6.8 C
Rome
Mer, 11 Dicembre 2019

ROTATE FOR FULL CONTENT

MOBILE THEME

Home Argomenti Vita Ecclesiale Benedetto XVI: la Chiesa resti unita. Il Papa è uno, Francesco

Benedetto XVI: la Chiesa resti unita. Il Papa è uno, Francesco

Unità nelle diversità

- Advertisement -

«L’unità della Chiesa è sempre in pericolo, da secoli. Ma alla fine ha sempre prevalso la consapevolezza che la Chiesa è e deve restare unita»

«L’unità della Chiesa è sempre in pericolo, da secoli. Lo è stata per tutta la sua storia. Guerre, conflitti interni, spinte centrifughe, minacce di scismi. Ma alla fine ha sempre prevalso la consapevolezza che la Chiesa è e deve restare unita. La sua unità è sempre stata più forte delle lotte e delle guerre interne».

Benedetto XVI interviene e ribadisce che «il Papa è uno, Francesco». Lo fa in un colloquio sul Corriere della Sera (27 giugno), che annuncia la prossima pubblicazione sul settimanale 7 della conversazione col Papa emerito.

Unità nelle diversità

Sono parole, scrive Vatican News (27 giugno), che rimandano al grande impegno a rafforzare la comunione ecclesiale che ha caratterizzato tutto il pontificato di Benedetto XVI, fino all’ultimo giorno del suo ministero petrino: «Rimaniamo uniti, cari Fratelli» – aveva detto nel suo ultimo discorso ai cardinali il 28 febbraio 2013 – in «questa unità profonda dove le diversità – espressione della Chiesa universale – concorrano sempre alla superiore e concorde armonia« e «così serviamo la Chiesa e l’intera umanità».

L’ultima che si sono visti i due Papi, almeno in vesti ufficiali, è stato in Settimana Santa, al monastero Mater Ecclesiae in Vaticano. Francesco ha raggiunto Benedetto per rivolgergli auguri di Pasqua.

«L’incontro – riferiva il portavoce vaticano Alessandro Gisotti – ha offerto anche l’occasione al Santo Padre di porgere, con particolare affetto, gli auguri di compleanno» a Joseph Ratzinger, che in quei giorni ha compiuto 92 anni.

Originale: Aleteia.org
Redazionehttps://www.spesalvi.it
SpeSalvi.it | Cultura e Informazione cattolica

Commenta questo articolo

avatar
  Iscriviti  
Notificami

Benedetto XVI: la Chiesa resti unita. Il Papa è uno, Francesco

Unità nelle diversità

  

- Advertisement -

«L’unità della Chiesa è sempre in pericolo, da secoli. Ma alla fine ha sempre prevalso la consapevolezza che la Chiesa è e deve restare unita»

«L’unità della Chiesa è sempre in pericolo, da secoli. Lo è stata per tutta la sua storia. Guerre, conflitti interni, spinte centrifughe, minacce di scismi. Ma alla fine ha sempre prevalso la consapevolezza che la Chiesa è e deve restare unita. La sua unità è sempre stata più forte delle lotte e delle guerre interne».

Benedetto XVI interviene e ribadisce che «il Papa è uno, Francesco». Lo fa in un colloquio sul Corriere della Sera (27 giugno), che annuncia la prossima pubblicazione sul settimanale 7 della conversazione col Papa emerito.

Unità nelle diversità

Sono parole, scrive Vatican News (27 giugno), che rimandano al grande impegno a rafforzare la comunione ecclesiale che ha caratterizzato tutto il pontificato di Benedetto XVI, fino all’ultimo giorno del suo ministero petrino: «Rimaniamo uniti, cari Fratelli» – aveva detto nel suo ultimo discorso ai cardinali il 28 febbraio 2013 – in «questa unità profonda dove le diversità – espressione della Chiesa universale – concorrano sempre alla superiore e concorde armonia« e «così serviamo la Chiesa e l’intera umanità».

