per questo ci mandò una breve lettera con cui dirci ciò che ci avrebbe detto se fosse venuta.

A essere precisi fu mia moglie April ad invitarla. Invitò anche il Presidente e il Papa. George e Barbara Bush mandarono una cartolina prodotta in serie, il Vaticano mandò una benedizione. Ma Madre Teresa ci mandò una risposta personale: una pagina scritta a macchina con almeno un errore (una “a” digitata al posto di una “s”), che firmò in fondo.

In questi giorni che precedono la sua canonizzazione, viene posta molta enfasi sui grandi momenti della vita di Madre Teresa. Ma per noi ciò che è più importante è stato il contatto intimo che abbiamo avuto con lei.


LEGGI ANCHE: 5 insegnamenti di Madre Teresa per volare alto come le aquile


- Advertisement -

Ciò che ci scrisse è in perfetta linea con il messaggio che emerge dalla storia della sua vita.

“Accogliete i bambini nel vostro matrimonio e aiutateli a crescere, affinché siano il sole dell’amore di Dio nella vostra famiglia e nel vostro vicinato”, scrisse.

Ed è esattamente ciò che suo padre fece per lei. “Suo padre fu davvero un grande esempio. Esercitò una grande influenza su di lei”, ha detto alWashington Post un diplomatico albanese che la conosceva bene.

“Mia piccola bambina”, le disse il padre da bambina, “condividi sempre ciò che hai con gli altri, soprattutto con i poveri, fino all’ultimo pezzo di cibo che hai. L’egoismo è una malattia dello spirito che ci porta ad essere schiavi delle nostre ricchezze”.

Ma la sua più grande lezione non fu data dalle sue parole. La sua casa fu il luogo in cui presero piede molti eventi politici, che suo padre iniziava sfoggiando la voce di sua figlia. Agnese era infatti un “meraviglioso soprano”, e spesso cantava agli ospiti il bellissimo canto albanese “Al lago”.

Non abbandonò mai il sentiero mostrato dal padre. Spese una vita intera nel tentativo di sradicare l’egoismo, come le disse il padre, e di prendere posizione di fronte agli uomini di potere, come le insegnò il padre.

“Nel giorno del tuo matrimonio riceverete molti doni, alcuni dei quali saranno estremamente costosi. Ma il dono più prezioso che riceverete in quel giorno sarà il dono dell’altra persona”, disse. “Mantenete la gioia di amarvi e condividete questa gioia”.

Madre Teresa sapeva esattamente cosa potesse fare nelle persone il dono dell’amore.

Nel 1946 Madre Teresa scrisse di come Cristo la chiamò ad andare in India. L’idea romantica che Madre Teresa amava i poveri e quindi corse per servirli è falsa. Non voleva affatto andare. Eppure andò.

Il suo postulatore disse che il suo ‘Sì’ fu ricompensato con un’ “unione reale, intima e intensa con Gesù, nel 1946 e nel 1947”.

Non esageriamo quando parliamo del potere del “dono dell’amore”. Il suo anno di vicinanza a Cristo la trasformò. E fu un bene. Poi seguirono decenni di tenebre. Nella sua “notte oscura dell’anima”, durata 50 anni, non ebbe alcuna percezione della consolazione di Dio, e soffrì con un’intensità difficile da immaginare.


LEGGI ANCHE: 13 verità sul matrimonio che nessuno racconta


Ma non ritenetela un esempio di come un’anima possa restare in piedi senza sperimentare Gesù, ritenetela invece un esempio di come una singola esperienza con Gesù possa dare forza all’anima anche per tutta la vita.

“Non temere”, le disse Gesù. “Sono io a chiederti di fare questo per me. Non temere. Anche se l’intero mondo dovesse essere contro di te, dovesse deriderti, se i tuoi compagni dovessero guardarti dall’alto verso il basso, non temere. Io sono in te, con te e a tuo favore”.

Il ricordo della prima esperienza d’amore con Gesù l’ha resa un’ “apostola della gioia”, permettendole di salutare il mondo con un sorriso e spingendola a dire agli altri di fare lo stesso. Persino quando rispondeva alle lettere a notte inoltrata, tra cui l’invito al matrimonio di Tom e April Hoopes.

