8.4 C
Roma
Lun, 30 Marzo 2020

ROTATE FOR FULL CONTENT

MOBILE THEME

Home Argomenti Spiritualità Cercando Madre Teresa (e Dio) a Calcutta

Cercando Madre Teresa (e Dio) a Calcutta

Ho bisogno di sapere come ha fatto ad avere tanta fede

- Advertisement -
Ho bisogno di sapere come ha fatto ad avere tanta fede

Prendetevi qualche minuto durante la settimana per fermarvi in una chiesa e sedervi davanti al tabernacolo semplicemente per stare con Cristo, il Misericordioso. Se non riuscite a farlo, meditate davanti al crocifisso.

La prima volta che ho sentito questo impulso mi sono inginocchiato nella chiesa di Santa Maria di Cracovia durante la Giornata Mondiale della Gioventù. Stavo ancora processando tutto quello che avevo sperimentato in quella settimana quando mi è venuta in mente Madre Teresa. Aveva tanta fede, tanta fiducia, ho pensato… Quando sono uscito dalla chiesa non riuscivo a smettere di pensare all’intensità della sua fede e alle sfide che aveva affrontato. Come si ottiene quel tipo di fede?

Avevo bisogno di saperlo.

Quella domanda ha portato a quella successiva: “Perché non andare a Calcutta e vedere cosa si può imparare da chi la conosceva bene?”

E così è iniziata l’avventura…

Andare in India non significa semplicemente salire su un aereo, sorseggiare un Martini e far mettere il timbro sul passaporto. Servono vaccini e un visto, per non parlare del denaro.

Prima di tutto, però, avevo bisogno di contattare le Missionarie della Carità per vedere se mi avrebbero permesso di unirmi a loro a Calcutta. Pensavo che l’ostacolo maggiore sarebbe stato questo, visto che sembrano preferire la discrezione e la lontananza dai media.

Dopo qualche settimana di corrispondenza hanno accettato di farmi unire a loro. Ero entusiasta! “Dev’essere volontà di Dio”, ho pensato.

Man mano che andavo avanti con la pianificazione del viaggio, però, ho iniziato a trovare un ostacolo dopo l’altro: problemi di visto, problemi economici, problemi con i vaccini… La cosa ha iniziato a sembrare così complicata che mi sono chiesto se fosse davvero volontà di Dio.

E questo mi ha fatto chiedere: come si sa qual è la volontà di Dio su qualcosa? Dov’è la linea tra l’attesa che suoni il telefono e alzarlo per effettuare noi stessi la chiamata? Dove e quando si suppone che dovremmo “lasciar stare”? Quanto lavoro vuole Dio che compiamo, e quand’è che la nostra volontà prevale su quella divina?

Quanto avrei dovuto lottare per quell’obiettivo?

E allora ho pregato… e pregato… e pregato. E alcune cose si sono rivelate.

In primo luogo, è molto più facile essere guidati da Dio quando si sta accanto a Lui. Come un bambino che tiene il padre per mano, quando si è “collegati” non si hanno mai dubbi su dove vada il padre o dove vuole che andiamo. Traduzione: se vogliamo conoscere la volontà di Dio per noi, dobbiamo avere uno stretto rapporto con Lui. Più gli siamo vicini, più le cose diventano chiare.

Originale: Aòeteia.org
Redazionehttps://www.spesalvi.it
SpeSalvi.it | Cultura e Informazione cattolica

Commenta questo articolo

avatar
  Iscriviti  
Notificami

Cercando Madre Teresa (e Dio) a Calcutta

Ho bisogno di sapere come ha fatto ad avere tanta fede

  

- Advertisement -
Ho bisogno di sapere come ha fatto ad avere tanta fede

Prendetevi qualche minuto durante la settimana per fermarvi in una chiesa e sedervi davanti al tabernacolo semplicemente per stare con Cristo, il Misericordioso. Se non riuscite a farlo, meditate davanti al crocifisso.

La prima volta che ho sentito questo impulso mi sono inginocchiato nella chiesa di Santa Maria di Cracovia durante la Giornata Mondiale della Gioventù. Stavo ancora processando tutto quello che avevo sperimentato in quella settimana quando mi è venuta in mente Madre Teresa. Aveva tanta fede, tanta fiducia, ho pensato… Quando sono uscito dalla chiesa non riuscivo a smettere di pensare all’intensità della sua fede e alle sfide che aveva affrontato. Come si ottiene quel tipo di fede?

Avevo bisogno di saperlo.

Quella domanda ha portato a quella successiva: “Perché non andare a Calcutta e vedere cosa si può imparare da chi la conosceva bene?”

E così è iniziata l’avventura…

- Advertisement -

Andare in India non significa semplicemente salire su un aereo, sorseggiare un Martini e far mettere il timbro sul passaporto. Servono vaccini e un visto, per non parlare del denaro.

