14.1 C
Rome
martedì, 12 Novembre 2019

ROTATE FOR FULL CONTENT

MOBILE THEME

Home Argomenti Società e Politica Gerusalemme, nuova telefonata di Erdogan al Papa

Gerusalemme, nuova telefonata di Erdogan al Papa

Società e Politica

- Advertisement -
 
Il presidente turco, riporta l’agenzia Anadolu, avrebbe denunciato al Pontefice gli «attacchi disumani» contro i palestinesi della Striscia di Gaza
 

REDAZIONE
ROMA

Nuova telefonata del presidente turco Recep Tayyip Erdogan a Papa Francesco, che ieri, al termine della udienza generale in piazza San Pietro, ha espresso la sua preoccupazione e il suo dolore per i palestinesi uccisi nella Striscia di Gaza dall’esercito israeliano.  

 Già dopo il primo annuncio di Donald Trump di spostare l’ambasciata statunitense da Tel Aviv a Gerusalemme, nel dicembre 2017, Erdogan aveva telefonato a Jorge Mario Bergoglio , che lo aveva successivamente ricevuto in Vaticano il 5 febbraio 2018 . Ieri, dopo gli scontri dei giorni scorsi in concomitanza con l’inaugurazione della nuova sede diplomatica Usa, Erdogan ha contattato per la seconda volta il Pontefice per condividere sempre la preoccupazione per la Città Santa. 
 
Nel corso della telefonata – riferisce l’agenzia di stampa turca Anadolu – il capo di Stato ha sottolineato che Gerusalemme è la città delle tre religioni monoteiste e il suo Status quo non deve essere violato, denunciando poi gli «attacchi disumani» contro i palestinesi della Striscia di Gaza.  
 
Da parte sua Papa Francesco, scrive ancora Anadolu, avrebbe ribadito la linea della Santa Sede circa la necessità di porre fine al conflitto israelo-palestinese con la soluzione di due Stati con Gerusalemme città con uno statuto speciale. Bergoglio avrebbe poi definito inaccettabili le morti palestinesi ed espresso l’auspicio che la comunità internazionale promuova una soluzione del conflitto presso le Nazioni Unite. Come aveva già fatto in piazza San Pietro rivolto ai «fratelli islamici», il Papa ha poi augurato a Erdogan un buon mese di Ramadan, iniziato oggi. 
 
Sempre in merito a Gerusalemme Erdogan ha sentito in queste ore anche il presidente russo Vladimir Putin, il presidente iraniano Hassan Rouhani e la cancelliera tedesca Angela Merkel. 

Originale: Vatican Insider
Redazionehttps://www.spesalvi.it
SpeSalvi.it | Cultura e Informazione cattolica

Commenta questo articolo

avatar
  Iscriviti  
Notificami

Gerusalemme, nuova telefonata di Erdogan al Papa

Società e Politica

  

- Advertisement -
 
Il presidente turco, riporta l’agenzia Anadolu, avrebbe denunciato al Pontefice gli «attacchi disumani» contro i palestinesi della Striscia di Gaza
 

REDAZIONE
ROMA

Nuova telefonata del presidente turco Recep Tayyip Erdogan a Papa Francesco, che ieri, al termine della udienza generale in piazza San Pietro, ha espresso la sua preoccupazione e il suo dolore per i palestinesi uccisi nella Striscia di Gaza dall’esercito israeliano.  

 Già dopo il primo annuncio di Donald Trump di spostare l’ambasciata statunitense da Tel Aviv a Gerusalemme, nel dicembre 2017, Erdogan aveva telefonato a Jorge Mario Bergoglio , che lo aveva successivamente ricevuto in Vaticano il 5 febbraio 2018 . Ieri, dopo gli scontri dei giorni scorsi in concomitanza con l’inaugurazione della nuova sede diplomatica Usa, Erdogan ha contattato per la seconda volta il Pontefice per condividere sempre la preoccupazione per la Città Santa. 
 
Nel corso della telefonata – riferisce l’agenzia di stampa turca Anadolu – il capo di Stato ha sottolineato che Gerusalemme è la città delle tre religioni monoteiste e il suo Status quo non deve essere violato, denunciando poi gli «attacchi disumani» contro i palestinesi della Striscia di Gaza.  
 
