“Dio se ci ami, perché ci fai questo?” Come si può credere in Dio dopo un terremoto?


0

+100%-

Don Luigi Maria Epicoco a Nemo – nessuno escluso

"A che cosa serve l'amore? A ricordarti che puoi affrontare la vita, anche se è difficile" Don Luigi Maria Epicoco #NemoRai2 #terremotocentroitalia

Pubblicato da Nemo – nessuno escluso su Mercoledì 2 novembre 2016

Don Luigi Maria Epicoco: «L’amore non elimina il dolore ma è dire: Io ti amo e per questo tu puoi vivere anche una cosa così difficile!»

Don Luigi Maria Epicoco ospite della trasmissione “Nemo – Nessuno escluso”, condotta su rai 2 da Enrico Lucci e Valentina Petrini, offre la sua esperienza come tentativo di risposta alla domanda che in molti si pongono a seguito del dramma che ha colpito l’Italia in questi giorni: come si può credere in Dio dopo un terremoto?

Don Luigi, sopravvissuto al sisma dell’Aquila del 2009, racconta come anche lui abbia chiesto al Signore: “Se ci ami, perché ci fai questo?” Ma l’amore è diverso da ciò che comunemente pensiamo, l’amore non elimina la sofferenza e il dolore ma “proprio perché sei amato allora anche il dolore, anche la cosa che sembra più assurda, la più contraddittoria, non è al di sotto della tua dignità, tu puoi viverla”.

Libri consigliati