22.2 C
Roma
Lun, 14 Giugno 2021

ROTATE FOR FULL CONTENT

MOBILE THEME

HomeArgomentiVita cristianaIndia, vescovo cattolico rapito e picchiato

India, vescovo cattolico rapito e picchiato

- Advertisement -

Monsignor Prasad Gallela è il vescovo di Cuddapah, in India e stava ritornando dal distretto di Kadapa, dove aveva celebrato la Messa. L’automobile dove viaggiava è stata fermata da ignoti, che hanno bendato lui e l’autista e picchiato i due per tutta la notte.

A darne notizia è Asianews che riporta l’attacco che ha colpito la comunità cristiana dell’Andhra Pradesh. Questa volta, ad essere colpito è stato uno dei vertici della Chiesa locale. Si tratta di monsignorGallela, vescovo della diocesi di Cuddapah, aggredito da ignoti mentre ritornava da Karunagari (nel distretto di Kadapa), dove aveva celebrato una funzione religiosa. La Federazione delle Chiese telegu (Ftc), organo al vertice delle varie denominazioni cristiane presenti negli Stati dell’Andhra Pradesh e del Telangana, ha condannato con forza “la crudele aggressione” contro il vescovo cattolico.

Il luogo del rapimento

L’incidente è avvenuto lo scorso 25 aprile, ma è stato reso noto solo ieri. In particolare la fonte dell’informazione è il sito Matters India che ha citato la dichiarazione dell’arcivescovo Thumma Bala di Hyderabad, presidente della Federazione cristiana.

L’arcivescovo ha raccontato che monsignor Prasad Gallela è statoaggredito mentre si trovava il macchina, di ritorno da Kadapa, a circa 425 km a sud di Hyderabad (la capitale del Telangana). La macchina che trasportava il vescovo è stata fermata da ignoti, che hanno bendato il vescovo e il suo autista e poi li hanno rinchiusi in un luogo sconosciuto. Qui sono stati malmenati per ore durante tutta la notte.

Monsignor Bala ha dichiarato: “È incredibile che tale violenta atrocità sia stata perpetrata contro un alto esponente della comunità di minoranza”. Il presidente della Ftc ha condannato “le modalità impietose dell’attacco contro una persona che ha dedicato tutta la sua vita a Dio e al servizio dei bisognosi e degli emarginati”. L’arcivescovo ha poi chiesto alla polizia e alle autorità di registrare il caso e arrestare i responsabili di “questo crimine efferato, in modo da assicurare giustizia e sicurezza per le minoranze e proteggere le vite dei leader delle comunità religiose”.

L’aggressione contro il vescovo cattolico non è il primo episodio di violenza contro i cristiani dell’Andhra Pradesh, anche se è il primo perpetrato contro i vertici religiosi. Da tempo la minoranza cristiana è nel mirino degli estremisti indù, che nel 2014 hanno anche ucciso un pastore protestante.

Redazionehttps://www.spesalvi.it
SpeSalvi.it | Cultura e Informazione cattolica
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Feedback in linea
Vedi tutti i commenti

India, vescovo cattolico rapito e picchiato

- Advertisement -

Monsignor Prasad Gallela è il vescovo di Cuddapah, in India e stava ritornando dal distretto di Kadapa, dove aveva celebrato la Messa. L’automobile dove viaggiava è stata fermata da ignoti, che hanno bendato lui e l’autista e picchiato i due per tutta la notte.

A darne notizia è Asianews che riporta l’attacco che ha colpito la comunità cristiana dell’Andhra Pradesh. Questa volta, ad essere colpito è stato uno dei vertici della Chiesa locale. Si tratta di monsignorGallela, vescovo della diocesi di Cuddapah, aggredito da ignoti mentre ritornava da Karunagari (nel distretto di Kadapa), dove aveva celebrato una funzione religiosa. La Federazione delle Chiese telegu (Ftc), organo al vertice delle varie denominazioni cristiane presenti negli Stati dell’Andhra Pradesh e del Telangana, ha condannato con forza “la crudele aggressione” contro il vescovo cattolico.

