4.9 C
Rome
Gio, 12 Dicembre 2019

ROTATE FOR FULL CONTENT

MOBILE THEME

Home Argomenti Carità e Missioni Gli aiuti del Papa ai migranti centroamericani bloccati alla frontiera Usa

Gli aiuti del Papa ai migranti centroamericani bloccati alla frontiera Usa

L'impegno della Chiesa è forte: diocesi e congregazioni religiose ospitano migliaia di persone nelle loro strutture

- Advertisement -
Migliaia di migranti centroamericani sono bloccati in Messico nella speranza di poter passare negli Usa, le cui frontiere restano chiuse. Hanno bisogno di assistenza, ma gli aiuti sono diminuiti. L’impegno della Chiesa è forte: diocesi e congregazioni religiose ospitano migliaia di persone nelle loro strutture
 

Papa Francesco ha donato 500 mila dollari per l’assistenza ai migranti in Messico. Tale cifra – si legge sul sito dell’Obolo di San Pietro – sarà distribuita tra 27 progetti di 16 diocesi e congregazioni religiose messicane che hanno chiesto aiuto per continuare a fornire alloggio, cibo ed articoli di prima necessità.

Frontiera Usa chiusa per i migranti

“Negli ultimi mesi – riferisce il comunicato – migliaia di migranti sono arrivati in Messico, dopo aver viaggiato per oltre 4.000 chilometri a piedi e con mezzi di fortuna da Honduras, El Salvador e Guatemala. Uomini e donne, spesso con bambini piccoli, fuggono da povertà e violenza, con la speranza di un futuro migliore negli Stati Uniti. Ma la frontiera statunitense rimane chiusa per loro”.

Diminuti aiuti e copertura mediatica

“Nel 2018 sono entrate in Messico sei carovane di migranti, per un totale di 75.000 persone; è stato annunciato l’arrivo di altri gruppi. Tutte queste persone sono rimaste bloccate, non potendo entrare negli Stati Uniti, senza casa né mezzi di sostentamento. La Chiesa Cattolica ospita migliaia di loro negli alberghi delle diocesi o delle congregazioni religiose, fornendo il necessario per vivere, dall’alloggio ai vestiti”. “La copertura mediatica su questa emergenza – si sottolinea – è andata diminuendo e di conseguenza sono diminuiti anche gli aiuti ai migranti da parte del governo e dei privati”.

Uso trasparente delle donazioni

Dei 27 progetti di assistenza ai migranti, 13 sono già stati approvati per le diocesi di Cuautitlán, Nogales (2), Mazatlán, Querétaro, San Andrés Tuxtla, Nuevo Laredo (2) e Tijuana; così come per le Scalabriniane, la Congregazione dei Sacri Cuori di Gesù e Maria e le Sorelle Josefinas. Altri 14 progetti sono in corso di valutazione, poiché prima di assegnare l’aiuto è richiesto un uso regolato e trasparente delle risorse, di cui si deve rendere conto. “Grazie a questi progetti, alla carità e alla solidarietà cristiane – afferma il comunicato – i Vescovi messicani sperano di poter continuare ad aiutare i fratelli e le sorelle che migrano”.

Di seguito il link per contribuire ai progetti con donazioni 

http://www.obolodisanpietro.va/it/dona.html

Originale: Vatican News
Redazionehttps://www.spesalvi.it
SpeSalvi.it | Cultura e Informazione cattolica

Commenta questo articolo

avatar
  Iscriviti  
Notificami

Gli aiuti del Papa ai migranti centroamericani bloccati alla frontiera Usa

L'impegno della Chiesa è forte: diocesi e congregazioni religiose ospitano migliaia di persone nelle loro strutture

  

- Advertisement -
Migliaia di migranti centroamericani sono bloccati in Messico nella speranza di poter passare negli Usa, le cui frontiere restano chiuse. Hanno bisogno di assistenza, ma gli aiuti sono diminuiti. L’impegno della Chiesa è forte: diocesi e congregazioni religiose ospitano migliaia di persone nelle loro strutture
 

Papa Francesco ha donato 500 mila dollari per l’assistenza ai migranti in Messico. Tale cifra – si legge sul sito dell’Obolo di San Pietro – sarà distribuita tra 27 progetti di 16 diocesi e congregazioni religiose messicane che hanno chiesto aiuto per continuare a fornire alloggio, cibo ed articoli di prima necessità.

Frontiera Usa chiusa per i migranti

“Negli ultimi mesi – riferisce il comunicato – migliaia di migranti sono arrivati in Messico, dopo aver viaggiato per oltre 4.000 chilometri a piedi e con mezzi di fortuna da Honduras, El Salvador e Guatemala. Uomini e donne, spesso con bambini piccoli, fuggono da povertà e violenza, con la speranza di un futuro migliore negli Stati Uniti. Ma la frontiera statunitense rimane chiusa per loro”.

