18 C
Rome
venerdì, 20 Settembre 2019

ROTATE FOR FULL CONTENT

MOBILE THEME

Home Argomenti Papa Il Papa ai nuovi cardinali: «Non è promozione ma servizio».

Il Papa ai nuovi cardinali: «Non è promozione ma servizio».

- Advertisement -

Lettera di Francesco ai 19 porporati: «Il cardinalato esige di ampliare lo sguardo e allargare il cuore, serve abbassamento e umiltà. No a festeggiamenti che non siano sobri e austeri»

d07f62cf46

 

ANDREA TORNIELLI
CITTÀ DEL VATICANO

Papa Francesco prende carta e penna, e invia una lettera a ciascuno dei 19 cardinali dei quali a mezzogiorno di ieri ha annunciato l’elevazione alla porpora. Nessuno aveva ricevuto comunicazione della nomina, la stragrande maggioranza di loro ha appreso la notizia dalla televisione. Bergoglio nella breve ma significativa missiva sottolinea come il cardinalato non sia una promozione o un onore, ma un servizio che richiede abbassamento e umiltà.

«Caro Fratello, nel giorno in cui si rende pubblica la tua designazione a far parte del collegio cardinalizio, desidero farti giungere un cordiale saluto insieme all’assicurazione della mia vicinanza e della mia preghiera. Desidero che, in quanto aggregato alla Chiesa di Roma, “rivestito delle virtù e dei sentimenti del Signore Gesù”, tu possa aiutarmi con fraterna efficacia nel mio servizio alla Chiesa universale».

«Il cardinalato – spiega il Papa – non significa una promozione, né un onore, né una decorazione; semplicemente è un servizio che esige di ampliare lo sguardo e allargare il cuore. E, benché sembri un paradosso, questo poter guardare più lontano e amare più universalmente con maggiore intensità si può acquistare solamente seguendo la stessa via del Signore: la via dell’abbassamento e dell’umiltà, prendendo forma di servitore».

«Perciò ti chiedo, per favore – continua Francesco – di ricevere questa designazione con un cuore semplice e umile. E, sebbene tu debba farlo con gaudio e con gioia, fa’ in modo che questo sentimento sia lontano da qualsiasi espressione di mondanità, da qualsiasi festeggiamento estraneo allo spirito evangelico di austerità, sobrietà e povertà».

La lettera di Francesco termina con un «arrivederci al prossimo 20 febbraio», e con l’accenno ai «due giorni di riflessione sulla famiglia» che precederanno il concistoro per la creazione dei nuovi cardinali. «Resto a tua disposizione – conclude – e, per favore, ti chiedo di pregare e far pregare per me. Gesù ti benedica e la Vergine Santa ti protegga».

Redazionehttps://www.spesalvi.it
SpeSalvi.it | Cultura e Informazione cattolica

Commenta questo articolo

avatar
  Iscriviti  
Notificami

Il Papa ai nuovi cardinali: «Non è promozione ma servizio».

  

- Advertisement -

Lettera di Francesco ai 19 porporati: «Il cardinalato esige di ampliare lo sguardo e allargare il cuore, serve abbassamento e umiltà. No a festeggiamenti che non siano sobri e austeri»

d07f62cf46

 

ANDREA TORNIELLI
CITTÀ DEL VATICANO

Papa Francesco prende carta e penna, e invia una lettera a ciascuno dei 19 cardinali dei quali a mezzogiorno di ieri ha annunciato l’elevazione alla porpora. Nessuno aveva ricevuto comunicazione della nomina, la stragrande maggioranza di loro ha appreso la notizia dalla televisione. Bergoglio nella breve ma significativa missiva sottolinea come il cardinalato non sia una promozione o un onore, ma un servizio che richiede abbassamento e umiltà.

«Caro Fratello, nel giorno in cui si rende pubblica la tua designazione a far parte del collegio cardinalizio, desidero farti giungere un cordiale saluto insieme all’assicurazione della mia vicinanza e della mia preghiera. Desidero che, in quanto aggregato alla Chiesa di Roma, “rivestito delle virtù e dei sentimenti del Signore Gesù”, tu possa aiutarmi con fraterna efficacia nel mio servizio alla Chiesa universale».

