20 C
Roma
Gio, 22 Ottobre 2020

ROTATE FOR FULL CONTENT

MOBILE THEME

Home Argomenti Papa Il Papa ai legislatori cattolici: i politici siano dei testimoni

Il Papa ai legislatori cattolici: i politici siano dei testimoni

L'esortazione del Papa ai politici cattolici

- Advertisement -

Francesco parla della “grave situazione dei cristianiˮ e di altre minoranze e invita a non combattere l’estremismo con altro estremismo

PAOLO PETRINI
CITTÀ DEL VATICANO
 
Papa Francesco riceve un gruppo di legislatori cattolici che partecipano al meeting promosso a Roma dall’International Catholic Legislators Network e li invita a essere testimoni, mettendo in guardia dal rispondere all’estremismo e all’intolleranza con «altrettanto» estremismo e intolleranza. 

Bergoglio, informa Vatican News, ha spiegato che il politico cristiano «è chiamato anzitutto a cercare con umiltà e coraggio di essere un testimone» proponendo «con competenza progetti di legge coerenti con la visione cristiana dell’uomo e della società». In particolare, quanti sono impegnati a promuovere il bene comune – sottolinea ancora Francesco – «possono e devono dare il loro contributo anche sulla cruciale questione della libertà religiosa».  

Francesco, riferendosi al tema del meeting di quest’anno, dedicato alla libertà religiosa e di coscienza, ha citato un brano della dichiarazione conciliare “Dignitatis humanae”: non mancano regimi «i quali – si legge in questo testo del Vaticano II – anche se nelle loro costituzioni riconoscono la libertà del culto religioso, si sforzano di stornare i cittadini dalla professione della religione e di rendere assai difficile e pericolosa la vita alle comunità religiose». 

Nello scenario attuale, ha detto ancora il Pontefice, si addensano nuove ombre: «Si è tragicamente aggravata la situazione dei cristiani e di altre minoranze religiose in regioni attraversate dal fondamentalismo». Si tratta di terre – spiega Francesco – colpite dall’estendersi e dall’acutizzarsi di «posizioni intolleranti, aggressive e violente» che hanno provocato e tuttora alimentano «discriminazioni, vessazioni e vere e proprie persecuzioni che non sempre vengono adeguatamente perseguite dall’autorità costituita». 

Ma il fondamentalismo, ammonisce Bergoglio, non si combatte con l’estremismo. Il Papa ha infatti sottolineato che sono due le ideologie, «opposte ma ugualmente minacciose», per la libertà religiosa e di coscienza: «il relativismo secolarista e il radicalismo religioso, in realtà – puntualizza il Pontefice – pseudo-religioso». E bisogna stare in guardia dal rischio, anzi dal «pericolo reale di combattere l’estremismo e l’intolleranza con altrettanto estremismo e intolleranza, anche negli atteggiamenti e nelle parole». 

Originale: Vatican Insider
Redazionehttps://www.spesalvi.it
SpeSalvi.it | Cultura e Informazione cattolica
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Feedback in linea
Vedi tutti i commenti

Il Papa ai legislatori cattolici: i politici siano dei testimoni

L'esortazione del Papa ai politici cattolici

  

- Advertisement -

Francesco parla della “grave situazione dei cristianiˮ e di altre minoranze e invita a non combattere l’estremismo con altro estremismo

PAOLO PETRINI
CITTÀ DEL VATICANO
 
Papa Francesco riceve un gruppo di legislatori cattolici che partecipano al meeting promosso a Roma dall’International Catholic Legislators Network e li invita a essere testimoni, mettendo in guardia dal rispondere all’estremismo e all’intolleranza con «altrettanto» estremismo e intolleranza. 

Bergoglio, informa Vatican News, ha spiegato che il politico cristiano «è chiamato anzitutto a cercare con umiltà e coraggio di essere un testimone» proponendo «con competenza progetti di legge coerenti con la visione cristiana dell’uomo e della società». In particolare, quanti sono impegnati a promuovere il bene comune – sottolinea ancora Francesco – «possono e devono dare il loro contributo anche sulla cruciale questione della libertà religiosa».  

Francesco, riferendosi al tema del meeting di quest’anno, dedicato alla libertà religiosa e di coscienza, ha citato un brano della dichiarazione conciliare “Dignitatis humanae”: non mancano regimi «i quali – si legge in questo testo del Vaticano II – anche se nelle loro costituzioni riconoscono la libertà del culto religioso, si sforzano di stornare i cittadini dalla professione della religione e di rendere assai difficile e pericolosa la vita alle comunità religiose». 

Nello scenario attuale, ha detto ancora il Pontefice, si addensano nuove ombre: «Si è tragicamente aggravata la situazione dei cristiani e di altre minoranze religiose in regioni attraversate dal fondamentalismo». Si tratta di terre – spiega Francesco – colpite dall’estendersi e dall’acutizzarsi di «posizioni intolleranti, aggressive e violente» che hanno provocato e tuttora alimentano «discriminazioni, vessazioni e vere e proprie persecuzioni che non sempre vengono adeguatamente perseguite dall’autorità costituita». 

Ma il fondamentalismo, ammonisce Bergoglio, non si combatte con l’estremismo. Il Papa ha infatti sottolineato che sono due le ideologie, «opposte ma ugualmente minacciose», per la libertà religiosa e di coscienza: «il relativismo secolarista e il radicalismo religioso, in realtà – puntualizza il Pontefice – pseudo-religioso». E bisogna stare in guardia dal rischio, anzi dal «pericolo reale di combattere l’estremismo e l’intolleranza con altrettanto estremismo e intolleranza, anche negli atteggiamenti e nelle parole». 

- Advertisement -
Originale: Vatican Insider

Leggi qui il disclaimer sul materiale pubblicato da SpeSalvi.it

Redazionehttps://www.spesalvi.it
SpeSalvi.it | Cultura e Informazione cattolica
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Feedback in linea
Vedi tutti i commenti
286FansMi piace
985FollowerSegui
13,000FollowerSegui
631FollowerSegui
122IscrittiIscriviti

Top News

Top Video

Ultimi Articoli

Articoli Popolari

Che differenza c’è tra “padre” e “don”?

E quale titolo si utilizza per monaci e frati? Gentile direttore, forse la mia le sembrerà una domanda banale. Può però spiegarmi la differenza tra...

X Domenica del Tempo Ordinario – Anno C – 5 giungo 2016

IL VANGELO STRABICO X Domenica del tempo Ordinario   - C A  cura di Benito Giorgetta (1Re 17,17-24; Galati 1,11-19; Luca 7,11-17) Imparare a suonare lo spartito della compassione Ascoltiamo...

Francesco in Armenia, preghiera con Karekin II

Dopo quattro ore di volo comincia il viaggio di Francesco in Armenia. L'aereo con a bordo il Pontefice è partito questa mattina alle 9.20...

XXX Domenica del Tempo Ordinario – Anno B – 25 ottobre 2015

La 95° puntata del ciclo “Dalla vita alla Parola viva” – “Costruire comunità vive, aperte e accoglienti”. XXX Domenica del Tempo Ordinario – Anno B Colore...

Mamma Natuzza parlava proprio con Gesù. Ecco un suo colloquio con il Re dei...

Io ero inquieta, turbata… Gesù: Alzati e piglia il ritmo dei vecchi tempi. Natuzza: Come parlate, Gesù? Cosa devo fare? Gesù: Ci sono tante cose che puoi...

Libri consigliati

Seguici su Instagram

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Accessibility
0
Dicci il tuo pensiero, per favore commenta.x
()
x