10.2 C
Roma
Gio, 25 Febbraio 2021

ROTATE FOR FULL CONTENT

MOBILE THEME

Home Argomenti Famiglia e Vita di Coppia E allora Dio creò il papà…un racconto per amarli ancora di più

E allora Dio creò il papà…un racconto per amarli ancora di più

- Advertisement -

Quando Dio creò il papà cominciò disegnando una sagoma piuttosto robusta e alta…

Un angelo che svolazzava sbirciò sul foglio e si fermò incuriosito. Dio si girò e l’angelo “scoperto” arrossendo gli chiese:

– Cosa stai disegnando?

– Questo è un grande progetto. Rispose Dio.

– Che nome gli hai dato? Chiese l’angelo.

– L’ho chiamato PAPA’. Rispose Dio continuando a disegnare lo schizzo del papà su un foglio….

– P – A – P – A’… pronunciò l’angelo

– E a cosa servirebbe un papà?

– Un papà interviene per dare aiuto ai propri figli. Saprà incoraggiarli nei momenti difficili. Saprà coccolarli quando si sentono tristi. Giocherà con loro quando tornerà dal lavoro. Saprà educarli insegnando cosa è giusto e cosa no.

Dio lavorò tutta la notte dando al padre una voce ferma e autorevole, e disegnò ad uno ad uno ogni lineamento. L’angelo che si era addormentato accanto a Dio, si svegliò di soprassalto e girandosi vide Dio che ancora stava disegnando.

– Stai ancora lavorando al progetto del papà? Chiese curioso.

– Sì, rispose Dio con voce dolce e calma, richiede tempo.

L’angelo sbirciò ancora una volta sul foglio e disse:

– Ma non ti sembra troppo grosso questo papà se poi i bambini li hai fatti così piccoli?

Dio abbozzando un sorriso rispose:

– E’ della grandezza giusta per farli sentire protetti ma anche per incutere quel po’ di timore perché non se ne approfittino troppo e lo ascoltino quando insegnerà loro ad essere onesti e rispettosi.

L’angelo proseguì con un’altra domanda:

– Non sono troppo grosse quelle mani?

– No, rispose Dio continuando il suo disegno, sono grandi abbastanza per poterli prendere tra le braccia e farli sentire al sicuro.

– E quelli sono i suoi occhi? Chiese ancora l’angelo indicandoli sul disegno.

– Esatto, rispose Dio. Occhi che vedono e si accorgono di tutto pur rimanendo calmi e tolleranti.

L’angelo storse il naso e aggiunse:

– Non ti sembrano un po’ troppo severi?

– Guardali meglio, rispose Dio.

Fu allora che l’angioletto si accorse che gli occhi del papà erano velati di lacrime mentre guardava con orgoglio e tenerezza il suo piccolo bambino…

Redazionehttps://www.spesalvi.it
SpeSalvi.it | Cultura e Informazione cattolica
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Feedback in linea
Vedi tutti i commenti

E allora Dio creò il papà…un racconto per amarli ancora di più

- Advertisement -

Quando Dio creò il papà cominciò disegnando una sagoma piuttosto robusta e alta…

Un angelo che svolazzava sbirciò sul foglio e si fermò incuriosito. Dio si girò e l’angelo “scoperto” arrossendo gli chiese:

– Cosa stai disegnando?

– Questo è un grande progetto. Rispose Dio.

– Che nome gli hai dato? Chiese l’angelo.

- Advertisement -

– L’ho chiamato PAPA’. Rispose Dio continuando a disegnare lo schizzo del papà su un foglio….

– P – A – P – A’… pronunciò l’angelo

– E a cosa servirebbe un papà?

– Un papà interviene per dare aiuto ai propri figli. Saprà incoraggiarli nei momenti difficili. Saprà coccolarli quando si sentono tristi. Giocherà con loro quando tornerà dal lavoro. Saprà educarli insegnando cosa è giusto e cosa no.

Dio lavorò tutta la notte dando al padre una voce ferma e autorevole, e disegnò ad uno ad uno ogni lineamento. L’angelo che si era addormentato accanto a Dio, si svegliò di soprassalto e girandosi vide Dio che ancora stava disegnando.

– Stai ancora lavorando al progetto del papà? Chiese curioso.

– Sì, rispose Dio con voce dolce e calma, richiede tempo.

L’angelo sbirciò ancora una volta sul foglio e disse:

– Ma non ti sembra troppo grosso questo papà se poi i bambini li hai fatti così piccoli?

Dio abbozzando un sorriso rispose:

– E’ della grandezza giusta per farli sentire protetti ma anche per incutere quel po’ di timore perché non se ne approfittino troppo e lo ascoltino quando insegnerà loro ad essere onesti e rispettosi.

L’angelo proseguì con un’altra domanda:

– Non sono troppo grosse quelle mani?

– No, rispose Dio continuando il suo disegno, sono grandi abbastanza per poterli prendere tra le braccia e farli sentire al sicuro.

– E quelli sono i suoi occhi? Chiese ancora l’angelo indicandoli sul disegno.

– Esatto, rispose Dio. Occhi che vedono e si accorgono di tutto pur rimanendo calmi e tolleranti.

L’angelo storse il naso e aggiunse:

– Non ti sembrano un po’ troppo severi?

– Guardali meglio, rispose Dio.

Fu allora che l’angioletto si accorse che gli occhi del papà erano velati di lacrime mentre guardava con orgoglio e tenerezza il suo piccolo bambino…

- Advertisement -

Leggi qui il disclaimer sul materiale pubblicato da SpeSalvi.it

Redazionehttps://www.spesalvi.it
SpeSalvi.it | Cultura e Informazione cattolica
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Feedback in linea
Vedi tutti i commenti
294FansMi piace
985FollowerSegui
13,000FollowerSegui
641FollowerSegui
201IscrittiIscriviti

Top News

Top Video

Ultimi Articoli

Articoli Popolari

Che differenza c’è tra “padre” e “don”?

E quale titolo si utilizza per monaci e frati? Gentile direttore, forse la mia le sembrerà una domanda banale. Può però spiegarmi la differenza tra...

X Domenica del Tempo Ordinario – Anno C – 5 giungo 2016

IL VANGELO STRABICO X Domenica del tempo Ordinario   - C A  cura di Benito Giorgetta (1Re 17,17-24; Galati 1,11-19; Luca 7,11-17) Imparare a suonare lo spartito della compassione Ascoltiamo...

Francesco in Armenia, preghiera con Karekin II

Dopo quattro ore di volo comincia il viaggio di Francesco in Armenia. L'aereo con a bordo il Pontefice è partito questa mattina alle 9.20...

Mamma Natuzza parlava proprio con Gesù. Ecco un suo colloquio con il Re dei...

Io ero inquieta, turbata… Gesù: Alzati e piglia il ritmo dei vecchi tempi. Natuzza: Come parlate, Gesù? Cosa devo fare? Gesù: Ci sono tante cose che puoi...

Qual è la differenza tra cattolico e cristiano?

Il cristiano è colui che ha Cristo come Signore Nel Nuovo Testamento si fa riferimento quattro volte ai seguaci di Cristo: 1. 1 Pt 4,16: “Ma...

Libri consigliati

Seguici su Instagram

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Accessibility
0
Dicci il tuo pensiero, per favore commenta.x
()
x