18 C
Rome
venerdì, 20 Settembre 2019

ROTATE FOR FULL CONTENT

MOBILE THEME

Home Argomenti Papa Il Papa: «Clima, accordo ora o mai più Siamo sull'orlo del suicidio...

Il Papa: «Clima, accordo ora o mai più Siamo sull’orlo del suicidio ecologico»

- Advertisement -

Il pensiero e il cuore sono ancora in Africa. L’Africa che lo ha sorpreso con la sua gioia di vivere, lo ha addolorato con le sue povertà. L’Africa “sempre sfruttata dalle altre potenze”. Ma l’occhio del Papa non perde di vista il mondo. E così, mentre l’aereo del ritorno a Roma si alza nel cielo terso del Centrafrica, il pensiero di Francesco va già al Cop 21 di Parigi. “Accordo ora o mai più. Siamo sull’orlo del suicidio” ecologico.

Del resto, i temi ambientali sono stati ben presenti nel viaggio che lo ha portato anche in Kenia e Uganda. E allora l’appello che lancia rispondendo alle domande dei giornalisti, è una sorta di appendice della visita.

Poi nelle altre domande della conferenza stampa a bordo dell’Airbus Alitalia trovano posto anche altri temi. Vatileaks, con l’ammissione che nella scelta di Vallejo Balda e Francesca Chaouqui “è stato commesso un errore”, la lotta all’aids e l’uso del preservativo (“il problema dell’Africa è molto più grande di questa particolare questione”), la guerra, la pace e il rapporto con i musulmani: “Non si può cancellare una religione perché ci sono i fondamentalisti. Con gli islamici si può dialogare”. E infatti oggi non solo ha dialogato, ma ha fatto salire l’imam della moschea centrale sulla papamobile, fatto senza precedenti.

La conferenza stampa dura in tutto un’ora, con oltre una decina di domande, alle quali il Papa risponde con prontezza, non sembrando neanche stanco, nonostante l’intenso programma dei suoi giorni africani. E raccogliendo il caloroso applauso dei giornalisti che suona come un riconoscimento al suo coraggio e alla sua determinazione nell’intraprendere un viaggio alla vigilia così rischioso e poi rivelatosi un successo.

Il clima. “Si arriverà finalmente a qualcosa di concreto?”, gli chiedono in relazione al vertice parigino. “Io non ne sono sicuro – è la risposta -, ma posso dire: adesso o mai. Dalla prima conferenza di Tokyo, ogni anno i problemi sono più gravi. In una riunione di docenti universitari che aveva per tema ‘quale mondo vogliamo lasciare ai nostri figli’, qualcuno mi ha detto: ‘Ma è sicuro che ci saranno figli?’. Siamo al limite di un suicidio e sono sicuro che quasi la totalità di quelli che partecipano al Cop 21 hanno questa coscienza”. Il Papa fa riferimento allo scioglimento dei ghiacciai e all’innalzamento degli oceani. “Ma io ho fiducia – afferma – che questa gente farà qualcosa e prego per questo”.

Vatileaks. Due le domande sul processo attualmente in corso in Vaticano. Domande franche, con risposte dello stesso tenore, specie quando la giornalista di Tv2000, Cristiana Caricato, gli chiede: “Perché le nomine di monsignor Vallejo Balda e di Francesca Chaouqui. Come è stato possibile che nel processo di riforma da lei avviato due persone di questo tipo siano potute entrare in una commissione? Crede di aver fatto un errore?”. “Io credo che è stato fatto un errore – risponde Francesco -. Vallejo Balda è entrato per la carica che aveva come segretario della Prefettura degli Affari economici. Come è entrata lei non sono sicuro, ma credo che l’abbia presentata Vallejo Balda come una donna che conosceva il mondo dei rapporti commerciali”. Quindi il Papa prosegue: “Hanno lavorato. Quando è finito il lavoro, i membri di quella commissione che si chiamava Cosea sono rimasti in alcuni posti in Vaticano. La signora Chaouqui non è rimasta in Vaticano, perché era entrata per la Commissione e dicono che si sia arrabbiata per questo. I giudici ci diranno la verità sulle intenzioni, come l’hanno fatto. Per me – sottolinea – non è stata una sorpresa, non mi ha tolto il sonno perché hanno fatto vedere il lavoro che è cominciato in Vaticano con la commissione dei cardinali C9: cercare la corruzione”.

