11.2 C
Roma
Dom, 5 Aprile 2020

ROTATE FOR FULL CONTENT

MOBILE THEME

Home Argomenti Papa Ecco le porpore di Papa Francesco

Ecco le porpore di Papa Francesco

- Advertisement -

Bergoglio annuncia i nomi dei nuovi cardinali: quattro curiali e dodici residenziali con meno di ottant’anni. Le sorprese di Perugia e Haiti. Tra gli ultraottantenni la porpora anche all’ex segretario di Giovanni XXIII

2

ANDREA TORNIELLI
CITTÀ DEL VATICANO

 Quattro curiali e dodici residenziali con meno di ottant’anni. L’arcivescovo di Perugia è l’unico porporato residenziale italiano inserito nella lista, l’altro europeo è il britannico Vincent Nichols. Cinque nuovi cardinali latinoamericani (e fra loro il primo cappello per un vescovo di Haiti), due gli africani, due gli asiatici. Un nuovo porporato canadese. È questa la «geografia» della prima creazione cardinalizia di Papa Francesco, annunciata oggi, che sarà celebrata il prossimo 22 febbraio.

Diventano cardinali il Segretario di Stato Pietro Parolin; il Prefetto della Congregazione per la dottrina della fede Gherard Müller; il Prefetto della Congregazione del clero Beniamino Stella; il Segretario generale del Sinodo dei vescovi Lorenzo Baldisseri (che da segretario del conclave il 13 marzo 2013 aveva ricevuto dalle mani di Bergoglio lo zucchetto cardinalizio che l’arcivescovo di Buenos Aires non avrebbe usato più).

Due sono i nuovi porporati delle diocesi d’Europa: l’arcivescovo di Westminster, Vincent Nichols. Ma la sorpresa più significativa è la porpora dell’arcivescovo di Perugia, Gualtiero Bassetti, che Francesco aveva già valorizzato nominandolo, a fine 2013, membro della Congregazione dei vescovi.

All’America Latina vanno cinque porpore e anche qui con una sorpresa. Diventano cardinali Mario Poli, successore di Bergoglio alla guida della diocesi di Buenos Aires; l’arcivescovo di Santiago del Cile Riccardo Ezzati; l’arcivescovo di Rio de Janeiro Joao Orani Tempesta, l’arcivescovo di Managua, Leopoldo José Brenes Solórzano. E insieme a loro, Francesco ha voluto creare anche il primo cardinale di Haiti, il presidente della Conferenza episcopale, Chibly Langlois

Due sono le berrette rosse che vanno all’Africa. Entrano a far parte del collegio cardinalizio l’arcivescovo di Ouagadougu (Burkina Fasu) Philippe Ouèdraogo; e l’arcivescovo di Abidjan (Costa d’Avorio), Jean Pierre Kutwa.

Una porpora va al Canada: è Gèrald Cyprien Lacroix,  arcivescovo di Quebec. Infine, nella lista dei qundici nuovi cardinali al di sotto degli ottantanni, sono stati inclusi l’arcivescovo di Seoul (Corea) Andrew Yeom Soo-jung; e il filippino di Mindanao Orlado Beltran Qevedo  diocesi di Zamboanga

Papa Francesco ha superato di uno il tetto di 120 elettori con meno di ottant’anni, aventi diritto ad entrare in un eventuale conclave, fissato a suo tempo da Paolo VI. E ha deciso di continuare la tradizione di creare dei porporati ultraottantenni, dando la berretta a tre arcivescovi emeriti. Tra questi l’ex segretario di Giovanni XXIII, l’arcivescovoLoris Capovilla (98 anni), per il quale la porpora era stata preconizzata già molte volte. Insieme a lui riceveranno il cappello Fernando Sebastiàn Aguilar, arcivescovo emerito di Pamplona; e Kelvin Edward Felix, arcivescovo emerito di Castries, nelle Antille.

 Il primo concistoro di Papa Francesco è segnato da un’ampia rappresentatività delle Chiese del mondo. La mancata inclusione dei vescovi di altre diocesi italiane considerate tradizionalmente cardinalizie (come Venezia e Torino) sta forse a significare – oltre al «dimagrimento» della presenza italiana nel collegio cardinalizio – anche la fine degli automatismi in questo senso. In Curia il cappello non è andato al Bibliotecario di Santa Romana Chiesa, il francese Jean-Louis Bruguès, né ad alcuno dei presidenti dei Pontifici consigli. E probabilmente anche questa è un’indicazione per la Curia del futuro.