Il luogo del rapimento

L’incidente è avvenuto lo scorso 25 aprile, ma è stato reso noto solo ieri. In particolare la fonte dell’informazione è il sito Matters India che ha citato la dichiarazione dell’arcivescovo Thumma Bala di Hyderabad, presidente della Federazione cristiana.

L’arcivescovo ha raccontato che monsignor Prasad Gallela è statoaggredito mentre si trovava il macchina, di ritorno da Kadapa, a circa 425 km a sud di Hyderabad (la capitale del Telangana). La macchina che trasportava il vescovo è stata fermata da ignoti, che hanno bendato il vescovo e il suo autista e poi li hanno rinchiusi in un luogo sconosciuto. Qui sono stati malmenati per ore durante tutta la notte.

Monsignor Bala ha dichiarato: “È incredibile che tale violenta atrocità sia stata perpetrata contro un alto esponente della comunità di minoranza”. Il presidente della Ftc ha condannato “le modalità impietose dell’attacco contro una persona che ha dedicato tutta la sua vita a Dio e al servizio dei bisognosi e degli emarginati”. L’arcivescovo ha poi chiesto alla polizia e alle autorità di registrare il caso e arrestare i responsabili di “questo crimine efferato, in modo da assicurare giustizia e sicurezza per le minoranze e proteggere le vite dei leader delle comunità religiose”.

- Advertisement -

L’aggressione contro il vescovo cattolico non è il primo episodio di violenza contro i cristiani dell’Andhra Pradesh, anche se è il primo perpetrato contro i vertici religiosi. Da tempo la minoranza cristiana è nel mirino degli estremisti indù, che nel 2014 hanno anche ucciso un pastore protestante.

- Advertisement -

Leggi qui il disclaimer sul materiale pubblicato da SpeSalvi.it

Redazionehttps://www.spesalvi.it
SpeSalvi.it | Cultura e Informazione cattolica
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Feedback in linea
Vedi tutti i commenti
293FansMi piace
1,020FollowerSegui
13,000FollowerSegui
648FollowerSegui
311IscrittiIscriviti

Consigli pubblicitari

Top News

Top Video

Consigli pubblicitari

Ultimi Articoli

Articoli Popolari

Che differenza c’è tra “padre” e “don”?

E quale titolo si utilizza per monaci e frati? Gentile direttore, forse la mia le sembrerà una domanda banale. Può però spiegarmi la differenza tra...

X Domenica del Tempo Ordinario – Anno C – 5 giungo 2016

IL VANGELO STRABICO X Domenica del tempo Ordinario   - C A  cura di Benito Giorgetta (1Re 17,17-24; Galati 1,11-19; Luca 7,11-17) Imparare a suonare lo spartito della compassione Ascoltiamo...

Francesco in Armenia, preghiera con Karekin II

Dopo quattro ore di volo comincia il viaggio di Francesco in Armenia. L'aereo con a bordo il Pontefice è partito questa mattina alle 9.20...

Mamma Natuzza parlava proprio con Gesù. Ecco un suo colloquio con il Re dei...

Io ero inquieta, turbata… Gesù: Alzati e piglia il ritmo dei vecchi tempi. Natuzza: Come parlate, Gesù? Cosa devo fare? Gesù: Ci sono tante cose che puoi...

Qual è la differenza tra cattolico e cristiano?

Il cristiano è colui che ha Cristo come Signore Nel Nuovo Testamento si fa riferimento quattro volte ai seguaci di Cristo: 1. 1 Pt 4,16: “Ma...

Libri consigliati

Teilhard, rivoluzione teologica

Wilmer: Mosè, lezioni di deserto

Paolo e il suo Vangelo

Consigli pubblicitari

Seguici su Instagram

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Consigli Pubblicitari

Accessibility
0
Dicci il tuo pensiero, per favore commenta.x
()
x