18.7 C
Roma
Mer, 21 Ottobre 2020

ROTATE FOR FULL CONTENT

MOBILE THEME

Home Argomenti Fede e Devozione Ha gridato al cielo al momento giusto e la sua vita è...

Ha gridato al cielo al momento giusto e la sua vita è cambiata per sempre

- Advertisement -

Un esempio di fede in situazioni estreme e disperate

Per Sandra Andrade Aleán era un giorno come gli altri. Come aveva fatto tante volte in passato, è salita sulla struttura galleggiante che trasporta i veicoli da un lato all’altro del fiume insieme al figlioletto di due mesi.

Durante la traversata sul fiume Sinú, in una zona rurale della Colombia, Sandra non è scesa dal veicolo, che le era stato prestato dal padre. A un certo punto, tuttavia, la situazione è precipitata.

Il veicolo ha iniziato a slittare indietro per via di una falla nell’imbarcazione, e alla fine è caduto in acqua.

“Dio mio, non permettere che muoia in questa situazione!”, ha gridato disperata Sandra, mentre chiedeva un miracolo per salvarsi stringendo forte il figlio tra le braccia.

Sandra non sapeva nuotare e stava per raggiungere il fondo del fiume, che secondo i locali ha una profondità di circa 17 metri. In quel momento – neanche lei sa come sia successo –, è riuscita a uscire dal veicolo e ha cominciato a risalire verso la superficie.

Una volta arrivata in superficie, alcuni volontari si sono gettati in acqua e hanno soccorso lei e il suo bambino. Il primo ad essere salvato è stato il piccolo, trasferito subito in un ospedale, poi è stata la volta di Sandra.

“Sono certa che sia avvenuto un miracolo”, ha dichiarato la donna. “Io non so nuotare, e non mi spiego come ho fatto a raggiungere la superficie”.

La testimonianza di Sandra è apparsa sulla stampa colombiana. C’è anche un video in cui racconta la sua storia. Da quel giorno, la sua vita è cambiata completamente.

Insieme a Sandra sono cadute in acqua anche altre persone – tra le quali una donna incinta e due anziane –, ma i soccorritori volontari non sono riusciti a salvarle.

“È stata un’esperienza traumatica, ma sono certa che d’ora in poi la mia vita cambierà radicalmente. So che Dio mi ha salvato la vita e mi ha dato una nuova opportunità”, ha affermato.

Sandra è un chiaro esempio del fatto che nel momento di massima disperazione, quando tutto sembra ormai perduto, chiedere aiuto al cielo può cambiare la vita per sempre. E in questo caso ha cambiato anche la vita del suo figlioletto.

Redazionehttps://www.spesalvi.it
SpeSalvi.it | Cultura e Informazione cattolica
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Feedback in linea
Vedi tutti i commenti

Ha gridato al cielo al momento giusto e la sua vita è cambiata per sempre

  

- Advertisement -

Un esempio di fede in situazioni estreme e disperate

Per Sandra Andrade Aleán era un giorno come gli altri. Come aveva fatto tante volte in passato, è salita sulla struttura galleggiante che trasporta i veicoli da un lato all’altro del fiume insieme al figlioletto di due mesi.

Durante la traversata sul fiume Sinú, in una zona rurale della Colombia, Sandra non è scesa dal veicolo, che le era stato prestato dal padre. A un certo punto, tuttavia, la situazione è precipitata.

Il veicolo ha iniziato a slittare indietro per via di una falla nell’imbarcazione, e alla fine è caduto in acqua.

“Dio mio, non permettere che muoia in questa situazione!”, ha gridato disperata Sandra, mentre chiedeva un miracolo per salvarsi stringendo forte il figlio tra le braccia.

- Advertisement -

Sandra non sapeva nuotare e stava per raggiungere il fondo del fiume, che secondo i locali ha una profondità di circa 17 metri. In quel momento – neanche lei sa come sia successo –, è riuscita a uscire dal veicolo e ha cominciato a risalire verso la superficie.

Una volta arrivata in superficie, alcuni volontari si sono gettati in acqua e hanno soccorso lei e il suo bambino. Il primo ad essere salvato è stato il piccolo, trasferito subito in un ospedale, poi è stata la volta di Sandra.

“Sono certa che sia avvenuto un miracolo”, ha dichiarato la donna. “Io non so nuotare, e non mi spiego come ho fatto a raggiungere la superficie”.

La testimonianza di Sandra è apparsa sulla stampa colombiana. C’è anche un video in cui racconta la sua storia. Da quel giorno, la sua vita è cambiata completamente.

Insieme a Sandra sono cadute in acqua anche altre persone – tra le quali una donna incinta e due anziane –, ma i soccorritori volontari non sono riusciti a salvarle.

“È stata un’esperienza traumatica, ma sono certa che d’ora in poi la mia vita cambierà radicalmente. So che Dio mi ha salvato la vita e mi ha dato una nuova opportunità”, ha affermato.

Sandra è un chiaro esempio del fatto che nel momento di massima disperazione, quando tutto sembra ormai perduto, chiedere aiuto al cielo può cambiare la vita per sempre. E in questo caso ha cambiato anche la vita del suo figlioletto.

- Advertisement -

Leggi qui il disclaimer sul materiale pubblicato da SpeSalvi.it

Redazionehttps://www.spesalvi.it
SpeSalvi.it | Cultura e Informazione cattolica
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Feedback in linea
Vedi tutti i commenti
286FansMi piace
985FollowerSegui
13,000FollowerSegui
631FollowerSegui
122IscrittiIscriviti

Top News

Top Video

Ultimi Articoli

Articoli Popolari

Che differenza c’è tra “padre” e “don”?

E quale titolo si utilizza per monaci e frati? Gentile direttore, forse la mia le sembrerà una domanda banale. Può però spiegarmi la differenza tra...

X Domenica del Tempo Ordinario – Anno C – 5 giungo 2016

IL VANGELO STRABICO X Domenica del tempo Ordinario   - C A  cura di Benito Giorgetta (1Re 17,17-24; Galati 1,11-19; Luca 7,11-17) Imparare a suonare lo spartito della compassione Ascoltiamo...

Francesco in Armenia, preghiera con Karekin II

Dopo quattro ore di volo comincia il viaggio di Francesco in Armenia. L'aereo con a bordo il Pontefice è partito questa mattina alle 9.20...

XXX Domenica del Tempo Ordinario – Anno B – 25 ottobre 2015

La 95° puntata del ciclo “Dalla vita alla Parola viva” – “Costruire comunità vive, aperte e accoglienti”. XXX Domenica del Tempo Ordinario – Anno B Colore...

Mamma Natuzza parlava proprio con Gesù. Ecco un suo colloquio con il Re dei...

Io ero inquieta, turbata… Gesù: Alzati e piglia il ritmo dei vecchi tempi. Natuzza: Come parlate, Gesù? Cosa devo fare? Gesù: Ci sono tante cose che puoi...

Libri consigliati

Seguici su Instagram

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Accessibility
0
Dicci il tuo pensiero, per favore commenta.x
()
x