30.7 C
Roma
Lun, 3 Agosto 2020

ROTATE FOR FULL CONTENT

MOBILE THEME

Home Argomenti Papa Il primo concistoro di Francesco

Il primo concistoro di Francesco

- Advertisement -

Alla fine del 2013, ci saranno 12 posti disponibili nel collegio cardinalizio rispetto al tetto di 120. E diventeranno 16 il prossimo marzo.

cardinali

 

ANDREA TORNIELLI
CITTÀ DEL VATICANO

Oggi compie ottant’anni il cardinale brasiliano Geraldo Majella Agnelo, arcivescovo emerito di Sao Salvador de Bahia, già Segretario della Congregazione del culto divino. Scendono dunque a 109 i porporati elettori con diritto di partecipare a un eventuale conclave, e arriveranno a 108 il giorno di Natale, quando raggiungerà la stessa età anche l’arcivescovo di Colonia Joachim Meisner, amico personale di Benedetto XVI,  prorogato di cinque anni nell’incarico.

Gli aventi diritto a partecipare all’elezione del nuovo Papa dopo la storica rinuncia di Ratzinger, erano 117. Benedetto XVI aveva tenuto due concistori nel 2012, in febbraio e in novembre, quest’ultimo molto ridotto, ed evidente «correzione» del precedente, considerato non a torto da molti osservatori troppo italiano e troppo curiale. In conclave erano poi effettivamente entrati 115 elettori, a motivo delle rinuncia di due di loro, lo scozzese Keith Michael O’Brien (accusato di aver molestato, molti anni prima, dei seminaristi) e l’indonesiano Julius Riyadi Darmaatmadj.

 I porporati che perderanno il diritto a entrare in conclave nel corso del prossimo anno saranno 12. Quattro di loro compiranno gli ottant’anni tra gennaio e marzo 2014. Sono l’ecuadoregno Raúl Eduardo Vela Chiriboga, il vietnamita Jean Baptiste Pham Minh Man e gli italiani Giovanni Battista Re e Dionigi Tettamanzi. «Tra gennaio e marzo – scrive Luis Badilla sul sito “Il Sismografo” – usciranno dal gruppo degli elettori altri quattro cardinali portando il corpo elettorale – se non interviene prima, come sembra probabile, il primo concistoro di Papa Francesco per creare nuovi cardinali – a 104 porporati». Parole che lascerebbero intendere la possibilità di una creazione cardinalizia da parte del nuovo Papa nei prossimi mesi (almeno 16 nuovi porporati con meno di ottant’anni a fine marzo, che potrebbero diventare 20 tenendo conto di altri quattro che usciranno dal novero degli elettori tra marzo e i primi di settembre).

 Nella Curia romana tre sono i prelati che occupano posti cardinalizi: il Prefetto della Congregazione per la dottrina della fede, Gerhard Ludwing Müller, il nuovo Prefetto della Congregazione per il clero, Beniamino Stella, e il nuovo Segretario di Stato Pietro Parolin, subentrato a Tarcisio Bertone nell’incarico, ma non ancora insediatosi a motivo di un intervento chirurgico al quale si è dovuto improvvisamente sottoporre nei giorni scorsi. Mentre diverse sono le sedi arcivescovili tradizionalmente cardinalizie i cui titolari non hanno la berretta rossa (in Italia, Torino e Venezia). Ma qualsiasi previsione al riguardo è fuori luogo. Nei prossimi mesi si completerà – con le conferme o con delle sostituzioni – l’organigramma di una Curia che, come annunciato, sarà sottoposta a una riforma profonda nelle sue strutture e nella sua organizzazione. E non è dato di sapere quali criteri adotterà Papa Francesco nel comporre la lista dei nuovi porporati.

da Vaticaninsider

Redazionehttps://www.spesalvi.it
SpeSalvi.it | Cultura e Informazione cattolica

2 Commenti

Iscriviti
Notificami
guest
2 Commenti
Più nuovi
Più vecchi Più votati
Feedback in linea
Vedi tutti i commenti

Il primo concistoro di Francesco

  

- Advertisement -

Alla fine del 2013, ci saranno 12 posti disponibili nel collegio cardinalizio rispetto al tetto di 120. E diventeranno 16 il prossimo marzo.

cardinali

 

ANDREA TORNIELLI
CITTÀ DEL VATICANO

Oggi compie ottant’anni il cardinale brasiliano Geraldo Majella Agnelo, arcivescovo emerito di Sao Salvador de Bahia, già Segretario della Congregazione del culto divino. Scendono dunque a 109 i porporati elettori con diritto di partecipare a un eventuale conclave, e arriveranno a 108 il giorno di Natale, quando raggiungerà la stessa età anche l’arcivescovo di Colonia Joachim Meisner, amico personale di Benedetto XVI,  prorogato di cinque anni nell’incarico.

- Advertisement -

Gli aventi diritto a partecipare all’elezione del nuovo Papa dopo la storica rinuncia di Ratzinger, erano 117. Benedetto XVI aveva tenuto due concistori nel 2012, in febbraio e in novembre, quest’ultimo molto ridotto, ed evidente «correzione» del precedente, considerato non a torto da molti osservatori troppo italiano e troppo curiale. In conclave erano poi effettivamente entrati 115 elettori, a motivo delle rinuncia di due di loro, lo scozzese Keith Michael O’Brien (accusato di aver molestato, molti anni prima, dei seminaristi) e l’indonesiano Julius Riyadi Darmaatmadj.