“Pregate insieme, sin dal primo giorno della vostra vita insieme da marito e moglie”, disse. “Perché la famiglia che prega insieme resta insieme nell’amore, nella pace e nell’unità”.

Per la grazia di Dio e l’intercessione di uno tra i più grandi santi, abbiamo fatto proprio ciò che Madre Teresa ci ha chiesto di fare. E avendo incorniciato la sua lettera a casa nostra, anche altre persone hanno iniziato a condurre questa vita di preghiera.

Preghiamo, soprattutto, affinché possiamo ricevere la grazia per compiere una cosa incredibile, che noi cristiani possiamo fare e che scuoterà il mondo dalle sue fondamenta, trasformandolo per sempre: obbedire a Gesù. Proprio come ha fatto Madre Teresa.

- Advertisement -
Redazionehttps://www.spesalvi.it
SpeSalvi.it | Cultura e Informazione cattolica
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Feedback in linea
Vedi tutti i commenti

La lettera di Madre Teresa ad una giovane sposa

- Advertisement -

Quando l’autore e sua moglie invitarono la santa al loro matrimonio, non si sarebbero mai aspettati questo dono meraviglioso

Madre Teresa non riuscì a venire al mio matrimonio, per questo ci mandò una breve lettera con cui dirci ciò che ci avrebbe detto se fosse venuta.

A essere precisi fu mia moglie April ad invitarla. Invitò anche il Presidente e il Papa. George e Barbara Bush mandarono una cartolina prodotta in serie, il Vaticano mandò una benedizione. Ma Madre Teresa ci mandò una risposta personale: una pagina scritta a macchina con almeno un errore (una “a” digitata al posto di una “s”), che firmò in fondo.

In questi giorni che precedono la sua canonizzazione, viene posta molta enfasi sui grandi momenti della vita di Madre Teresa. Ma per noi ciò che è più importante è stato il contatto intimo che abbiamo avuto con lei.


LEGGI ANCHE: 5 insegnamenti di Madre Teresa per volare alto come le aquile


- Advertisement -

Ciò che ci scrisse è in perfetta linea con il messaggio che emerge dalla storia della sua vita.

“Accogliete i bambini nel vostro matrimonio e aiutateli a crescere, affinché siano il sole dell’amore di Dio nella vostra famiglia e nel vostro vicinato”, scrisse.

Ed è esattamente ciò che suo padre fece per lei. “Suo padre fu davvero un grande esempio. Esercitò una grande influenza su di lei”, ha detto alWashington Post un diplomatico albanese che la conosceva bene.

“Mia piccola bambina”, le disse il padre da bambina, “condividi sempre ciò che hai con gli altri, soprattutto con i poveri, fino all’ultimo pezzo di cibo che hai. L’egoismo è una malattia dello spirito che ci porta ad essere schiavi delle nostre ricchezze”.

Ma la sua più grande lezione non fu data dalle sue parole. La sua casa fu il luogo in cui presero piede molti eventi politici, che suo padre iniziava sfoggiando la voce di sua figlia. Agnese era infatti un “meraviglioso soprano”, e spesso cantava agli ospiti il bellissimo canto albanese “Al lago”.

- Advertisement -

Non abbandonò mai il sentiero mostrato dal padre. Spese una vita intera nel tentativo di sradicare l’egoismo, come le disse il padre, e di prendere posizione di fronte agli uomini di potere, come le insegnò il padre.

“Nel giorno del tuo matrimonio riceverete molti doni, alcuni dei quali saranno estremamente costosi. Ma il dono più prezioso che riceverete in quel giorno sarà il dono dell’altra persona”, disse. “Mantenete la gioia di amarvi e condividete questa gioia”.

Madre Teresa sapeva esattamente cosa potesse fare nelle persone il dono dell’amore.

Nel 1946 Madre Teresa scrisse di come Cristo la chiamò ad andare in India. L’idea romantica che Madre Teresa amava i poveri e quindi corse per servirli è falsa. Non voleva affatto andare. Eppure andò.

Il suo postulatore disse che il suo ‘Sì’ fu ricompensato con un’ “unione reale, intima e intensa con Gesù, nel 1946 e nel 1947”.

