18.7 C
Roma
Mer, 21 Ottobre 2020

B. Giorgetta

BENITO GIORGETTA (16 febbraio 1955 Montemitro, Campobasso), sacerdote della diocesi di Termoli-Larino, parroco di San Timoteo in Termoli (Campobasso), licenziato in sacra teologia con specializzazione in mariologia. Dottore in bioetica, è giornalista pubblicista. Vicario foraneo. Docente di Teologia morale della sessualità e Bioetica presso l'Istituto Teologico Abruzzese Molisano di Chieti. Presidente dell'Associazione "Iktus - Onlus".
264 ARTICOLI
0 Commenti

Tutti gli articoli

XIII Domenica del Tempo Ordinario – Anno A – 28 giugno 202

Sembra una richiesta diseducativa quella di Gesù oltre che non ossequiosa proprio di un comandamento, il quarto: “onora il padre e la madre”, e Gesù chiede di non amarli più di lui. Ma la sua non è una gara del cuore e delle emozioni, non è un concorso dell’affettività.

XII Domenica del Tempo Ordinario – Anno A – 21 giugno 2020

XII Domenica del Tempo Ordinario - Anno A In quel tempo, disse Gesù ai suoi discepoli: «Non temete gli uomini poiché non v'è nulla di nascosto che non debba essere svelato, e di segreto che non debba essere manifestato.

Corpus Domini – SS. Corpo e Sangue di Cristo – Anno A – 14 giugno 2020

Il pane, cibo primario e insostituibile, segno di benessere e vitalità è il segno che Gesù ha scelto per rimanere, come presenza reale, in mezzo al suo popolo. Il pane, materia prima che, trasformata nel Corpo di Cristo, nutre l’anima.

SS. Trinità – Anno A – 7 giugno 2020

Dio vuole a tutti i costi la salvezza del mondo. Per questo non rimane chiuso nel suo intimo ma avverte la necessità d’inviare nel mondo il Figlio che si immola per la nostra redenzione e, una volta ritornato al Padre, manda lo Spirito Santo perché ci aiuti a continuare la sua opera di salvezza donandola ad ogni uomo, di ogni tempo e di ogni regione geografica.

Pentecoste – Anno A – 31 maggio 2020

Gesù mantiene le promesse. Aveva assicurato i suoi amici che non li avrebbe lasciati orfani, ed ecco il compimento del suo impegno: il dono delle Spirito Santo. La forza, il calore, il sostegno, la compagnia del suo amore.

Ascensione del Signore – Anno A – 24 maggio 2020

Uno dei verbi più utilizzati nel, fin’ ora, breve pontificato di papa Francesco, è: andare; poi uscire e camminare. Come si può notare sono tra loro collegati e si richiamano vicendevolmente per indicare che ogni discepolo deve essere posseduto dall’ansia di  non tenere per sé la ricchezza evangelica, ma donarla, portandola, testimoniandola.

VI Domenica di Pasqua – Anno A – 17 maggio 2020

Una delle esperienze più drammatiche e, per certi versi incomprensibile, della vita di un bambino è che in tenera età resti orfano. Lo stato di orfanilità crea, inevitabilmente, degli scompensi, delle difficoltà che si ripercuotono anche sul sereno ed armonioso modo di relazionarsi da grande. Certe ferite sono difficile da rimarginarsi e le cicatrici che lasciano sono indelebili.

V Domenica di Pasqua – Anno A – 10 maggio 2020

Una bella iniezione di fiducia quella che infonde Gesù invitando a dissipare le ombre e le nebbie della vita ed aprirsi, confidenti, a Dio che si prende cura di ogni necessità umana. Consegnare se stessi, la propria vita, significa investire in serenità e garantirci la crescita.

IV Domenica di Pasqua – Anno A – 3 maggio 2020

Una delle più fortunate e profetiche espressioni, tra le tante che dilettano il cuore e la mente, dettate da Papa Francesco è certamente quella pronunciata alla sua prima esperienza, come vescovo di Roma, al giovedì santo alla consacrazione degli oli, detta messa crismale. In quella occasione disse: ”Siate pastori con l’odore delle pecore”.

III Domenica di Pasqua – Anno A – 26 aprile 2020

La parola sinodo è rievocativa delle grandi riunione, delle assemblee e delle discussioni che si hanno, in ambito ecclesiale, per dirimere una questione, per approfondire un tema, per convocare delle riunioni assembleari.

II Domenica di Pasqua – Anno A – 19 aprile 2020

Nonostante i suoi amici l’hanno tradito, abbandonato; si sono fatti vincere dalla paura e sono scappati via; lui li va a trovare proprio dove, per paura, si sono rintanati e messi al sicuro. Gesù si presenta in mezzo ad essi ma non li rimprovera, non rivendica nulla, piuttosto dona ed augura pace. Uno di essi manca.

Pasqua di Risurrezione – Anno A – 12 aprile 2020

Sembra tutto finito ed archiviato con la deposizione di Gesù nella tomba. Sembra che abbiamo vinto coloro che hanno deciso di sopprimerlo. Tutti, compreso i suoi amici, l’hanno abbandonato.

Venerdì Santo – Anno A – 10 aprile 2020

La croce di Cristo è il vero scandalo di tutta l’umanità. Mai è stato raccontato uno scandalo di questa portata: Dio che muore per amore del suo popolo. Che muore per me, per te, per tutti. Nessuno glie lo ha chiesto, è un suo regalo.

Giovedì Santo – Anno A – 9 aprile 2020

“Il vero potere è il servizio», «non dobbiamo avere paura della bontà e neanche della tenerezza”. Con queste parole omiletiche ha avuto inizio il pontificato di Papa Francesco. Con queste espressioni si stagliava e delineava la progettualità e l’essenza del suo pontificato. I gesti, le scelte e lo stile, in seguito, lo hanno confermato.

Domenica delle Palme – Anno A – 5 aprile 2020

Un cristianesimo senza croce è monco, vuoto, ferito, inutile. E’ come un abbraccio senza amore, una stagione senza sole, un cammino senza meta.

La Pasqua in tempo di Coronavisrus

di Benito Giorgetta Il covid19, fino a qualche settimana fa era un perfetto sconosciuto, da qualche giorno, imperiosamente, tutto il mondo lo conosce. Ha costretto...

IV Domenica di Quaresima – Anno A – 22 marzo 2020

Ancora un escluso, ancora un emarginato che viene riesumato dall’anonimato e posto in cattedra. In effetti, il vero maestro è Gesù, ma si serve della debolezza, della fragilità e del peccato dell’uomo per soccorrerlo, redimerlo e insegnare l’arte d’amare.
Accessibility