Da parte sua Papa Francesco, scrive ancora Anadolu, avrebbe ribadito la linea della Santa Sede circa la necessità di porre fine al conflitto israelo-palestinese con la soluzione di due Stati con Gerusalemme città con uno statuto speciale. Bergoglio avrebbe poi definito inaccettabili le morti palestinesi ed espresso l’auspicio che la comunità internazionale promuova una soluzione del conflitto presso le Nazioni Unite. Come aveva già fatto in piazza San Pietro rivolto ai «fratelli islamici», il Papa ha poi augurato a Erdogan un buon mese di Ramadan, iniziato oggi. 
 
Sempre in merito a Gerusalemme Erdogan ha sentito in queste ore anche il presidente russo Vladimir Putin, il presidente iraniano Hassan Rouhani e la cancelliera tedesca Angela Merkel. 

- Advertisement -
Originale: Vatican Insider

Leggi qui il disclaimer sul materiale pubblicato da SpeSalvi.it

Redazionehttps://www.spesalvi.it
SpeSalvi.it | Cultura e Informazione cattolica

Libri consigliati

Commenta questo articolo

avatar
  Iscriviti  
Notificami
278FansMi piace
867FollowerSegui
13,000FollowerSegui
603FollowerSegui
58IscrittiIscriviti

Top News

Top Video

Ultimi Articoli

Articoli Popolari

Che differenza c’è tra “padre” e “don”?

E quale titolo si utilizza per monaci e frati? Gentile direttore, forse la mia le sembrerà una domanda banale. Può però spiegarmi la differenza tra...

X Domenica del Tempo Ordinario – Anno C – 5 giungo 2016

IL VANGELO STRABICO X Domenica del tempo Ordinario   - C A  cura di Benito Giorgetta (1Re 17,17-24; Galati 1,11-19; Luca 7,11-17) Imparare a suonare lo spartito della compassione Ascoltiamo...

Francesco in Armenia, preghiera con Karekin II

Dopo quattro ore di volo comincia il viaggio di Francesco in Armenia. L'aereo con a bordo il Pontefice è partito questa mattina alle 9.20...

XXX Domenica del Tempo Ordinario – Anno B – 25 ottobre 2015

La 95° puntata del ciclo “Dalla vita alla Parola viva” – “Costruire comunità vive, aperte e accoglienti”. XXX Domenica del Tempo Ordinario – Anno B Colore...

Cos’è che rende il corpo umano tanto bello?

E' solo l’eros e il desiderio? Qual è la cosa più bella del mondo? Sono sicuro che se ponessimo questa domanda a mille pittori almeno...

Libri consigliati

La Shoah alla luce del Sinai

Perché le suore indossano il velo?

Libri consigliati

Dell’essere e dell’amore

Fusco: La gioia dell’ascolto

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Seguici su Instagram

Consigli Pubblicitari

È stato rilevato, nel tuo browser, un componente AdBlocker. SpeSalvi.it si mantiene in vita grazie alla pubblicità, ti preghiamo di disabilitarlo oppure di aggiungere il nostro sito alla lista dei siti attendibili.
Per continuare a navigare:
disabilita AdBlock e aggiorna la pagina.
Aiuta SpeSalvi.it
SpeSalvi.it desidera servire ed evangelizzare, ma non è in grado di sostenersi da solo.
Offri il tuo piccolo contributo affinché il sito possa continuare a diffondere il messaggio cristiano in tutto il mondo.
Grazie di cuore per il tuo sostegno!
Leggi la nostra informativa sulla Privacy.
Logo
ANDROID
APP
Scarica la nostra App Android per rimanere sempre aggiornato anche sul tuo smartphone.
2019 (C) Tutti i diritti riservati.
ISTRUZIONI
1. Clicca sul pulsante "Download" e scarica il file ".apk" sul tuo smartphone.
2. Esegui il file ".apk" e clicca su "Installa".
Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità e per analizzare il nostro traffico. Navigando in SpeSalvi.it acconsenti al loro utilizzo e dichiari di aver letto e compreso la nostra Informativa sulla Privacy.
ACCONSENTO