11.8 C
Roma
Mer, 14 Aprile 2021

ROTATE FOR FULL CONTENT

MOBILE THEME

HomeArgomentiPapaIl Papa nella memoria di padre Kolbe: affidarsi a Dio tutti i...

Il Papa nella memoria di padre Kolbe: affidarsi a Dio tutti i giorni

- Advertisement -

Nella Memoria di San Massimiliano Maria Kolbe, sacerdote e martire, Papa Francesco ha lanciato questo tweet dall’account @Pontifex in nove lingue: “Il cammino di affidarsi al Signore incomincia tutti i giorni, dal mattino in poi”.

Massimiliano Kolbe ha vissuto la sua vita affidandosi completamente a Dio, ogni giorno, attraverso Maria. Francescano polacco dell’Ordine dei Frati Minori Conventuali, nel 1917 fonda la “Milizia dell’Immacolata” per diffondere con la stampa e poi con la radio la devozione mariana. Arrestato dai nazisti, viene internato nel lager di Auschwitz: qui si offre al posto di un padre di famiglia, destinato alla “cella della fame”. Padre Massimiliano incoraggia gli altri 9 condannati a morte invitando a pregare e cantare inni mariani. Dopo due settimane di agonia, viene ucciso alla vigilia della Festa dell’Assunta, il 14 agosto 1941, con una iniezione di acido fenico. Prima di morire, davanti agli scherni dei suoi carcerieri, padre Kolbe dice: “L’odio non serve a niente. Solo l’amore crea”. E sussurra: “Ave Maria”.

Paolo VI lo beatifica il 17 ottobre 1971, San Giovanni Paolo II lo canonizza il 10 ottobre 1982.

Il 29 luglio 2016, Papa  Francesco, in Polonia in occasione della Giornata mondiale della gioventù, si reca nel campo di concentramento nazista di Auschwitz. Qui si raccoglie in preghiera silenziosa nella Piazza dell’Appello, dove San Massimiliano Kolbe ha offerto la sua vita, e nella “cella della fame”. All’uscita, firma il Libro d’Onore scrivendo in spagnolo: “Signore, abbi pietà del tuo popolo! Signore, perdono per tanta crudeltà!”.

Redazionehttps://www.spesalvi.it
SpeSalvi.it | Cultura e Informazione cattolica
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Feedback in linea
Vedi tutti i commenti

Il Papa nella memoria di padre Kolbe: affidarsi a Dio tutti i giorni

- Advertisement -

Nella Memoria di San Massimiliano Maria Kolbe, sacerdote e martire, Papa Francesco ha lanciato questo tweet dall’account @Pontifex in nove lingue: “Il cammino di affidarsi al Signore incomincia tutti i giorni, dal mattino in poi”.

Massimiliano Kolbe ha vissuto la sua vita affidandosi completamente a Dio, ogni giorno, attraverso Maria. Francescano polacco dell’Ordine dei Frati Minori Conventuali, nel 1917 fonda la “Milizia dell’Immacolata” per diffondere con la stampa e poi con la radio la devozione mariana. Arrestato dai nazisti, viene internato nel lager di Auschwitz: qui si offre al posto di un padre di famiglia, destinato alla “cella della fame”. Padre Massimiliano incoraggia gli altri 9 condannati a morte invitando a pregare e cantare inni mariani. Dopo due settimane di agonia, viene ucciso alla vigilia della Festa dell’Assunta, il 14 agosto 1941, con una iniezione di acido fenico. Prima di morire, davanti agli scherni dei suoi carcerieri, padre Kolbe dice: “L’odio non serve a niente. Solo l’amore crea”. E sussurra: “Ave Maria”.

Paolo VI lo beatifica il 17 ottobre 1971, San Giovanni Paolo II lo canonizza il 10 ottobre 1982.

Il 29 luglio 2016, Papa  Francesco, in Polonia in occasione della Giornata mondiale della gioventù, si reca nel campo di concentramento nazista di Auschwitz. Qui si raccoglie in preghiera silenziosa nella Piazza dell’Appello, dove San Massimiliano Kolbe ha offerto la sua vita, e nella “cella della fame”. All’uscita, firma il Libro d’Onore scrivendo in spagnolo: “Signore, abbi pietà del tuo popolo! Signore, perdono per tanta crudeltà!”.

- Advertisement -

Leggi qui il disclaimer sul materiale pubblicato da SpeSalvi.it

Redazionehttps://www.spesalvi.it
SpeSalvi.it | Cultura e Informazione cattolica
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Feedback in linea
Vedi tutti i commenti
293FansMi piace
1,020FollowerSegui
13,000FollowerSegui
646FollowerSegui
223IscrittiIscriviti

Consigli pubblicitari

Top News

Top Video

Consigli pubblicitari

Ultimi Articoli

Articoli Popolari

Che differenza c’è tra “padre” e “don”?

E quale titolo si utilizza per monaci e frati? Gentile direttore, forse la mia le sembrerà una domanda banale. Può però spiegarmi la differenza tra...

X Domenica del Tempo Ordinario – Anno C – 5 giungo 2016

IL VANGELO STRABICO X Domenica del tempo Ordinario   - C A  cura di Benito Giorgetta (1Re 17,17-24; Galati 1,11-19; Luca 7,11-17) Imparare a suonare lo spartito della compassione Ascoltiamo...

Francesco in Armenia, preghiera con Karekin II

Dopo quattro ore di volo comincia il viaggio di Francesco in Armenia. L'aereo con a bordo il Pontefice è partito questa mattina alle 9.20...

Mamma Natuzza parlava proprio con Gesù. Ecco un suo colloquio con il Re dei...

Io ero inquieta, turbata… Gesù: Alzati e piglia il ritmo dei vecchi tempi. Natuzza: Come parlate, Gesù? Cosa devo fare? Gesù: Ci sono tante cose che puoi...

Qual è la differenza tra cattolico e cristiano?

Il cristiano è colui che ha Cristo come Signore Nel Nuovo Testamento si fa riferimento quattro volte ai seguaci di Cristo: 1. 1 Pt 4,16: “Ma...

Libri consigliati

Libri consigliati

Dai racconti orali ai Vangeli

Accompagnare gli adulti nella fede

Il Libro della Sapienza

Consigli pubblicitari

Seguici su Instagram

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Consigli Pubblicitari

Accessibility
0
Dicci il tuo pensiero, per favore commenta.x
()
x