Prima di tutto, però, avevo bisogno di contattare le Missionarie della Carità per vedere se mi avrebbero permesso di unirmi a loro a Calcutta. Pensavo che l’ostacolo maggiore sarebbe stato questo, visto che sembrano preferire la discrezione e la lontananza dai media.

Dopo qualche settimana di corrispondenza hanno accettato di farmi unire a loro. Ero entusiasta! “Dev’essere volontà di Dio”, ho pensato.

Man mano che andavo avanti con la pianificazione del viaggio, però, ho iniziato a trovare un ostacolo dopo l’altro: problemi di visto, problemi economici, problemi con i vaccini… La cosa ha iniziato a sembrare così complicata che mi sono chiesto se fosse davvero volontà di Dio.

E questo mi ha fatto chiedere: come si sa qual è la volontà di Dio su qualcosa? Dov’è la linea tra l’attesa che suoni il telefono e alzarlo per effettuare noi stessi la chiamata? Dove e quando si suppone che dovremmo “lasciar stare”? Quanto lavoro vuole Dio che compiamo, e quand’è che la nostra volontà prevale su quella divina?

Quanto avrei dovuto lottare per quell’obiettivo?

E allora ho pregato… e pregato… e pregato. E alcune cose si sono rivelate.

In primo luogo, è molto più facile essere guidati da Dio quando si sta accanto a Lui. Come un bambino che tiene il padre per mano, quando si è “collegati” non si hanno mai dubbi su dove vada il padre o dove vuole che andiamo. Traduzione: se vogliamo conoscere la volontà di Dio per noi, dobbiamo avere uno stretto rapporto con Lui. Più gli siamo vicini, più le cose diventano chiare.

- Advertisement -
Originale: Aòeteia.org

Leggi qui il disclaimer sul materiale pubblicato da SpeSalvi.it

Redazionehttps://www.spesalvi.it
SpeSalvi.it | Cultura e Informazione cattolica

Commenta questo articolo

avatar
  Iscriviti  
Notificami
284FansMi piace
925FollowerSegui
13,000FollowerSegui
631FollowerSegui
69IscrittiIscriviti

Top News

Top Video

Ultimi Articoli

Articoli Popolari

Che differenza c’è tra “padre” e “don”?

E quale titolo si utilizza per monaci e frati? Gentile direttore, forse la mia le sembrerà una domanda banale. Può però spiegarmi la differenza tra...

X Domenica del Tempo Ordinario – Anno C – 5 giungo 2016

IL VANGELO STRABICO X Domenica del tempo Ordinario   - C A  cura di Benito Giorgetta (1Re 17,17-24; Galati 1,11-19; Luca 7,11-17) Imparare a suonare lo spartito della compassione Ascoltiamo...

Francesco in Armenia, preghiera con Karekin II

Dopo quattro ore di volo comincia il viaggio di Francesco in Armenia. L'aereo con a bordo il Pontefice è partito questa mattina alle 9.20...

XXX Domenica del Tempo Ordinario – Anno B – 25 ottobre 2015

La 95° puntata del ciclo “Dalla vita alla Parola viva” – “Costruire comunità vive, aperte e accoglienti”. XXX Domenica del Tempo Ordinario – Anno B Colore...

Cos’è che rende il corpo umano tanto bello?

E' solo l’eros e il desiderio? Qual è la cosa più bella del mondo? Sono sicuro che se ponessimo questa domanda a mille pittori almeno...

Libri consigliati

Scelte di vita e vocazione

Giovani all’ombra della luce

Il mondo mistico dell’ebraismo

Le 217 domande di Gesù

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Seguici su Instagram

È stato rilevato, nel tuo browser, un componente AdBlocker. SpeSalvi.it si mantiene in vita grazie alla pubblicità, ti preghiamo di disabilitarlo oppure di aggiungere il nostro sito alla lista dei siti attendibili.
Per continuare a navigare:
disabilita AdBlock e aggiorna la pagina.
Aiuta SpeSalvi.it
SpeSalvi.it desidera servire ed evangelizzare, ma non è in grado di sostenersi da solo.
Offri il tuo piccolo contributo affinché il sito possa continuare a diffondere il messaggio cristiano in tutto il mondo.
Grazie di cuore per il tuo sostegno!
Leggi la nostra informativa sulla Privacy.
Logo
ANDROID
APP
Scarica la nostra App Android per rimanere sempre aggiornato anche sul tuo smartphone.
2019 (C) Tutti i diritti riservati.
ISTRUZIONI
1. Clicca sul pulsante "Download" e scarica il file ".apk" sul tuo smartphone.
2. Esegui il file ".apk" e clicca su "Installa".
Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità e per analizzare il nostro traffico. Navigando in SpeSalvi.it acconsenti al loro utilizzo e dichiari di aver letto e compreso la nostra Informativa sulla Privacy.
ACCONSENTO