14.5 C
Rome
mercoledì, 16 Ottobre 2019

ROTATE FOR FULL CONTENT

MOBILE THEME

Home Argomenti Vita cristiana Come il demonio si infiltra sottilmente negli atti di carità

Come il demonio si infiltra sottilmente negli atti di carità

- Advertisement -

Quando sei capace di aiutare i poveri delle missioni e incapace di provare amore per chi ti circonda

Molti di noi si sorprendono vedendo come Satana ci spinga a prenderci cura di altre persone. Possiamo vedere rapidamente, tuttavia, che sta cercando di allontanarci dal praticare la carità quotidianamente con quanti ci circondano con la pratica di atti immaginari di carità che non promuovono una vita virtuosa.

Quello che fa è molto astuto, e in superficie sembra qualcosa di positivo.

C.S. Lewis descrive così la situazione: “Qualunque cosa tu faccia, nella tua anima paziente ci sarà bontà quanto malizia. La cosa più grande è dirigere la malvagità a tutti quelli che ci circondano quotidianamente e lanciare la bontà a cerchie più distanti, a gente che non si conosce. In questo modo la malvagità diventa palpabile e la bontà un concetto immaginario”.

Quello descritto è uno scenario molto familiare.

Ogni anno (in genere una o due domeniche all’anno) ascoltiamo un sacerdote missionario parlare di terre lontane, descrivendo la terribile situazione della popolazione locale. La situazione è precaria, e le necessità infinite. È molto bello collaborare con le missioni, e dobbiamo fare quello che possiamo per usare le nostre ricchezze a loro beneficio. Allo stesso tempo, spesso diamo donazioni generose di quello che ci avanza alla gente che ne ha bisogno, ma nutriamo ancora risentimento nei confronti del vicino che non raccoglie mai la sua spazzatura. Proviamo grande compassione per le popolazioni africane che vivono senza acqua potabile, ma non sosteniamo il mantenimento delle mense per i poveri locali.

È ancora peggio quando offriamo molti soldi a un orfanotrofio lontano ma non collaboriamo con i nostri parenti che cercano di adottare un bambino.

Redazionehttps://www.spesalvi.it
SpeSalvi.it | Cultura e Informazione cattolica

Commenta questo articolo

avatar
  Iscriviti  
Notificami

Come il demonio si infiltra sottilmente negli atti di carità

  

- Advertisement -

Quando sei capace di aiutare i poveri delle missioni e incapace di provare amore per chi ti circonda

Molti di noi si sorprendono vedendo come Satana ci spinga a prenderci cura di altre persone. Possiamo vedere rapidamente, tuttavia, che sta cercando di allontanarci dal praticare la carità quotidianamente con quanti ci circondano con la pratica di atti immaginari di carità che non promuovono una vita virtuosa.

Quello che fa è molto astuto, e in superficie sembra qualcosa di positivo.

C.S. Lewis descrive così la situazione: “Qualunque cosa tu faccia, nella tua anima paziente ci sarà bontà quanto malizia. La cosa più grande è dirigere la malvagità a tutti quelli che ci circondano quotidianamente e lanciare la bontà a cerchie più distanti, a gente che non si conosce. In questo modo la malvagità diventa palpabile e la bontà un concetto immaginario”.

Quello descritto è uno scenario molto familiare.

- Advertisement -

Ogni anno (in genere una o due domeniche all’anno) ascoltiamo un sacerdote missionario parlare di terre lontane, descrivendo la terribile situazione della popolazione locale. La situazione è precaria, e le necessità infinite. È molto bello collaborare con le missioni, e dobbiamo fare quello che possiamo per usare le nostre ricchezze a loro beneficio. Allo stesso tempo, spesso diamo donazioni generose di quello che ci avanza alla gente che ne ha bisogno, ma nutriamo ancora risentimento nei confronti del vicino che non raccoglie mai la sua spazzatura. Proviamo grande compassione per le popolazioni africane che vivono senza acqua potabile, ma non sosteniamo il mantenimento delle mense per i poveri locali.

È ancora peggio quando offriamo molti soldi a un orfanotrofio lontano ma non collaboriamo con i nostri parenti che cercano di adottare un bambino.

- Advertisement -

Leggi qui il disclaimer sul materiale pubblicato da SpeSalvi.it

Redazionehttps://www.spesalvi.it
SpeSalvi.it | Cultura e Informazione cattolica

Libri consigliati

Commenta questo articolo

avatar
  Iscriviti  
Notificami
277FansMi piace
838FollowerSegui
13,000FollowerSegui
602FollowerSegui
57IscrittiIscriviti

Top News

Top Video

Ultimi Articoli

Articoli Popolari

Che differenza c’è tra “padre” e “don”?

E quale titolo si utilizza per monaci e frati? Gentile direttore, forse la mia le sembrerà una domanda banale. Può però spiegarmi la differenza tra...

X Domenica del Tempo Ordinario – Anno C – 5 giungo 2016

IL VANGELO STRABICO X Domenica del tempo Ordinario   - C A  cura di Benito Giorgetta (1Re 17,17-24; Galati 1,11-19; Luca 7,11-17) Imparare a suonare lo spartito della compassione Ascoltiamo...

Francesco in Armenia, preghiera con Karekin II

Dopo quattro ore di volo comincia il viaggio di Francesco in Armenia. L'aereo con a bordo il Pontefice è partito questa mattina alle 9.20...

XXX Domenica del Tempo Ordinario – Anno B – 25 ottobre 2015

La 95° puntata del ciclo “Dalla vita alla Parola viva” – “Costruire comunità vive, aperte e accoglienti”. XXX Domenica del Tempo Ordinario – Anno B Colore...

Cos’è che rende il corpo umano tanto bello?

E' solo l’eros e il desiderio? Qual è la cosa più bella del mondo? Sono sicuro che se ponessimo questa domanda a mille pittori almeno...

Libri consigliati

Il Vangelo di Marco

“Se Dio è amore, tutto è amore”

Matino: L’allegria

Palumbo: La misericordia di Dio

Seguici su Facebook

Seguici su Instagram

Seguici su Twitter

È stato rilevato, nel tuo browser, un componente AdBlocker. SpeSalvi.it si mantiene in vita grazie alla pubblicità, ti preghiamo di disabilitarlo oppure di aggiungere il nostro sito alla lista dei siti attendibili.
Per continuare a navigare:
disabilita AdBlock e aggiorna la pagina.
Aiuta SpeSalvi.it
SpeSalvi.it desidera servire ed evangelizzare, ma non è in grado di sostenersi da solo.
Offri il tuo piccolo contributo affinché il sito possa continuare a diffondere il messaggio cristiano in tutto il mondo.
Grazie di cuore per il tuo sostegno!
Leggi la nostra informativa sulla Privacy.
Logo
ANDROID
APP
Scarica la nostra App Android per rimanere sempre aggiornato anche sul tuo smartphone.
2019 (C) Tutti i diritti riservati.
ISTRUZIONI
1. Clicca sul pulsante "Download" e scarica il file ".apk" sul tuo smartphone.
2. Esegui il file ".apk" e clicca su "Installa".
Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità e per analizzare il nostro traffico. Navigando in SpeSalvi.it acconsenti al loro utilizzo e dichiari di aver letto e compreso la nostra Informativa sulla Privacy.
ACCONSENTO