14.7 C
Rome
sabato, 21 Settembre 2019

ROTATE FOR FULL CONTENT

MOBILE THEME

Home Argomenti Etica e Vita Il Vaticano: i transgender non possono essere padrini cattolici

Il Vaticano: i transgender non possono essere padrini cattolici

- Advertisement -

La Chiesa afferma che non possono compiere i doveri richiesti dal ruolo

Il Vaticano ha stabilito che le persone transgender non possono essere padrini nella Chiesa cattolica, il che ha sollevato un polverone nei media secolari e tra gli attivisti, soprattutto in Spagna, dov’è esploso il caso.

Alex Salinas, della città spagnola di Cadice, è nato donna, ma ora ha una carta d’identità maschile ed è in attesa di un intervento per la riassegnazione del sesso.

Salinas ha fatto domanda per essere padrino di un nipote, e la richiesta è stata trasmessa alla Congregazione vaticana per la Dottrina della Fede dal vescovo di Cadice e Ceuta, Rafael Zornoza.

La CNA ha riferito che al vescovo è stato detto che le persone transessuali non possono compiere i propri doveri di padrino.

Un articolo sul caso pubblicato su Breitbart riferisce che dopo che il vescovo ha ottenuto la risposta dal Vaticano ha diffuso una dichiarazione pubblica indicando la posizione della Chiesa per la quale il transessualismo “è contrario alla natura umana” e riferendosi all’enciclica di papa Francesco Laudato Si’, nella quale si legge che l’uomo ha “una natura che deve rispettare e che non può manipolare a piacere”.

I media hanno risposto accusando il Vaticano di “transfobia”. Carla Antonelli, transessuale, attivista LGBT e politica del Partito Socialista all’Assemblea di Madrid, avrebbe detto, secondo quanto riportato da Breitbart, riferendosi alla decisione della Chiesa:

“Di fronte a una crudeltà simile bisogna concludere che la vera inconsistenza è di quanti affermano di essere rappresentanti di una dottrina che predica il rispetto e l’amore per il prossimo ma la usano per suscitare odio e fobie, e per distruggere il proprio prossimo”.

Salinas si sarebbe detto triste per la notizia, dicendo di sentirsi “usato e deluso dalla mia stessa Chiesa” e affermando che sua sorella non pensa di battezzare più il suo bambino.

“Mi stanno allontanando dalla Chiesa; non mi aspetto più niente da loro”, avrebbe commentato.

La questione dei transgender nella Chiesa solleva molte sfide, a livello sia morale che pastorale. Anche questioni molto pratiche sono diventate difficili da affrontare, come i bagni o gli spogliatoi che le persone transgender dovrebbero usare. Di recente, la vicenda di una ragazza transgender (nata maschio) che voleva usare gli spogliatoi femminili per le lezioni di ginnastica ha diviso una scuola in Missouri (Stati Uniti).

Redazionehttps://www.spesalvi.it
SpeSalvi.it | Cultura e Informazione cattolica

Commenta questo articolo

avatar
  Iscriviti  
Notificami

Il Vaticano: i transgender non possono essere padrini cattolici

  

- Advertisement -

La Chiesa afferma che non possono compiere i doveri richiesti dal ruolo

Il Vaticano ha stabilito che le persone transgender non possono essere padrini nella Chiesa cattolica, il che ha sollevato un polverone nei media secolari e tra gli attivisti, soprattutto in Spagna, dov’è esploso il caso.

Alex Salinas, della città spagnola di Cadice, è nato donna, ma ora ha una carta d’identità maschile ed è in attesa di un intervento per la riassegnazione del sesso.

Salinas ha fatto domanda per essere padrino di un nipote, e la richiesta è stata trasmessa alla Congregazione vaticana per la Dottrina della Fede dal vescovo di Cadice e Ceuta, Rafael Zornoza.

La CNA ha riferito che al vescovo è stato detto che le persone transessuali non possono compiere i propri doveri di padrino.

Un articolo sul caso pubblicato su Breitbart riferisce che dopo che il vescovo ha ottenuto la risposta dal Vaticano ha diffuso una dichiarazione pubblica indicando la posizione della Chiesa per la quale il transessualismo “è contrario alla natura umana” e riferendosi all’enciclica di papa Francesco Laudato Si’, nella quale si legge che l’uomo ha “una natura che deve rispettare e che non può manipolare a piacere”.

