32.1 C
Roma
Ven, 3 Luglio 2020

ROTATE FOR FULL CONTENT

MOBILE THEME

Home Argomenti Vita Ecclesiale Il 14 maggio il mondo in preghiera per debellare il Coronavirus

Il 14 maggio il mondo in preghiera per debellare il Coronavirus

L’iniziativa, alla quale ha aderito Papa Francesco, è stata promossa dall’Alto Comitato per la Fratellanza Umana

- Advertisement -

Sarà una giornata di preghiera, di digiuno e di invocazione a Dio Creatore per l’umanità colpita dalla pandemia. L’iniziativa, alla quale ha aderito Papa Francesco, è stata promossa dall’Alto Comitato per la Fratellanza Umana

Giancarlo La Vella – Città del Vaticano

In un video diffuso in varie lingue l’Alto Comitato per la Fratellanza Umana, presieduto dal cardinale Miguel Angel Ayuso Guixot, esorta i fratelli che credono in Dio Creatore a dedicare la giornata del 14 maggio prossimo ad un momento di raccoglimento, affinché l’Altissimo guardi al mondo che sta affrontando il grave pericolo del Covid-19 e perché preservi l’umanità, la aiuti a superare la pandemia, le restituisca la sicurezza, la stabilità, la salute e la prosperità, e renda il nostro mondo, eliminata questa pandemia, più umano e più fraterno.

In occasione del Regina Coeli del 3 maggio scorso Papa Francesco ha offerto la sua adesione all’iniziativa, pronunciando queste parole:

“Poiché la preghiera è un valore universale, ho accolto la proposta dell’Alto Comitato per la Fratellanza Umana affinché il prossimo 14 maggio i credenti di tutte le religioni si uniscano spiritualmente in una giornata di preghiera e digiuno e opere di carità, per implorare Dio di aiutare l’umanità a superare la pandemia di coronavirus. Ricordatevi: il 14 maggio, tutti i credenti insieme, credenti di diverse tradizioni, per pregare, digiunare e fare opere di carità”.

Dal canto suo, il presidente del Pontificio Consiglio per il Dialogo Interreligioso il cardinale Miguel Angel Ayuso Guixot commentando la volontà del Papa di accogliere la proposta dell’Alto Comitato, ha fatto notare quanto questa pandemia sia una opportunità di radicare nel nostro futuro il valore della fraternità e della coesistenza comune. E sull’adesione già di numerose personalità a questa chiamata, primo fra tutti il segretario generale delle Nazioni Unite, ha voluto rimarcare che in quanto esseri umani siamo un’unica grande famiglia e quindi –  ha detto –  “è bene che a partire dalla fede dei leader religiosi, attraverso i gruppi e i responsabili della vita sociale e politica, ci sia un momento di preghiera e solidarietà per invocare la fine di questa pandemia”.

Originale: Vatican News
Redazionehttps://www.spesalvi.it
SpeSalvi.it | Cultura e Informazione cattolica
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Feedback in linea
Vedi tutti i commenti

Il 14 maggio il mondo in preghiera per debellare il Coronavirus

L’iniziativa, alla quale ha aderito Papa Francesco, è stata promossa dall’Alto Comitato per la Fratellanza Umana

  

- Advertisement -

Sarà una giornata di preghiera, di digiuno e di invocazione a Dio Creatore per l’umanità colpita dalla pandemia. L’iniziativa, alla quale ha aderito Papa Francesco, è stata promossa dall’Alto Comitato per la Fratellanza Umana

Giancarlo La Vella – Città del Vaticano

In un video diffuso in varie lingue l’Alto Comitato per la Fratellanza Umana, presieduto dal cardinale Miguel Angel Ayuso Guixot, esorta i fratelli che credono in Dio Creatore a dedicare la giornata del 14 maggio prossimo ad un momento di raccoglimento, affinché l’Altissimo guardi al mondo che sta affrontando il grave pericolo del Covid-19 e perché preservi l’umanità, la aiuti a superare la pandemia, le restituisca la sicurezza, la stabilità, la salute e la prosperità, e renda il nostro mondo, eliminata questa pandemia, più umano e più fraterno.