Redazionehttps://www.spesalvi.it
SpeSalvi.it | Cultura e Informazione cattolica

Commenta questo articolo

avatar
  Iscriviti  
Notificami

Il Papa: «Clima, accordo ora o mai più Siamo sull’orlo del suicidio ecologico»

  

- Advertisement -

Il pensiero e il cuore sono ancora in Africa. L’Africa che lo ha sorpreso con la sua gioia di vivere, lo ha addolorato con le sue povertà. L’Africa “sempre sfruttata dalle altre potenze”. Ma l’occhio del Papa non perde di vista il mondo. E così, mentre l’aereo del ritorno a Roma si alza nel cielo terso del Centrafrica, il pensiero di Francesco va già al Cop 21 di Parigi. “Accordo ora o mai più. Siamo sull’orlo del suicidio” ecologico.

Del resto, i temi ambientali sono stati ben presenti nel viaggio che lo ha portato anche in Kenia e Uganda. E allora l’appello che lancia rispondendo alle domande dei giornalisti, è una sorta di appendice della visita.

Poi nelle altre domande della conferenza stampa a bordo dell’Airbus Alitalia trovano posto anche altri temi. Vatileaks, con l’ammissione che nella scelta di Vallejo Balda e Francesca Chaouqui “è stato commesso un errore”, la lotta all’aids e l’uso del preservativo (“il problema dell’Africa è molto più grande di questa particolare questione”), la guerra, la pace e il rapporto con i musulmani: “Non si può cancellare una religione perché ci sono i fondamentalisti. Con gli islamici si può dialogare”. E infatti oggi non solo ha dialogato, ma ha fatto salire l’imam della moschea centrale sulla papamobile, fatto senza precedenti.

La conferenza stampa dura in tutto un’ora, con oltre una decina di domande, alle quali il Papa risponde con prontezza, non sembrando neanche stanco, nonostante l’intenso programma dei suoi giorni africani. E raccogliendo il caloroso applauso dei giornalisti che suona come un riconoscimento al suo coraggio e alla sua determinazione nell’intraprendere un viaggio alla vigilia così rischioso e poi rivelatosi un successo.

Il clima. “Si arriverà finalmente a qualcosa di concreto?”, gli chiedono in relazione al vertice parigino. “Io non ne sono sicuro – è la risposta -, ma posso dire: adesso o mai. Dalla prima conferenza di Tokyo, ogni anno i problemi sono più gravi. In una riunione di docenti universitari che aveva per tema ‘quale mondo vogliamo lasciare ai nostri figli’, qualcuno mi ha detto: ‘Ma è sicuro che ci saranno figli?’. Siamo al limite di un suicidio e sono sicuro che quasi la totalità di quelli che partecipano al Cop 21 hanno questa coscienza”. Il Papa fa riferimento allo scioglimento dei ghiacciai e all’innalzamento degli oceani. “Ma io ho fiducia – afferma – che questa gente farà qualcosa e prego per questo”.

