21.7 C
Rome
giovedì, 22 Agosto 2019

ROTATE FOR FULL CONTENT

MOBILE THEME

Home Argomenti Papa Il Papa è arrivato ad Abu Dhabi

Il Papa è arrivato ad Abu Dhabi

Il Boeing 777 dell'Alitalia con a bordo Francesco è atterrato all'aereoporto internazionale di Abu Dhabi alle 18.48 ora italiana, poco prima delle 22.00 locali.

- Advertisement -
Dopo quasi sei ore di viaggio il Papa è accolto negli Emirati Arabi Uniti
 

Gabriella Ceraso – Città del Vaticano

Il Boeing 777 dell’Alitalia con a bordo Francesco è atterrato all’aereoporto internazionale di Abu Dhabi alle 18.48 ora italiana, poco prima delle 22.00 locali.

Inizia dunque il 27.mo Viaggio Apostolico, il primo negli Emirati Arabi Uniti e, più in generale, nella penisola arabica, per un Pontefice, il cui motto è “Rendimi strumento della tua pace”, sulla scia dell’auspicio che 8 secoli fa ha accompagnato l’incontro tra San Francesco e il sultano d’Egitto Malik Al Kamil.

Una visita storica dunque, pur nella sua brevità, e tanto attesa dalla comunità cristiana che qui vive come immigrata, specie dalle terre asiatiche, e che avrà i suoi momenti centrali nell’incontro interreligioso di domani pomeriggio, presso il Founder’s Memorial della capitale, e poi, martedì, nella Messa pubblica allo Zayed Sports City, ultimo appuntamento prima del rientro a Roma. 

Qualche novità ha modificato il protocollo che siamo abituati a vedere, per ragioni essenzialmente climatiche legate al caldo e all’umidità della città. E così Francesco, giunto all’aeroporto, non ha percorso a piedi la pista per il saluto alle delegazioni, ma è entrato direttamente, dal velivolo, in un corridoio coperto, il cosiddetto “finger”, accompagnato dal principe ereditario, Sua Altezza lo Sceicco Mohammed bin Zayed Al Nahyan e qui, con un saluto e con  parole affettuose, ha accolto il dono floreale di due bambini in abito tradizionale.

Quindi, la Guardia d’Onore e, come di consueto, il saluto alle delegazioni nel salone del protocollo e poi l’abbraccio più caloroso all’ “amico e caro fratello”, che Francesco incontra per la quinta volta, il Grande Imam di Al-Azhar, Ahamad Al-Tayyb. Sarà questa figura autorevole e eminente del mondo islamico ad accompagnare il Papa negli incontri di questo viaggio, come ha precisato il direttore ad interim della Sala Stampa vaticana, Alessandro Gisotti.

Ed è proprio con il grande Imam che Francesco, al termine dell’ accoglienza scandita da musiche tradizionali, si è trasferito, a bordo di un piccolo pullman – percorrendo circa 28 chilometri – al Mushrif Palace, residenza d’onore a disposizione degli ospiti illustri, che servirà da alloggio per tutta la permanenza del Papa mancando gli Emirati Arabi Uniti di una Nunziatura. Da domani quindi i primi impegni ufficiali, con la Cerimonia di benvenuto e la Visita ufficiale al principe ereditario, presso il Palazzo Presidenziale, alle 12.00 ora locale, le 09.00 in Italia; quindi, nel pomeriggio, quando in Italia saranno le 14.00, l’incontro privato con i membri del Muslim Council of Elders e a seguire il grande Incontro interreligiooso presso il Founder’s Memorial, dove il Papa terrà il primo discorso ufficiale.

Originale: Vatican News
Redazionehttps://www.spesalvi.it
SpeSalvi.it | Cultura e Informazione cattolica

Commenta questo articolo

avatar
  Iscriviti  
Notificami

Il Papa è arrivato ad Abu Dhabi

Il Boeing 777 dell'Alitalia con a bordo Francesco è atterrato all'aereoporto internazionale di Abu Dhabi alle 18.48 ora italiana, poco prima delle 22.00 locali.

  

- Advertisement -
Dopo quasi sei ore di viaggio il Papa è accolto negli Emirati Arabi Uniti
 

Gabriella Ceraso – Città del Vaticano

Il Boeing 777 dell’Alitalia con a bordo Francesco è atterrato all’aereoporto internazionale di Abu Dhabi alle 18.48 ora italiana, poco prima delle 22.00 locali.

Inizia dunque il 27.mo Viaggio Apostolico, il primo negli Emirati Arabi Uniti e, più in generale, nella penisola arabica, per un Pontefice, il cui motto è “Rendimi strumento della tua pace”, sulla scia dell’auspicio che 8 secoli fa ha accompagnato l’incontro tra San Francesco e il sultano d’Egitto Malik Al Kamil.

Una visita storica dunque, pur nella sua brevità, e tanto attesa dalla comunità cristiana che qui vive come immigrata, specie dalle terre asiatiche, e che avrà i suoi momenti centrali nell’incontro interreligioso di domani pomeriggio, presso il Founder’s Memorial della capitale, e poi, martedì, nella Messa pubblica allo Zayed Sports City, ultimo appuntamento prima del rientro a Roma. 