In occasione del Regina Coeli del 3 maggio scorso Papa Francesco ha offerto la sua adesione all’iniziativa, pronunciando queste parole:

“Poiché la preghiera è un valore universale, ho accolto la proposta dell’Alto Comitato per la Fratellanza Umana affinché il prossimo 14 maggio i credenti di tutte le religioni si uniscano spiritualmente in una giornata di preghiera e digiuno e opere di carità, per implorare Dio di aiutare l’umanità a superare la pandemia di coronavirus. Ricordatevi: il 14 maggio, tutti i credenti insieme, credenti di diverse tradizioni, per pregare, digiunare e fare opere di carità”.

- Advertisement -

Dal canto suo, il presidente del Pontificio Consiglio per il Dialogo Interreligioso il cardinale Miguel Angel Ayuso Guixot commentando la volontà del Papa di accogliere la proposta dell’Alto Comitato, ha fatto notare quanto questa pandemia sia una opportunità di radicare nel nostro futuro il valore della fraternità e della coesistenza comune. E sull’adesione già di numerose personalità a questa chiamata, primo fra tutti il segretario generale delle Nazioni Unite, ha voluto rimarcare che in quanto esseri umani siamo un’unica grande famiglia e quindi –  ha detto –  “è bene che a partire dalla fede dei leader religiosi, attraverso i gruppi e i responsabili della vita sociale e politica, ci sia un momento di preghiera e solidarietà per invocare la fine di questa pandemia”.

- Advertisement -
Originale: Vatican News

Leggi qui il disclaimer sul materiale pubblicato da SpeSalvi.it

Redazionehttps://www.spesalvi.it
SpeSalvi.it | Cultura e Informazione cattolica
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Feedback in linea
Vedi tutti i commenti
287FansMi piace
949FollowerSegui
13,000FollowerSegui
626FollowerSegui
96IscrittiIscriviti

Top News

Top Video

Ultimi Articoli

Articoli Popolari

Che differenza c’è tra “padre” e “don”?

E quale titolo si utilizza per monaci e frati? Gentile direttore, forse la mia le sembrerà una domanda banale. Può però spiegarmi la differenza tra...

X Domenica del Tempo Ordinario – Anno C – 5 giungo 2016

IL VANGELO STRABICO X Domenica del tempo Ordinario   - C A  cura di Benito Giorgetta (1Re 17,17-24; Galati 1,11-19; Luca 7,11-17) Imparare a suonare lo spartito della compassione Ascoltiamo...

Francesco in Armenia, preghiera con Karekin II

Dopo quattro ore di volo comincia il viaggio di Francesco in Armenia. L'aereo con a bordo il Pontefice è partito questa mattina alle 9.20...

XXX Domenica del Tempo Ordinario – Anno B – 25 ottobre 2015

La 95° puntata del ciclo “Dalla vita alla Parola viva” – “Costruire comunità vive, aperte e accoglienti”. XXX Domenica del Tempo Ordinario – Anno B Colore...

Cos’è che rende il corpo umano tanto bello?

E' solo l’eros e il desiderio? Qual è la cosa più bella del mondo? Sono sicuro che se ponessimo questa domanda a mille pittori almeno...

Libri consigliati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Seguici su Instagram

0
Dicci il tuo pensiero, per favore commenta.x
()
x
È stato rilevato, nel tuo browser, un componente AdBlocker. SpeSalvi.it si mantiene in vita grazie alla pubblicità, ti preghiamo di disabilitarlo oppure di aggiungere il nostro sito alla lista dei siti attendibili.
Per continuare a navigare:
disabilita AdBlock e aggiorna la pagina.
Aiuta SpeSalvi.it
SpeSalvi.it desidera servire ed evangelizzare, ma non è in grado di sostenersi da solo.
Offri il tuo piccolo contributo affinché il sito possa continuare a diffondere il messaggio cristiano in tutto il mondo.
Grazie di cuore per il tuo sostegno!
Leggi la nostra informativa sulla Privacy.
Logo
ANDROID
APP
Scarica la nostra App Android per rimanere sempre aggiornato anche sul tuo smartphone.
2019 (C) Tutti i diritti riservati.
ISTRUZIONI
1. Clicca sul pulsante "Download" e scarica il file ".apk" sul tuo smartphone.
2. Esegui il file ".apk" e clicca su "Installa".
Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità e per analizzare il nostro traffico. Navigando in SpeSalvi.it acconsenti al loro utilizzo e dichiari di aver letto e compreso la nostra Informativa sulla Privacy.
ACCONSENTO