 I porporati che perderanno il diritto a entrare in conclave nel corso del prossimo anno saranno 12. Quattro di loro compiranno gli ottant’anni tra gennaio e marzo 2014. Sono l’ecuadoregno Raúl Eduardo Vela Chiriboga, il vietnamita Jean Baptiste Pham Minh Man e gli italiani Giovanni Battista Re e Dionigi Tettamanzi. «Tra gennaio e marzo – scrive Luis Badilla sul sito “Il Sismografo” – usciranno dal gruppo degli elettori altri quattro cardinali portando il corpo elettorale – se non interviene prima, come sembra probabile, il primo concistoro di Papa Francesco per creare nuovi cardinali – a 104 porporati». Parole che lascerebbero intendere la possibilità di una creazione cardinalizia da parte del nuovo Papa nei prossimi mesi (almeno 16 nuovi porporati con meno di ottant’anni a fine marzo, che potrebbero diventare 20 tenendo conto di altri quattro che usciranno dal novero degli elettori tra marzo e i primi di settembre).

 Nella Curia romana tre sono i prelati che occupano posti cardinalizi: il Prefetto della Congregazione per la dottrina della fede, Gerhard Ludwing Müller, il nuovo Prefetto della Congregazione per il clero, Beniamino Stella, e il nuovo Segretario di Stato Pietro Parolin, subentrato a Tarcisio Bertone nell’incarico, ma non ancora insediatosi a motivo di un intervento chirurgico al quale si è dovuto improvvisamente sottoporre nei giorni scorsi. Mentre diverse sono le sedi arcivescovili tradizionalmente cardinalizie i cui titolari non hanno la berretta rossa (in Italia, Torino e Venezia). Ma qualsiasi previsione al riguardo è fuori luogo. Nei prossimi mesi si completerà – con le conferme o con delle sostituzioni – l’organigramma di una Curia che, come annunciato, sarà sottoposta a una riforma profonda nelle sue strutture e nella sua organizzazione. E non è dato di sapere quali criteri adotterà Papa Francesco nel comporre la lista dei nuovi porporati.

da Vaticaninsider

- Advertisement -

Leggi qui il disclaimer sul materiale pubblicato da SpeSalvi.it

Redazionehttps://www.spesalvi.it
SpeSalvi.it | Cultura e Informazione cattolica

2 Commenti

Iscriviti
Notificami
guest
2 Commenti
Più nuovi
Più vecchi Più votati
Feedback in linea
Vedi tutti i commenti
285FansMi piace
949FollowerSegui
13,000FollowerSegui
625FollowerSegui
102IscrittiIscriviti

Top News

Top Video

Ultimi Articoli

Articoli Popolari

Che differenza c’è tra “padre” e “don”?

E quale titolo si utilizza per monaci e frati? Gentile direttore, forse la mia le sembrerà una domanda banale. Può però spiegarmi la differenza tra...

X Domenica del Tempo Ordinario – Anno C – 5 giungo 2016

IL VANGELO STRABICO X Domenica del tempo Ordinario   - C A  cura di Benito Giorgetta (1Re 17,17-24; Galati 1,11-19; Luca 7,11-17) Imparare a suonare lo spartito della compassione Ascoltiamo...

Francesco in Armenia, preghiera con Karekin II

Dopo quattro ore di volo comincia il viaggio di Francesco in Armenia. L'aereo con a bordo il Pontefice è partito questa mattina alle 9.20...

XXX Domenica del Tempo Ordinario – Anno B – 25 ottobre 2015

La 95° puntata del ciclo “Dalla vita alla Parola viva” – “Costruire comunità vive, aperte e accoglienti”. XXX Domenica del Tempo Ordinario – Anno B Colore...

Cos’è che rende il corpo umano tanto bello?

E' solo l’eros e il desiderio? Qual è la cosa più bella del mondo? Sono sicuro che se ponessimo questa domanda a mille pittori almeno...

Libri consigliati

Le 110 parabole di papa Francesco

Razzismo 2.0, l’odio online

Le 217 domande di Gesù

Fusco: La gioia dell’ascolto

Seguici su Instagram

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

2
0
Dicci il tuo pensiero, per favore commenta.x
()
x
È stato rilevato, nel tuo browser, un componente AdBlocker. SpeSalvi.it si mantiene in vita grazie alla pubblicità, ti preghiamo di disabilitarlo oppure di aggiungere il nostro sito alla lista dei siti attendibili.
Per continuare a navigare:
disabilita AdBlock e aggiorna la pagina.
Aiuta SpeSalvi.it
SpeSalvi.it desidera servire ed evangelizzare, ma non è in grado di sostenersi da solo.
Offri il tuo piccolo contributo affinché il sito possa continuare a diffondere il messaggio cristiano in tutto il mondo.
Grazie di cuore per il tuo sostegno!
Leggi la nostra informativa sulla Privacy.
Logo
ANDROID
APP
Scarica la nostra App Android per rimanere sempre aggiornato anche sul tuo smartphone.
2019 (C) Tutti i diritti riservati.
ISTRUZIONI
1. Clicca sul pulsante "Download" e scarica il file ".apk" sul tuo smartphone.
2. Esegui il file ".apk" e clicca su "Installa".
Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità e per analizzare il nostro traffico. Navigando in SpeSalvi.it acconsenti al loro utilizzo e dichiari di aver letto e compreso la nostra Informativa sulla Privacy.
ACCONSENTO