24.8 C
Roma
Ven, 14 Agosto 2020

ROTATE FOR FULL CONTENT

MOBILE THEME

Home Argomenti Papa Donne diacono? Il Papa: «Da studiare»

Donne diacono? Il Papa: «Da studiare»

- Advertisement -

[ad id=”10458″]Papa Francesco ha annunciato l’intenzione di istituire una Commissione di studio sul diaconato femminile, di cui si fa menzione nella Tradizione della Chiesa primitiva, ritenendo che le donne diacone sono “una possibilità per oggi”.

Nelle prime comunità cristiane era presente il diaconato femminile.

È significativo che Papa Francesco abbia scelto l’incontro di oggi nell’Aula Nervi con circa 900 superiore generali degli istituti religiosi femminili (Uisg) per affrontare questo tema così decisivo. Le religiose gli hanno chiesto, nel corso di una sessione di domande e risposte perchè la Chiesa esclude le donne dal servire come diaconi. E una ha aggiunto: “Perchè non costruire una commissione ufficiale che potrebbe studiare la domanda?”. Il Papa ha risposto che aveva parlato della questione una volta qualche anno fa con un “buon, saggio professore”, che aveva studiato l’uso delle diaconesse nei primi secoli della Chiesa e gli ha aveva detto che ancora non è del tutto chiaro quale ruolo avessero. E soprattutto se “avevano l’ordinazione o no”. “È rimasto un po’ oscuro quale fossero ruolo e statuto delle diaconessae in quel momento”.

“Costituire una Commissione ufficiale potrebbe studiare la questione?”, si è chiesto il Papa ad alta voce. E poi si è risposto: “Credo di sì. Sarebbe fare il bene della Chiesa di chiarire questo punto. Sono d’accordo. Io parlerò per fare qualcosa di simile. Accetto la proposta. Sembra utile per me avere una Commissione che chiarisca bene”.

Al Papa sono state poste 6 domande. Nelle sue risposte Francesco ha detto che “la Chiesa ha bisogno ulteriore che le donne entrino nel processo decisionale Anche che possano guidare un ufficio in Vaticano. la Chiesa deve coinvolgere consacrate e laiche nella consultazione, ma anche nel processo decisionale. E questo crescente ruolo delle donne nella Chiesa non è femminismo ma un diritto di tutti i battezzati: maschi e femmine”.

—————————————————————————————-
Allo stato attuale gli uomini possono accedere al diaconato permanente, anche se sposati, senza che questo sia finalizzato all’ordinazione sacerdotale. Nelle nostre parrocchie hanno un ruolo sempre più importante nella pastorale, nella formazione e nella carità. Naturalmente non possono celebrare l’Eucaristia, né possono confessare. Il diaconato è anche un’ordinazione conseguita dai seminaristi nel percorso formativo verso il sacerdozio. In questo caso, ovviamente, non si parla di diaconato permanente.

Il diaconato si caratterizza per l’esercizio dei tre compiti propri del ministero ordinato, secondo la prospettiva specifica della “diaconia”, ossia del “servizio”.

Il primo compito è di “insegnare”: quindi il diacono è chiamato a proclamare la Scrittura e istruire il popolo. Ciò è espresso dalla consegna del libro dei Vangeli, prevista nel rito dell’ordinazione.

Il secondo compito è di “santificare”: questo si esplica nella preghiera, nell’amministrazione del battesimo, nella conservazione e distribuzione dell’Eucaristia, nell’assistenza e benedizione del matrimonio, nella presidenza del rito del funerale e della sepoltura. Ciò evidenzia come il ministero diaconale abbia il suo punto di partenza e di arrivo nell’Eucaristia, e non possa esaurirsi in un semplice servizio sociale.

Il terzo compito è di dedicarsi alle opere di carità e di assistenza e di animare la comunità o settori della vita ecclesiale, specie per quanto riguarda la carità. È questo il ministero più tipico del diacono.

Leggi il documento della Cei “I diaconi permanenti nella Chiesa in Italia. Orientamenti e norme” CLICCA QUI

Redazionehttps://www.spesalvi.it
SpeSalvi.it | Cultura e Informazione cattolica
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Feedback in linea
Vedi tutti i commenti

Donne diacono? Il Papa: «Da studiare»

  

- Advertisement -

[ad id=”10458″]Papa Francesco ha annunciato l’intenzione di istituire una Commissione di studio sul diaconato femminile, di cui si fa menzione nella Tradizione della Chiesa primitiva, ritenendo che le donne diacone sono “una possibilità per oggi”.

Nelle prime comunità cristiane era presente il diaconato femminile.

È significativo che Papa Francesco abbia scelto l’incontro di oggi nell’Aula Nervi con circa 900 superiore generali degli istituti religiosi femminili (Uisg) per affrontare questo tema così decisivo. Le religiose gli hanno chiesto, nel corso di una sessione di domande e risposte perchè la Chiesa esclude le donne dal servire come diaconi. E una ha aggiunto: “Perchè non costruire una commissione ufficiale che potrebbe studiare la domanda?”. Il Papa ha risposto che aveva parlato della questione una volta qualche anno fa con un “buon, saggio professore”, che aveva studiato l’uso delle diaconesse nei primi secoli della Chiesa e gli ha aveva detto che ancora non è del tutto chiaro quale ruolo avessero. E soprattutto se “avevano l’ordinazione o no”. “È rimasto un po’ oscuro quale fossero ruolo e statuto delle diaconessae in quel momento”.