- Advertisement -

«Il cardinalato – spiega il Papa – non significa una promozione, né un onore, né una decorazione; semplicemente è un servizio che esige di ampliare lo sguardo e allargare il cuore. E, benché sembri un paradosso, questo poter guardare più lontano e amare più universalmente con maggiore intensità si può acquistare solamente seguendo la stessa via del Signore: la via dell’abbassamento e dell’umiltà, prendendo forma di servitore».

«Perciò ti chiedo, per favore – continua Francesco – di ricevere questa designazione con un cuore semplice e umile. E, sebbene tu debba farlo con gaudio e con gioia, fa’ in modo che questo sentimento sia lontano da qualsiasi espressione di mondanità, da qualsiasi festeggiamento estraneo allo spirito evangelico di austerità, sobrietà e povertà».

La lettera di Francesco termina con un «arrivederci al prossimo 20 febbraio», e con l’accenno ai «due giorni di riflessione sulla famiglia» che precederanno il concistoro per la creazione dei nuovi cardinali. «Resto a tua disposizione – conclude – e, per favore, ti chiedo di pregare e far pregare per me. Gesù ti benedica e la Vergine Santa ti protegga».

- Advertisement -

Leggi qui il disclaimer sul materiale pubblicato da SpeSalvi.it

Redazionehttps://www.spesalvi.it
SpeSalvi.it | Cultura e Informazione cattolica

Libri consigliati

Commenta questo articolo

avatar
  Iscriviti  
Notificami
277FansMi piace
838FollowerSegui
13,000FollowerSegui
606FollowerSegui
56IscrittiIscriviti

Top News

Top Video

Ultimi Articoli

Articoli Popolari

Che differenza c’è tra “padre” e “don”?

E quale titolo si utilizza per monaci e frati? Gentile direttore, forse la mia le sembrerà una domanda banale. Può però spiegarmi la differenza tra...

X Domenica del Tempo Ordinario – Anno C – 5 giungo 2016

IL VANGELO STRABICO X Domenica del tempo Ordinario   - C A  cura di Benito Giorgetta (1Re 17,17-24; Galati 1,11-19; Luca 7,11-17) Imparare a suonare lo spartito della compassione Ascoltiamo...

Francesco in Armenia, preghiera con Karekin II

Dopo quattro ore di volo comincia il viaggio di Francesco in Armenia. L'aereo con a bordo il Pontefice è partito questa mattina alle 9.20...

XXX Domenica del Tempo Ordinario – Anno B – 25 ottobre 2015

La 95° puntata del ciclo “Dalla vita alla Parola viva” – “Costruire comunità vive, aperte e accoglienti”. XXX Domenica del Tempo Ordinario – Anno B Colore...

Cos’è che rende il corpo umano tanto bello?

E' solo l’eros e il desiderio? Qual è la cosa più bella del mondo? Sono sicuro che se ponessimo questa domanda a mille pittori almeno...

Libri consigliati

Dai racconti orali ai Vangeli

Gibran: Lazzaro e la sua amata

Razzismo 2.0, l’odio online

Guida alla Grecia biblica

Seguici su Facebook

Seguici su Instagram

Seguici su Twitter

È stato rilevato, nel tuo browser, un componente AdBlocker. SpeSalvi.it si mantiene in vita grazie alla pubblicità, ti preghiamo di disabilitarlo oppure di aggiungere il nostro sito alla lista dei siti attendibili.
Per continuare a navigare:
disabilita AdBlock e aggiorna la pagina.
Aiuta SpeSalvi.it
SpeSalvi.it desidera servire ed evangelizzare, ma non è in grado di sostenersi da solo.
Offri il tuo piccolo contributo affinché il sito possa continuare a diffondere il messaggio cristiano in tutto il mondo.
Grazie di cuore per il tuo sostegno!
Leggi la nostra informativa sulla Privacy.
Logo
ANDROID
APP
Scarica la nostra App Android per rimanere sempre aggiornato anche sul tuo smartphone.
2019 (C) Tutti i diritti riservati.
ISTRUZIONI
1. Clicca sul pulsante "Download" e scarica il file ".apk" sul tuo smartphone.
2. Esegui il file ".apk" e clicca su "Installa".
Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità e per analizzare il nostro traffico. Navigando in SpeSalvi.it acconsenti al loro utilizzo e dichiari di aver letto e compreso la nostra Informativa sulla Privacy.
ACCONSENTO