6.8 C
Rome
Mer, 11 Dicembre 2019

ROTATE FOR FULL CONTENT

MOBILE THEME

Home Argomenti Papa Il Papa a Cracovia: il mondo è in guerra, non di religione...

Il Papa a Cracovia: il mondo è in guerra, non di religione ma per il potere

- Advertisement -

Il Papa, lo scenario di «guerra» di questi giorni, i giovani. La prima giornata della visita in Polonia di Francesco ha messo subito in fila, gli uni accanto agli altri, i temi e i protagonisti della tragica attualità e dell’evento che, fino a domenica si svolgerà tra le vie di Cracovia. Del resto l’intreccio tra l’entusiasmo di quanti sono arrivati qui da ogni parte del mondo per la Gmg 2016 e il dolore per il sangue quotidianamente versato in Europa, in Medio Oriente e in Africa sono difficilmente separabili.

Perciò hanno giustamente colpito le prime parole del Pontefice all’inizio del viaggio. «Il mondo è in guerra. Una guerra a pezzi, ma non una guerra di religione. Le religioni vogliono la pace, la guerra la vogliono gli altri». Ma ancora di più deve indurre alla riflessione la pennellata sui giovani e sulla speranza che papa Bergoglio ha disegnato sulla tela della Gmg, fin da ieri. Giovani esperanza. Il Papa si aspetta molto in questo senso e a chi è abituato a pensare che sia il Papa a dover dire qualcosa alle nuove generazioni, le sue parole appaiono già spiazzanti. Lo stesso Francesco, in sostanza, vuole sentire dai giovani una parola di speranza.
LapresseFo_52056886.jpg
Speranza per non rassegnarsi alle paure e alle chiusure alimentate dal terrorismo e che a loro volta lo alimentano. Perciò, il discorso delPontefice di fronte alle massime autorità polacche e al corpo diplomatico, è un potente invito ad accogliere quanti fuggono dalle guerre e dalla povertà, non a caso pronunciato in quella parte d’Europa politicamente più refrattaria a questi atteggiamenti. Speranza, inoltre, per costruire un mondo diverso da quello che i terroristi vorrebbero spietatatamente e violentemente imporre a tutti. Un mondo, insomma, governato dalla misericordia e non dall’odio.

Questa prima giornata, dunque, ha già fatto intuire quali saranno i temi portanti delle altre tappe di questa visita. Non senza tenere un occhio attento a quello che succede nel mondo. Ma con la mente rivolta soprattutto al messaggio di pace, di amore e di fraterna convivenza che laGmg del resto porta inscritto nel suo stesso dna.
Papaaereo2.jpg

E giovedì, seconda giornata, si entra nel vivo. Al mattino la Messa al santuario di Czestochowa, la roccaforte della fede polacca, così caro a san Giovanni Paolo II. Nel pomeriggio la festa dell’accoglienza al parco Blonia, il primo contatto tra il Papa e i giovani, dopo l’assaggio dell’affaccio di mercoledì sera dalla finestra dell’episcopaio che fu delPapa santo. Parleranno i giovani, parlerà Francesco, entrambi si ascolteranno. Con la speranza che restino i soli protagonisti sulla scena. E che anche chi in queste settimane ha seminato morte e terrore ne venga in qualche modo contagiato.

Redazionehttps://www.spesalvi.it
SpeSalvi.it | Cultura e Informazione cattolica

Commenta questo articolo

avatar
  Iscriviti  
Notificami

Il Papa a Cracovia: il mondo è in guerra, non di religione ma per il potere

  

- Advertisement -

Il Papa, lo scenario di «guerra» di questi giorni, i giovani. La prima giornata della visita in Polonia di Francesco ha messo subito in fila, gli uni accanto agli altri, i temi e i protagonisti della tragica attualità e dell’evento che, fino a domenica si svolgerà tra le vie di Cracovia. Del resto l’intreccio tra l’entusiasmo di quanti sono arrivati qui da ogni parte del mondo per la Gmg 2016 e il dolore per il sangue quotidianamente versato in Europa, in Medio Oriente e in Africa sono difficilmente separabili.

Perciò hanno giustamente colpito le prime parole del Pontefice all’inizio del viaggio. «Il mondo è in guerra. Una guerra a pezzi, ma non una guerra di religione. Le religioni vogliono la pace, la guerra la vogliono gli altri». Ma ancora di più deve indurre alla riflessione la pennellata sui giovani e sulla speranza che papa Bergoglio ha disegnato sulla tela della Gmg, fin da ieri. Giovani esperanza. Il Papa si aspetta molto in questo senso e a chi è abituato a pensare che sia il Papa a dover dire qualcosa alle nuove generazioni, le sue parole appaiono già spiazzanti. Lo stesso Francesco, in sostanza, vuole sentire dai giovani una parola di speranza.
LapresseFo_52056886.jpg
Speranza per non rassegnarsi alle paure e alle chiusure alimentate dal terrorismo e che a loro volta lo alimentano. Perciò, il discorso delPontefice di fronte alle massime autorità polacche e al corpo diplomatico, è un potente invito ad accogliere quanti fuggono dalle guerre e dalla povertà, non a caso pronunciato in quella parte d’Europa politicamente più refrattaria a questi atteggiamenti. Speranza, inoltre, per costruire un mondo diverso da quello che i terroristi vorrebbero spietatatamente e violentemente imporre a tutti. Un mondo, insomma, governato dalla misericordia e non dall’odio.