- Advertisement -

I media hanno risposto accusando il Vaticano di “transfobia”. Carla Antonelli, transessuale, attivista LGBT e politica del Partito Socialista all’Assemblea di Madrid, avrebbe detto, secondo quanto riportato da Breitbart, riferendosi alla decisione della Chiesa:

“Di fronte a una crudeltà simile bisogna concludere che la vera inconsistenza è di quanti affermano di essere rappresentanti di una dottrina che predica il rispetto e l’amore per il prossimo ma la usano per suscitare odio e fobie, e per distruggere il proprio prossimo”.

Salinas si sarebbe detto triste per la notizia, dicendo di sentirsi “usato e deluso dalla mia stessa Chiesa” e affermando che sua sorella non pensa di battezzare più il suo bambino.

“Mi stanno allontanando dalla Chiesa; non mi aspetto più niente da loro”, avrebbe commentato.

La questione dei transgender nella Chiesa solleva molte sfide, a livello sia morale che pastorale. Anche questioni molto pratiche sono diventate difficili da affrontare, come i bagni o gli spogliatoi che le persone transgender dovrebbero usare. Di recente, la vicenda di una ragazza transgender (nata maschio) che voleva usare gli spogliatoi femminili per le lezioni di ginnastica ha diviso una scuola in Missouri (Stati Uniti).

- Advertisement -

Leggi qui il disclaimer sul materiale pubblicato da SpeSalvi.it

Redazionehttps://www.spesalvi.it
SpeSalvi.it | Cultura e Informazione cattolica

Libri consigliati

Commenta questo articolo

avatar
  Iscriviti  
Notificami
277FansMi piace
838FollowerSegui
13,000FollowerSegui
606FollowerSegui
56IscrittiIscriviti

Top News

Top Video

Ultimi Articoli

Articoli Popolari

Che differenza c’è tra “padre” e “don”?

E quale titolo si utilizza per monaci e frati? Gentile direttore, forse la mia le sembrerà una domanda banale. Può però spiegarmi la differenza tra...

X Domenica del Tempo Ordinario – Anno C – 5 giungo 2016

IL VANGELO STRABICO X Domenica del tempo Ordinario   - C A  cura di Benito Giorgetta (1Re 17,17-24; Galati 1,11-19; Luca 7,11-17) Imparare a suonare lo spartito della compassione Ascoltiamo...

Francesco in Armenia, preghiera con Karekin II

Dopo quattro ore di volo comincia il viaggio di Francesco in Armenia. L'aereo con a bordo il Pontefice è partito questa mattina alle 9.20...

XXX Domenica del Tempo Ordinario – Anno B – 25 ottobre 2015

La 95° puntata del ciclo “Dalla vita alla Parola viva” – “Costruire comunità vive, aperte e accoglienti”. XXX Domenica del Tempo Ordinario – Anno B Colore...

Cos’è che rende il corpo umano tanto bello?

E' solo l’eros e il desiderio? Qual è la cosa più bella del mondo? Sono sicuro che se ponessimo questa domanda a mille pittori almeno...

Libri consigliati

Seneca, tra libertà e suicidio

Ezechiele quadriforme

Libri Consigliati – Marzo 2019

Razzismo 2.0, l’odio online

Seguici su Facebook

Seguici su Instagram

Seguici su Twitter

È stato rilevato, nel tuo browser, un componente AdBlocker. SpeSalvi.it si mantiene in vita grazie alla pubblicità, ti preghiamo di disabilitarlo oppure di aggiungere il nostro sito alla lista dei siti attendibili.
Per continuare a navigare:
disabilita AdBlock e aggiorna la pagina.
Aiuta SpeSalvi.it
SpeSalvi.it desidera servire ed evangelizzare, ma non è in grado di sostenersi da solo.
Offri il tuo piccolo contributo affinché il sito possa continuare a diffondere il messaggio cristiano in tutto il mondo.
Grazie di cuore per il tuo sostegno!
Leggi la nostra informativa sulla Privacy.
Logo
ANDROID
APP
Scarica la nostra App Android per rimanere sempre aggiornato anche sul tuo smartphone.
2019 (C) Tutti i diritti riservati.
ISTRUZIONI
1. Clicca sul pulsante "Download" e scarica il file ".apk" sul tuo smartphone.
2. Esegui il file ".apk" e clicca su "Installa".
Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità e per analizzare il nostro traffico. Navigando in SpeSalvi.it acconsenti al loro utilizzo e dichiari di aver letto e compreso la nostra Informativa sulla Privacy.
ACCONSENTO