- Advertisement -

L’ultima che si sono visti i due Papi, almeno in vesti ufficiali, è stato in Settimana Santa, al monastero Mater Ecclesiae in Vaticano. Francesco ha raggiunto Benedetto per rivolgergli auguri di Pasqua.

«L’incontro – riferiva il portavoce vaticano Alessandro Gisotti – ha offerto anche l’occasione al Santo Padre di porgere, con particolare affetto, gli auguri di compleanno» a Joseph Ratzinger, che in quei giorni ha compiuto 92 anni.

- Advertisement -
Originale: Aleteia.org

Leggi qui il disclaimer sul materiale pubblicato da SpeSalvi.it

Redazionehttps://www.spesalvi.it
SpeSalvi.it | Cultura e Informazione cattolica

Libri consigliati

Commenta questo articolo

avatar
  Iscriviti  
Notificami
279FansMi piace
873FollowerSegui
13,000FollowerSegui
607FollowerSegui
58IscrittiIscriviti

Top News

Top Video

Ultimi Articoli

Articoli Popolari

Che differenza c’è tra “padre” e “don”?

E quale titolo si utilizza per monaci e frati? Gentile direttore, forse la mia le sembrerà una domanda banale. Può però spiegarmi la differenza tra...

X Domenica del Tempo Ordinario – Anno C – 5 giungo 2016

IL VANGELO STRABICO X Domenica del tempo Ordinario   - C A  cura di Benito Giorgetta (1Re 17,17-24; Galati 1,11-19; Luca 7,11-17) Imparare a suonare lo spartito della compassione Ascoltiamo...

Francesco in Armenia, preghiera con Karekin II

Dopo quattro ore di volo comincia il viaggio di Francesco in Armenia. L'aereo con a bordo il Pontefice è partito questa mattina alle 9.20...

XXX Domenica del Tempo Ordinario – Anno B – 25 ottobre 2015

La 95° puntata del ciclo “Dalla vita alla Parola viva” – “Costruire comunità vive, aperte e accoglienti”. XXX Domenica del Tempo Ordinario – Anno B Colore...

Cos’è che rende il corpo umano tanto bello?

E' solo l’eros e il desiderio? Qual è la cosa più bella del mondo? Sono sicuro che se ponessimo questa domanda a mille pittori almeno...

Libri consigliati

Lo Spirito nell’agire umano

L’ateismo interroga la fede

I profeti minori “quadriformi”

Dai racconti orali ai Vangeli

Perché le suore indossano il velo?

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Seguici su Instagram

Consigli Pubblicitari

È stato rilevato, nel tuo browser, un componente AdBlocker. SpeSalvi.it si mantiene in vita grazie alla pubblicità, ti preghiamo di disabilitarlo oppure di aggiungere il nostro sito alla lista dei siti attendibili.
Per continuare a navigare:
disabilita AdBlock e aggiorna la pagina.
Aiuta SpeSalvi.it
SpeSalvi.it desidera servire ed evangelizzare, ma non è in grado di sostenersi da solo.
Offri il tuo piccolo contributo affinché il sito possa continuare a diffondere il messaggio cristiano in tutto il mondo.
Grazie di cuore per il tuo sostegno!
Leggi la nostra informativa sulla Privacy.
Logo
ANDROID
APP
Scarica la nostra App Android per rimanere sempre aggiornato anche sul tuo smartphone.
2019 (C) Tutti i diritti riservati.
ISTRUZIONI
1. Clicca sul pulsante "Download" e scarica il file ".apk" sul tuo smartphone.
2. Esegui il file ".apk" e clicca su "Installa".
Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità e per analizzare il nostro traffico. Navigando in SpeSalvi.it acconsenti al loro utilizzo e dichiari di aver letto e compreso la nostra Informativa sulla Privacy.
ACCONSENTO