Diminuti aiuti e copertura mediatica

“Nel 2018 sono entrate in Messico sei carovane di migranti, per un totale di 75.000 persone; è stato annunciato l’arrivo di altri gruppi. Tutte queste persone sono rimaste bloccate, non potendo entrare negli Stati Uniti, senza casa né mezzi di sostentamento. La Chiesa Cattolica ospita migliaia di loro negli alberghi delle diocesi o delle congregazioni religiose, fornendo il necessario per vivere, dall’alloggio ai vestiti”. “La copertura mediatica su questa emergenza – si sottolinea – è andata diminuendo e di conseguenza sono diminuiti anche gli aiuti ai migranti da parte del governo e dei privati”.

Uso trasparente delle donazioni

Dei 27 progetti di assistenza ai migranti, 13 sono già stati approvati per le diocesi di Cuautitlán, Nogales (2), Mazatlán, Querétaro, San Andrés Tuxtla, Nuevo Laredo (2) e Tijuana; così come per le Scalabriniane, la Congregazione dei Sacri Cuori di Gesù e Maria e le Sorelle Josefinas. Altri 14 progetti sono in corso di valutazione, poiché prima di assegnare l’aiuto è richiesto un uso regolato e trasparente delle risorse, di cui si deve rendere conto. “Grazie a questi progetti, alla carità e alla solidarietà cristiane – afferma il comunicato – i Vescovi messicani sperano di poter continuare ad aiutare i fratelli e le sorelle che migrano”.

Di seguito il link per contribuire ai progetti con donazioni 

- Advertisement -

http://www.obolodisanpietro.va/it/dona.html

- Advertisement -
Originale: Vatican News

Leggi qui il disclaimer sul materiale pubblicato da SpeSalvi.it

Redazionehttps://www.spesalvi.it
SpeSalvi.it | Cultura e Informazione cattolica

Libri consigliati

Commenta questo articolo

avatar
  Iscriviti  
Notificami
279FansMi piace
873FollowerSegui
13,000FollowerSegui
608FollowerSegui
58IscrittiIscriviti

Top News

Top Video

Ultimi Articoli

Articoli Popolari

Che differenza c’è tra “padre” e “don”?

E quale titolo si utilizza per monaci e frati? Gentile direttore, forse la mia le sembrerà una domanda banale. Può però spiegarmi la differenza tra...

X Domenica del Tempo Ordinario – Anno C – 5 giungo 2016

IL VANGELO STRABICO X Domenica del tempo Ordinario   - C A  cura di Benito Giorgetta (1Re 17,17-24; Galati 1,11-19; Luca 7,11-17) Imparare a suonare lo spartito della compassione Ascoltiamo...

Francesco in Armenia, preghiera con Karekin II

Dopo quattro ore di volo comincia il viaggio di Francesco in Armenia. L'aereo con a bordo il Pontefice è partito questa mattina alle 9.20...

XXX Domenica del Tempo Ordinario – Anno B – 25 ottobre 2015

La 95° puntata del ciclo “Dalla vita alla Parola viva” – “Costruire comunità vive, aperte e accoglienti”. XXX Domenica del Tempo Ordinario – Anno B Colore...

Cos’è che rende il corpo umano tanto bello?

E' solo l’eros e il desiderio? Qual è la cosa più bella del mondo? Sono sicuro che se ponessimo questa domanda a mille pittori almeno...

Libri consigliati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Seguici su Instagram

Consigli Pubblicitari

È stato rilevato, nel tuo browser, un componente AdBlocker. SpeSalvi.it si mantiene in vita grazie alla pubblicità, ti preghiamo di disabilitarlo oppure di aggiungere il nostro sito alla lista dei siti attendibili.
Per continuare a navigare:
disabilita AdBlock e aggiorna la pagina.
Aiuta SpeSalvi.it
SpeSalvi.it desidera servire ed evangelizzare, ma non è in grado di sostenersi da solo.
Offri il tuo piccolo contributo affinché il sito possa continuare a diffondere il messaggio cristiano in tutto il mondo.
Grazie di cuore per il tuo sostegno!
Leggi la nostra informativa sulla Privacy.
Logo
ANDROID
APP
Scarica la nostra App Android per rimanere sempre aggiornato anche sul tuo smartphone.
2019 (C) Tutti i diritti riservati.
ISTRUZIONI
1. Clicca sul pulsante "Download" e scarica il file ".apk" sul tuo smartphone.
2. Esegui il file ".apk" e clicca su "Installa".
Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità e per analizzare il nostro traffico. Navigando in SpeSalvi.it acconsenti al loro utilizzo e dichiari di aver letto e compreso la nostra Informativa sulla Privacy.
ACCONSENTO