9 C
Rome
lunedì, 18 20 Novembre19

ROTATE FOR FULL CONTENT

MOBILE THEME

Home Argomenti Etica e Vita Biotestamento. Scienza e Vita: si va verso abbandono terapeutico

Biotestamento. Scienza e Vita: si va verso abbandono terapeutico

- Advertisement -

“Si apre all’abbandono terapeutico”.

Così il presidente di Scienza e Vita, Alberto Gambino, sul biotestamento in discussione alla Camera. Ieri sono stati approvati i primi due articoli della legge che introducono il riconoscimento del diritto del paziente ad abbandonare totalmente la terapia, comprese alimentazione e idratazione artificiali. Riconosciuta anche l’obiezione di coscienza del medico, però la struttura sanitaria dovrà garantire la volontà di chi è in cura.

Già oggi la legge sul cosiddetto biotestamento potrebbe essere licenziata dalla Camera. Ieri è stato approvato il cuore del provvedimento, i primi due articoli. che tra luci ed ombre solleva non poche polemiche a partire dal fatto che idratazione e alimentazione sono stati definiti trattamenti sanitari. Per padre Vincenzo Sorce, vice-presidente dell’Associazione religiosa degli istituti socio-sanitari, si è aperto “un vastissimo campo di dissenso etico-antropologico”. Sancito il divieto di accanimento terapeutico, il paziente potrà sospendere le cure in qualsiasi momento ed è stata garantita la terapia del dolore fino alla sedazione profonda. Il medico potrà ricorrere all’obiezione di coscienza, ma la struttura sanitaria dovrà garantire la volontà del paziente. Nella relazione di cura potranno essere coinvolti anche dei fiduciari e in previsione di una futura incapacità si potrà, attraverso disposizioni anticipate di trattamento, le cosiddette DAT, esprimere le proprie preferenze in materia di trattamenti sanitari, che saranno sempre modificabili dal paziente. Pesante il giudizio sulla legge dell’associazione pro-life Scienza e Vita, secondo la quale si sta aprendo “all’abbandono terapeutico”.

Redazionehttps://www.spesalvi.it
SpeSalvi.it | Cultura e Informazione cattolica

Commenta questo articolo

avatar
  Iscriviti  
Notificami

Biotestamento. Scienza e Vita: si va verso abbandono terapeutico

  

- Advertisement -

“Si apre all’abbandono terapeutico”.

Così il presidente di Scienza e Vita, Alberto Gambino, sul biotestamento in discussione alla Camera. Ieri sono stati approvati i primi due articoli della legge che introducono il riconoscimento del diritto del paziente ad abbandonare totalmente la terapia, comprese alimentazione e idratazione artificiali. Riconosciuta anche l’obiezione di coscienza del medico, però la struttura sanitaria dovrà garantire la volontà di chi è in cura.

Già oggi la legge sul cosiddetto biotestamento potrebbe essere licenziata dalla Camera. Ieri è stato approvato il cuore del provvedimento, i primi due articoli. che tra luci ed ombre solleva non poche polemiche a partire dal fatto che idratazione e alimentazione sono stati definiti trattamenti sanitari. Per padre Vincenzo Sorce, vice-presidente dell’Associazione religiosa degli istituti socio-sanitari, si è aperto “un vastissimo campo di dissenso etico-antropologico”. Sancito il divieto di accanimento terapeutico, il paziente potrà sospendere le cure in qualsiasi momento ed è stata garantita la terapia del dolore fino alla sedazione profonda. Il medico potrà ricorrere all’obiezione di coscienza, ma la struttura sanitaria dovrà garantire la volontà del paziente. Nella relazione di cura potranno essere coinvolti anche dei fiduciari e in previsione di una futura incapacità si potrà, attraverso disposizioni anticipate di trattamento, le cosiddette DAT, esprimere le proprie preferenze in materia di trattamenti sanitari, che saranno sempre modificabili dal paziente. Pesante il giudizio sulla legge dell’associazione pro-life Scienza e Vita, secondo la quale si sta aprendo “all’abbandono terapeutico”.

- Advertisement -

Leggi qui il disclaimer sul materiale pubblicato da SpeSalvi.it

Redazionehttps://www.spesalvi.it
SpeSalvi.it | Cultura e Informazione cattolica

Libri consigliati

Commenta questo articolo

avatar
  Iscriviti  
Notificami
278FansMi piace
870FollowerSegui
13,000FollowerSegui
606FollowerSegui
58IscrittiIscriviti

Top News

Top Video

Ultimi Articoli

Articoli Popolari

Che differenza c’è tra “padre” e “don”?

E quale titolo si utilizza per monaci e frati? Gentile direttore, forse la mia le sembrerà una domanda banale. Può però spiegarmi la differenza tra...

X Domenica del Tempo Ordinario – Anno C – 5 giungo 2016

IL VANGELO STRABICO X Domenica del tempo Ordinario   - C A  cura di Benito Giorgetta (1Re 17,17-24; Galati 1,11-19; Luca 7,11-17) Imparare a suonare lo spartito della compassione Ascoltiamo...

Francesco in Armenia, preghiera con Karekin II

Dopo quattro ore di volo comincia il viaggio di Francesco in Armenia. L'aereo con a bordo il Pontefice è partito questa mattina alle 9.20...

XXX Domenica del Tempo Ordinario – Anno B – 25 ottobre 2015

La 95° puntata del ciclo “Dalla vita alla Parola viva” – “Costruire comunità vive, aperte e accoglienti”. XXX Domenica del Tempo Ordinario – Anno B Colore...

Cos’è che rende il corpo umano tanto bello?

E' solo l’eros e il desiderio? Qual è la cosa più bella del mondo? Sono sicuro che se ponessimo questa domanda a mille pittori almeno...

Libri consigliati

Il mondo mistico dell’ebraismo

La grande città e la salvezza

Parrocchia e civiltà urbana

Il Padre nostro e la tentazione

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Seguici su Instagram

Consigli Pubblicitari

È stato rilevato, nel tuo browser, un componente AdBlocker. SpeSalvi.it si mantiene in vita grazie alla pubblicità, ti preghiamo di disabilitarlo oppure di aggiungere il nostro sito alla lista dei siti attendibili.
Per continuare a navigare:
disabilita AdBlock e aggiorna la pagina.
Aiuta SpeSalvi.it
SpeSalvi.it desidera servire ed evangelizzare, ma non è in grado di sostenersi da solo.
Offri il tuo piccolo contributo affinché il sito possa continuare a diffondere il messaggio cristiano in tutto il mondo.
Grazie di cuore per il tuo sostegno!
Leggi la nostra informativa sulla Privacy.
Logo
ANDROID
APP
Scarica la nostra App Android per rimanere sempre aggiornato anche sul tuo smartphone.
2019 (C) Tutti i diritti riservati.
ISTRUZIONI
1. Clicca sul pulsante "Download" e scarica il file ".apk" sul tuo smartphone.
2. Esegui il file ".apk" e clicca su "Installa".
Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità e per analizzare il nostro traffico. Navigando in SpeSalvi.it acconsenti al loro utilizzo e dichiari di aver letto e compreso la nostra Informativa sulla Privacy.
ACCONSENTO