Questa prima giornata, dunque, ha già fatto intuire quali saranno i temi portanti delle altre tappe di questa visita. Non senza tenere un occhio attento a quello che succede nel mondo. Ma con la mente rivolta soprattutto al messaggio di pace, di amore e di fraterna convivenza che laGmg del resto porta inscritto nel suo stesso dna.
Papaaereo2.jpg

E giovedì, seconda giornata, si entra nel vivo. Al mattino la Messa al santuario di Czestochowa, la roccaforte della fede polacca, così caro a san Giovanni Paolo II. Nel pomeriggio la festa dell’accoglienza al parco Blonia, il primo contatto tra il Papa e i giovani, dopo l’assaggio dell’affaccio di mercoledì sera dalla finestra dell’episcopaio che fu delPapa santo. Parleranno i giovani, parlerà Francesco, entrambi si ascolteranno. Con la speranza che restino i soli protagonisti sulla scena. E che anche chi in queste settimane ha seminato morte e terrore ne venga in qualche modo contagiato.

- Advertisement -

Leggi qui il disclaimer sul materiale pubblicato da SpeSalvi.it

Redazionehttps://www.spesalvi.it
SpeSalvi.it | Cultura e Informazione cattolica

Libri consigliati

Commenta questo articolo

avatar
  Iscriviti  
Notificami
279FansMi piace
873FollowerSegui
13,000FollowerSegui
607FollowerSegui
58IscrittiIscriviti

Top News

Top Video

Ultimi Articoli

Articoli Popolari

Che differenza c’è tra “padre” e “don”?

E quale titolo si utilizza per monaci e frati? Gentile direttore, forse la mia le sembrerà una domanda banale. Può però spiegarmi la differenza tra...

X Domenica del Tempo Ordinario – Anno C – 5 giungo 2016

IL VANGELO STRABICO X Domenica del tempo Ordinario   - C A  cura di Benito Giorgetta (1Re 17,17-24; Galati 1,11-19; Luca 7,11-17) Imparare a suonare lo spartito della compassione Ascoltiamo...

Francesco in Armenia, preghiera con Karekin II

Dopo quattro ore di volo comincia il viaggio di Francesco in Armenia. L'aereo con a bordo il Pontefice è partito questa mattina alle 9.20...

XXX Domenica del Tempo Ordinario – Anno B – 25 ottobre 2015

La 95° puntata del ciclo “Dalla vita alla Parola viva” – “Costruire comunità vive, aperte e accoglienti”. XXX Domenica del Tempo Ordinario – Anno B Colore...

Cos’è che rende il corpo umano tanto bello?

E' solo l’eros e il desiderio? Qual è la cosa più bella del mondo? Sono sicuro che se ponessimo questa domanda a mille pittori almeno...

Libri consigliati

“Se Dio è amore, tutto è amore”

“Beati” nel nostro tempo

Libri – Diacone: un dossier di studio

Dialoghi sulla preghiera del cuore

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Seguici su Instagram

Consigli Pubblicitari

È stato rilevato, nel tuo browser, un componente AdBlocker. SpeSalvi.it si mantiene in vita grazie alla pubblicità, ti preghiamo di disabilitarlo oppure di aggiungere il nostro sito alla lista dei siti attendibili.
Per continuare a navigare:
disabilita AdBlock e aggiorna la pagina.
Aiuta SpeSalvi.it
SpeSalvi.it desidera servire ed evangelizzare, ma non è in grado di sostenersi da solo.
Offri il tuo piccolo contributo affinché il sito possa continuare a diffondere il messaggio cristiano in tutto il mondo.
Grazie di cuore per il tuo sostegno!
Leggi la nostra informativa sulla Privacy.
Logo
ANDROID
APP
Scarica la nostra App Android per rimanere sempre aggiornato anche sul tuo smartphone.
2019 (C) Tutti i diritti riservati.
ISTRUZIONI
1. Clicca sul pulsante "Download" e scarica il file ".apk" sul tuo smartphone.
2. Esegui il file ".apk" e clicca su "Installa".
Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità e per analizzare il nostro traffico. Navigando in SpeSalvi.it acconsenti al loro utilizzo e dichiari di aver letto e compreso la nostra Informativa sulla Privacy.
ACCONSENTO