- Advertisement -

Non esageriamo quando parliamo del potere del “dono dell’amore”. Il suo anno di vicinanza a Cristo la trasformò. E fu un bene. Poi seguirono decenni di tenebre. Nella sua “notte oscura dell’anima”, durata 50 anni, non ebbe alcuna percezione della consolazione di Dio, e soffrì con un’intensità difficile da immaginare.


LEGGI ANCHE: 13 verità sul matrimonio che nessuno racconta


Ma non ritenetela un esempio di come un’anima possa restare in piedi senza sperimentare Gesù, ritenetela invece un esempio di come una singola esperienza con Gesù possa dare forza all’anima anche per tutta la vita.

“Non temere”, le disse Gesù. “Sono io a chiederti di fare questo per me. Non temere. Anche se l’intero mondo dovesse essere contro di te, dovesse deriderti, se i tuoi compagni dovessero guardarti dall’alto verso il basso, non temere. Io sono in te, con te e a tuo favore”.

Il ricordo della prima esperienza d’amore con Gesù l’ha resa un’ “apostola della gioia”, permettendole di salutare il mondo con un sorriso e spingendola a dire agli altri di fare lo stesso. Persino quando rispondeva alle lettere a notte inoltrata, tra cui l’invito al matrimonio di Tom e April Hoopes.

“Pregate insieme, sin dal primo giorno della vostra vita insieme da marito e moglie”, disse. “Perché la famiglia che prega insieme resta insieme nell’amore, nella pace e nell’unità”.

Per la grazia di Dio e l’intercessione di uno tra i più grandi santi, abbiamo fatto proprio ciò che Madre Teresa ci ha chiesto di fare. E avendo incorniciato la sua lettera a casa nostra, anche altre persone hanno iniziato a condurre questa vita di preghiera.

Preghiamo, soprattutto, affinché possiamo ricevere la grazia per compiere una cosa incredibile, che noi cristiani possiamo fare e che scuoterà il mondo dalle sue fondamenta, trasformandolo per sempre: obbedire a Gesù. Proprio come ha fatto Madre Teresa.

- Advertisement -

Leggi qui il disclaimer sul materiale pubblicato da SpeSalvi.it

Redazionehttps://www.spesalvi.it
SpeSalvi.it | Cultura e Informazione cattolica
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Feedback in linea
Vedi tutti i commenti
293FansMi piace
1,020FollowerSegui
13,000FollowerSegui
645FollowerSegui
318IscrittiIscriviti

Consigli pubblicitari

Top News

Top Video

Consigli pubblicitari

Ultimi Articoli

Articoli Popolari

Che differenza c’è tra “padre” e “don”?

E quale titolo si utilizza per monaci e frati? Gentile direttore, forse la mia le sembrerà una domanda banale. Può però spiegarmi la differenza tra...

X Domenica del Tempo Ordinario – Anno C – 5 giungo 2016

IL VANGELO STRABICO X Domenica del tempo Ordinario   - C A  cura di Benito Giorgetta (1Re 17,17-24; Galati 1,11-19; Luca 7,11-17) Imparare a suonare lo spartito della compassione Ascoltiamo...

Mamma Natuzza parlava proprio con Gesù. Ecco un suo colloquio con il Re dei...

Io ero inquieta, turbata… Gesù: Alzati e piglia il ritmo dei vecchi tempi. Natuzza: Come parlate, Gesù? Cosa devo fare? Gesù: Ci sono tante cose che puoi...

Francesco in Armenia, preghiera con Karekin II

Dopo quattro ore di volo comincia il viaggio di Francesco in Armenia. L'aereo con a bordo il Pontefice è partito questa mattina alle 9.20...

Preghiera per proteggere la tua casa e scacciare gli spiriti cattivi

E' una lunga invocazione che chiede anzitutto l'intervento della gloria di Gesù Cristo E’ una preghiera potente in cui si invocano Gesù Cristo, la Madonna...

Libri consigliati

Una Chiesa capace di autocritica

Teilhard, rivoluzione teologica

La ricerca storica su Gesù

“Se Dio è amore, tutto è amore”

Rut, la moabita

Consigli pubblicitari

Seguici su Instagram

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Consigli Pubblicitari

Accessibility
0
Dicci il tuo pensiero, per favore commenta.x
()
x