Per approfondire: interviste e ritratti di alcuni dei nuovi cardinali pubblicati da Vatican Insider.

 Pietro Parolin:

http://vaticaninsider.lastampa.it/vaticano/dettaglio-articolo/articolo/curia-curia-curia-27477/

 Beniamino Stella:

http://vaticaninsider.lastampa.it/documenti/dettaglio-articolo/articolo/curia-curia-curia-27999/

 http://vaticaninsider.lastampa.it/inchieste-ed-interviste/dettaglio-articolo/articolo/stella-prefetto-vaticano-vatican-28224/

Gualtiero Bassetti:

http://vaticaninsider.lastampa.it/vaticano/dettaglio-articolo/articolo/chiesa-italia-papa-30554/

Redazionehttps://www.spesalvi.it
SpeSalvi.it | Cultura e Informazione cattolica

Commenta questo articolo

avatar
  Iscriviti  
Notificami

Ecco le porpore di Papa Francesco

  

- Advertisement -

Bergoglio annuncia i nomi dei nuovi cardinali: quattro curiali e dodici residenziali con meno di ottant’anni. Le sorprese di Perugia e Haiti. Tra gli ultraottantenni la porpora anche all’ex segretario di Giovanni XXIII

2

ANDREA TORNIELLI
CITTÀ DEL VATICANO

 Quattro curiali e dodici residenziali con meno di ottant’anni. L’arcivescovo di Perugia è l’unico porporato residenziale italiano inserito nella lista, l’altro europeo è il britannico Vincent Nichols. Cinque nuovi cardinali latinoamericani (e fra loro il primo cappello per un vescovo di Haiti), due gli africani, due gli asiatici. Un nuovo porporato canadese. È questa la «geografia» della prima creazione cardinalizia di Papa Francesco, annunciata oggi, che sarà celebrata il prossimo 22 febbraio.

Diventano cardinali il Segretario di Stato Pietro Parolin; il Prefetto della Congregazione per la dottrina della fede Gherard Müller; il Prefetto della Congregazione del clero Beniamino Stella; il Segretario generale del Sinodo dei vescovi Lorenzo Baldisseri (che da segretario del conclave il 13 marzo 2013 aveva ricevuto dalle mani di Bergoglio lo zucchetto cardinalizio che l’arcivescovo di Buenos Aires non avrebbe usato più).

- Advertisement -

Due sono i nuovi porporati delle diocesi d’Europa: l’arcivescovo di Westminster, Vincent Nichols. Ma la sorpresa più significativa è la porpora dell’arcivescovo di Perugia, Gualtiero Bassetti, che Francesco aveva già valorizzato nominandolo, a fine 2013, membro della Congregazione dei vescovi.

All’America Latina vanno cinque porpore e anche qui con una sorpresa. Diventano cardinali Mario Poli, successore di Bergoglio alla guida della diocesi di Buenos Aires; l’arcivescovo di Santiago del Cile Riccardo Ezzati; l’arcivescovo di Rio de Janeiro Joao Orani Tempesta, l’arcivescovo di Managua, Leopoldo José Brenes Solórzano. E insieme a loro, Francesco ha voluto creare anche il primo cardinale di Haiti, il presidente della Conferenza episcopale, Chibly Langlois

Due sono le berrette rosse che vanno all’Africa. Entrano a far parte del collegio cardinalizio l’arcivescovo di Ouagadougu (Burkina Fasu) Philippe Ouèdraogo; e l’arcivescovo di Abidjan (Costa d’Avorio), Jean Pierre Kutwa.

Una porpora va al Canada: è Gèrald Cyprien Lacroix,  arcivescovo di Quebec. Infine, nella lista dei qundici nuovi cardinali al di sotto degli ottantanni, sono stati inclusi l’arcivescovo di Seoul (Corea) Andrew Yeom Soo-jung; e il filippino di Mindanao Orlado Beltran Qevedo  diocesi di Zamboanga

Papa Francesco ha superato di uno il tetto di 120 elettori con meno di ottant’anni, aventi diritto ad entrare in un eventuale conclave, fissato a suo tempo da Paolo VI. E ha deciso di continuare la tradizione di creare dei porporati ultraottantenni, dando la berretta a tre arcivescovi emeriti. Tra questi l’ex segretario di Giovanni XXIII, l’arcivescovoLoris Capovilla (98 anni), per il quale la porpora era stata preconizzata già molte volte. Insieme a lui riceveranno il cappello Fernando Sebastiàn Aguilar, arcivescovo emerito di Pamplona; e Kelvin Edward Felix, arcivescovo emerito di Castries, nelle Antille.