Qualche novità ha modificato il protocollo che siamo abituati a vedere, per ragioni essenzialmente climatiche legate al caldo e all’umidità della città. E così Francesco, giunto all’aeroporto, non ha percorso a piedi la pista per il saluto alle delegazioni, ma è entrato direttamente, dal velivolo, in un corridoio coperto, il cosiddetto “finger”, accompagnato dal principe ereditario, Sua Altezza lo Sceicco Mohammed bin Zayed Al Nahyan e qui, con un saluto e con  parole affettuose, ha accolto il dono floreale di due bambini in abito tradizionale.

- Advertisement -

Quindi, la Guardia d’Onore e, come di consueto, il saluto alle delegazioni nel salone del protocollo e poi l’abbraccio più caloroso all’ “amico e caro fratello”, che Francesco incontra per la quinta volta, il Grande Imam di Al-Azhar, Ahamad Al-Tayyb. Sarà questa figura autorevole e eminente del mondo islamico ad accompagnare il Papa negli incontri di questo viaggio, come ha precisato il direttore ad interim della Sala Stampa vaticana, Alessandro Gisotti.

Ed è proprio con il grande Imam che Francesco, al termine dell’ accoglienza scandita da musiche tradizionali, si è trasferito, a bordo di un piccolo pullman – percorrendo circa 28 chilometri – al Mushrif Palace, residenza d’onore a disposizione degli ospiti illustri, che servirà da alloggio per tutta la permanenza del Papa mancando gli Emirati Arabi Uniti di una Nunziatura. Da domani quindi i primi impegni ufficiali, con la Cerimonia di benvenuto e la Visita ufficiale al principe ereditario, presso il Palazzo Presidenziale, alle 12.00 ora locale, le 09.00 in Italia; quindi, nel pomeriggio, quando in Italia saranno le 14.00, l’incontro privato con i membri del Muslim Council of Elders e a seguire il grande Incontro interreligiooso presso il Founder’s Memorial, dove il Papa terrà il primo discorso ufficiale.

- Advertisement -
Originale: Vatican News

Leggi qui il disclaimer sul materiale pubblicato da SpeSalvi.it

Redazionehttps://www.spesalvi.it
SpeSalvi.it | Cultura e Informazione cattolica

Libri consigliati

Commenta questo articolo

avatar
  Iscriviti  
Notificami
277FansMi piace
845FollowerSegui
13,000FollowerSegui
595FollowerSegui
56IscrittiIscriviti

Top News

Top Video

Ultimi Articoli

Articoli Popolari

Che differenza c’è tra “padre” e “don”?

E quale titolo si utilizza per monaci e frati? Gentile direttore, forse la mia le sembrerà una domanda banale. Può però spiegarmi la differenza tra...

X Domenica del Tempo Ordinario – Anno C – 5 giungo 2016

IL VANGELO STRABICO X Domenica del tempo Ordinario   - C A  cura di Benito Giorgetta (1Re 17,17-24; Galati 1,11-19; Luca 7,11-17) Imparare a suonare lo spartito della compassione Ascoltiamo...

Francesco in Armenia, preghiera con Karekin II

Dopo quattro ore di volo comincia il viaggio di Francesco in Armenia. L'aereo con a bordo il Pontefice è partito questa mattina alle 9.20...

XXX Domenica del Tempo Ordinario – Anno B – 25 ottobre 2015

La 95° puntata del ciclo “Dalla vita alla Parola viva” – “Costruire comunità vive, aperte e accoglienti”. XXX Domenica del Tempo Ordinario – Anno B Colore...

Cos’è che rende il corpo umano tanto bello?

E' solo l’eros e il desiderio? Qual è la cosa più bella del mondo? Sono sicuro che se ponessimo questa domanda a mille pittori almeno...

Libri consigliati

Palumbo: La misericordia di Dio

Wilmer: Mosè, lezioni di deserto

Matino: L’allegria

Libri consigliati – Dicembre 2018

Seguici su Facebook

Seguici su Instagram

Seguici su Twitter

È stato rilevato, nel tuo browser, un componente AdBlocker. SpeSalvi.it si mantiene in vita grazie alla pubblicità, ti preghiamo di disabilitarlo oppure di aggiungere il nostro sito alla lista dei siti attendibili.
Per continuare a navigare:
disabilita AdBlock e aggiorna la pagina.
Aiuta SpeSalvi.it
SpeSalvi.it desidera servire ed evangelizzare, ma non è in grado di sostenersi da solo.
Offri il tuo piccolo contributo affinché il sito possa continuare a diffondere il messaggio cristiano in tutto il mondo.
Grazie di cuore per il tuo sostegno!
Leggi la nostra informativa sulla Privacy.
Logo
ANDROID
APP
Scarica la nostra App Android per rimanere sempre aggiornato anche sul tuo smartphone.
2019 (C) Tutti i diritti riservati.
ISTRUZIONI
1. Clicca sul pulsante "Download" e scarica il file ".apk" sul tuo smartphone.
2. Esegui il file ".apk" e clicca su "Installa".
Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità e per analizzare il nostro traffico. Navigando in SpeSalvi.it acconsenti al loro utilizzo e dichiari di aver letto e compreso la nostra Informativa sulla Privacy.
ACCONSENTO