“Costituire una Commissione ufficiale potrebbe studiare la questione?”, si è chiesto il Papa ad alta voce. E poi si è risposto: “Credo di sì. Sarebbe fare il bene della Chiesa di chiarire questo punto. Sono d’accordo. Io parlerò per fare qualcosa di simile. Accetto la proposta. Sembra utile per me avere una Commissione che chiarisca bene”.

Al Papa sono state poste 6 domande. Nelle sue risposte Francesco ha detto che “la Chiesa ha bisogno ulteriore che le donne entrino nel processo decisionale Anche che possano guidare un ufficio in Vaticano. la Chiesa deve coinvolgere consacrate e laiche nella consultazione, ma anche nel processo decisionale. E questo crescente ruolo delle donne nella Chiesa non è femminismo ma un diritto di tutti i battezzati: maschi e femmine”.

—————————————————————————————-
Allo stato attuale gli uomini possono accedere al diaconato permanente, anche se sposati, senza che questo sia finalizzato all’ordinazione sacerdotale. Nelle nostre parrocchie hanno un ruolo sempre più importante nella pastorale, nella formazione e nella carità. Naturalmente non possono celebrare l’Eucaristia, né possono confessare. Il diaconato è anche un’ordinazione conseguita dai seminaristi nel percorso formativo verso il sacerdozio. In questo caso, ovviamente, non si parla di diaconato permanente.

Il diaconato si caratterizza per l’esercizio dei tre compiti propri del ministero ordinato, secondo la prospettiva specifica della “diaconia”, ossia del “servizio”.

- Advertisement -

Il primo compito è di “insegnare”: quindi il diacono è chiamato a proclamare la Scrittura e istruire il popolo. Ciò è espresso dalla consegna del libro dei Vangeli, prevista nel rito dell’ordinazione.

Il secondo compito è di “santificare”: questo si esplica nella preghiera, nell’amministrazione del battesimo, nella conservazione e distribuzione dell’Eucaristia, nell’assistenza e benedizione del matrimonio, nella presidenza del rito del funerale e della sepoltura. Ciò evidenzia come il ministero diaconale abbia il suo punto di partenza e di arrivo nell’Eucaristia, e non possa esaurirsi in un semplice servizio sociale.

Il terzo compito è di dedicarsi alle opere di carità e di assistenza e di animare la comunità o settori della vita ecclesiale, specie per quanto riguarda la carità. È questo il ministero più tipico del diacono.

Leggi il documento della Cei “I diaconi permanenti nella Chiesa in Italia. Orientamenti e norme” CLICCA QUI

- Advertisement -

Leggi qui il disclaimer sul materiale pubblicato da SpeSalvi.it

Redazionehttps://www.spesalvi.it
SpeSalvi.it | Cultura e Informazione cattolica
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Feedback in linea
Vedi tutti i commenti
285FansMi piace
949FollowerSegui
13,000FollowerSegui
626FollowerSegui
102IscrittiIscriviti

Top News

Top Video

Ultimi Articoli

Articoli Popolari

Che differenza c’è tra “padre” e “don”?

E quale titolo si utilizza per monaci e frati? Gentile direttore, forse la mia le sembrerà una domanda banale. Può però spiegarmi la differenza tra...

X Domenica del Tempo Ordinario – Anno C – 5 giungo 2016

IL VANGELO STRABICO X Domenica del tempo Ordinario   - C A  cura di Benito Giorgetta (1Re 17,17-24; Galati 1,11-19; Luca 7,11-17) Imparare a suonare lo spartito della compassione Ascoltiamo...

Francesco in Armenia, preghiera con Karekin II

Dopo quattro ore di volo comincia il viaggio di Francesco in Armenia. L'aereo con a bordo il Pontefice è partito questa mattina alle 9.20...

XXX Domenica del Tempo Ordinario – Anno B – 25 ottobre 2015

La 95° puntata del ciclo “Dalla vita alla Parola viva” – “Costruire comunità vive, aperte e accoglienti”. XXX Domenica del Tempo Ordinario – Anno B Colore...

Cos’è che rende il corpo umano tanto bello?

E' solo l’eros e il desiderio? Qual è la cosa più bella del mondo? Sono sicuro che se ponessimo questa domanda a mille pittori almeno...

Libri consigliati

Le tre lettere di Giovanni

Matino: L’allegria

Flavio Giuseppe: santo o traditore?

Seguici su Instagram

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

0
Dicci il tuo pensiero, per favore commenta.x
()
x
È stato rilevato, nel tuo browser, un componente AdBlocker. SpeSalvi.it si mantiene in vita grazie alla pubblicità, ti preghiamo di disabilitarlo oppure di aggiungere il nostro sito alla lista dei siti attendibili.
Per continuare a navigare:
disabilita AdBlock e aggiorna la pagina.
Aiuta SpeSalvi.it
SpeSalvi.it desidera servire ed evangelizzare, ma non è in grado di sostenersi da solo.
Offri il tuo piccolo contributo affinché il sito possa continuare a diffondere il messaggio cristiano in tutto il mondo.
Grazie di cuore per il tuo sostegno!
Leggi la nostra informativa sulla Privacy.
Logo
ANDROID
APP
Scarica la nostra App Android per rimanere sempre aggiornato anche sul tuo smartphone.
2019 (C) Tutti i diritti riservati.
ISTRUZIONI
1. Clicca sul pulsante "Download" e scarica il file ".apk" sul tuo smartphone.
2. Esegui il file ".apk" e clicca su "Installa".
Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità e per analizzare il nostro traffico. Navigando in SpeSalvi.it acconsenti al loro utilizzo e dichiari di aver letto e compreso la nostra Informativa sulla Privacy.
ACCONSENTO