 Il primo concistoro di Papa Francesco è segnato da un’ampia rappresentatività delle Chiese del mondo. La mancata inclusione dei vescovi di altre diocesi italiane considerate tradizionalmente cardinalizie (come Venezia e Torino) sta forse a significare – oltre al «dimagrimento» della presenza italiana nel collegio cardinalizio – anche la fine degli automatismi in questo senso. In Curia il cappello non è andato al Bibliotecario di Santa Romana Chiesa, il francese Jean-Louis Bruguès, né ad alcuno dei presidenti dei Pontifici consigli. E probabilmente anche questa è un’indicazione per la Curia del futuro.

Per approfondire: interviste e ritratti di alcuni dei nuovi cardinali pubblicati da Vatican Insider.

 Pietro Parolin:

http://vaticaninsider.lastampa.it/vaticano/dettaglio-articolo/articolo/curia-curia-curia-27477/

 Beniamino Stella:

http://vaticaninsider.lastampa.it/documenti/dettaglio-articolo/articolo/curia-curia-curia-27999/

 http://vaticaninsider.lastampa.it/inchieste-ed-interviste/dettaglio-articolo/articolo/stella-prefetto-vaticano-vatican-28224/

Gualtiero Bassetti:

http://vaticaninsider.lastampa.it/vaticano/dettaglio-articolo/articolo/chiesa-italia-papa-30554/

- Advertisement -

Leggi qui il disclaimer sul materiale pubblicato da SpeSalvi.it

Redazionehttps://www.spesalvi.it
SpeSalvi.it | Cultura e Informazione cattolica

Commenta questo articolo

avatar
  Iscriviti  
Notificami
285FansMi piace
930FollowerSegui
13,000FollowerSegui
629FollowerSegui
70IscrittiIscriviti

Top News

Top Video

Ultimi Articoli

Articoli Popolari

Che differenza c’è tra “padre” e “don”?

E quale titolo si utilizza per monaci e frati? Gentile direttore, forse la mia le sembrerà una domanda banale. Può però spiegarmi la differenza tra...

X Domenica del Tempo Ordinario – Anno C – 5 giungo 2016

IL VANGELO STRABICO X Domenica del tempo Ordinario   - C A  cura di Benito Giorgetta (1Re 17,17-24; Galati 1,11-19; Luca 7,11-17) Imparare a suonare lo spartito della compassione Ascoltiamo...

Francesco in Armenia, preghiera con Karekin II

Dopo quattro ore di volo comincia il viaggio di Francesco in Armenia. L'aereo con a bordo il Pontefice è partito questa mattina alle 9.20...

XXX Domenica del Tempo Ordinario – Anno B – 25 ottobre 2015

La 95° puntata del ciclo “Dalla vita alla Parola viva” – “Costruire comunità vive, aperte e accoglienti”. XXX Domenica del Tempo Ordinario – Anno B Colore...

Cos’è che rende il corpo umano tanto bello?

E' solo l’eros e il desiderio? Qual è la cosa più bella del mondo? Sono sicuro che se ponessimo questa domanda a mille pittori almeno...

Libri consigliati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Seguici su Instagram

È stato rilevato, nel tuo browser, un componente AdBlocker. SpeSalvi.it si mantiene in vita grazie alla pubblicità, ti preghiamo di disabilitarlo oppure di aggiungere il nostro sito alla lista dei siti attendibili.
Per continuare a navigare:
disabilita AdBlock e aggiorna la pagina.
Aiuta SpeSalvi.it
SpeSalvi.it desidera servire ed evangelizzare, ma non è in grado di sostenersi da solo.
Offri il tuo piccolo contributo affinché il sito possa continuare a diffondere il messaggio cristiano in tutto il mondo.
Grazie di cuore per il tuo sostegno!
Leggi la nostra informativa sulla Privacy.
Logo
ANDROID
APP
Scarica la nostra App Android per rimanere sempre aggiornato anche sul tuo smartphone.
2019 (C) Tutti i diritti riservati.
ISTRUZIONI
1. Clicca sul pulsante "Download" e scarica il file ".apk" sul tuo smartphone.
2. Esegui il file ".apk" e clicca su "Installa".
Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità e per analizzare il nostro traffico. Navigando in SpeSalvi.it acconsenti al loro utilizzo e dichiari di aver letto e compreso la nostra Informativa sulla Privacy.
ACCONSENTO