- Advertisement -

Vatileaks. Due le domande sul processo attualmente in corso in Vaticano. Domande franche, con risposte dello stesso tenore, specie quando la giornalista di Tv2000, Cristiana Caricato, gli chiede: “Perché le nomine di monsignor Vallejo Balda e di Francesca Chaouqui. Come è stato possibile che nel processo di riforma da lei avviato due persone di questo tipo siano potute entrare in una commissione? Crede di aver fatto un errore?”. “Io credo che è stato fatto un errore – risponde Francesco -. Vallejo Balda è entrato per la carica che aveva come segretario della Prefettura degli Affari economici. Come è entrata lei non sono sicuro, ma credo che l’abbia presentata Vallejo Balda come una donna che conosceva il mondo dei rapporti commerciali”. Quindi il Papa prosegue: “Hanno lavorato. Quando è finito il lavoro, i membri di quella commissione che si chiamava Cosea sono rimasti in alcuni posti in Vaticano. La signora Chaouqui non è rimasta in Vaticano, perché era entrata per la Commissione e dicono che si sia arrabbiata per questo. I giudici ci diranno la verità sulle intenzioni, come l’hanno fatto. Per me – sottolinea – non è stata una sorpresa, non mi ha tolto il sonno perché hanno fatto vedere il lavoro che è cominciato in Vaticano con la commissione dei cardinali C9: cercare la corruzione”.

- Advertisement -

Leggi qui il disclaimer sul materiale pubblicato da SpeSalvi.it

Redazionehttps://www.spesalvi.it
SpeSalvi.it | Cultura e Informazione cattolica

Libri consigliati

Commenta questo articolo

avatar
  Iscriviti  
Notificami
277FansMi piace
838FollowerSegui
13,000FollowerSegui
606FollowerSegui
56IscrittiIscriviti

Top News

Top Video

Ultimi Articoli

Articoli Popolari

Che differenza c’è tra “padre” e “don”?

E quale titolo si utilizza per monaci e frati? Gentile direttore, forse la mia le sembrerà una domanda banale. Può però spiegarmi la differenza tra...

X Domenica del Tempo Ordinario – Anno C – 5 giungo 2016

IL VANGELO STRABICO X Domenica del tempo Ordinario   - C A  cura di Benito Giorgetta (1Re 17,17-24; Galati 1,11-19; Luca 7,11-17) Imparare a suonare lo spartito della compassione Ascoltiamo...

Francesco in Armenia, preghiera con Karekin II

Dopo quattro ore di volo comincia il viaggio di Francesco in Armenia. L'aereo con a bordo il Pontefice è partito questa mattina alle 9.20...

XXX Domenica del Tempo Ordinario – Anno B – 25 ottobre 2015

La 95° puntata del ciclo “Dalla vita alla Parola viva” – “Costruire comunità vive, aperte e accoglienti”. XXX Domenica del Tempo Ordinario – Anno B Colore...

Cos’è che rende il corpo umano tanto bello?

E' solo l’eros e il desiderio? Qual è la cosa più bella del mondo? Sono sicuro che se ponessimo questa domanda a mille pittori almeno...

Libri consigliati

“Non fare come gli ipocriti”

Il mondo mistico dell’ebraismo

Vincere ansietà e paure

Le 110 parabole di papa Francesco

Seguici su Facebook

Seguici su Instagram

Seguici su Twitter

È stato rilevato, nel tuo browser, un componente AdBlocker. SpeSalvi.it si mantiene in vita grazie alla pubblicità, ti preghiamo di disabilitarlo oppure di aggiungere il nostro sito alla lista dei siti attendibili.
Per continuare a navigare:
disabilita AdBlock e aggiorna la pagina.
Aiuta SpeSalvi.it
SpeSalvi.it desidera servire ed evangelizzare, ma non è in grado di sostenersi da solo.
Offri il tuo piccolo contributo affinché il sito possa continuare a diffondere il messaggio cristiano in tutto il mondo.
Grazie di cuore per il tuo sostegno!
Leggi la nostra informativa sulla Privacy.
Logo
ANDROID
APP
Scarica la nostra App Android per rimanere sempre aggiornato anche sul tuo smartphone.
2019 (C) Tutti i diritti riservati.
ISTRUZIONI
1. Clicca sul pulsante "Download" e scarica il file ".apk" sul tuo smartphone.
2. Esegui il file ".apk" e clicca su "Installa".
Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità e per analizzare il nostro traffico. Navigando in SpeSalvi.it acconsenti al loro utilizzo e dichiari di aver letto e compreso la nostra Informativa sulla Privacy.
ACCONSENTO