22.5 C
Rome
sabato, 21 Settembre 2019

ROTATE FOR FULL CONTENT

MOBILE THEME

Home Argomenti Fede e Devozione A Dio non importa quello che hai fatto, vuole solo che torni...

A Dio non importa quello che hai fatto, vuole solo che torni da Lui

- Advertisement -

C’è Qualcuno che sente molto la tua mancanza, e mi ha chiesto di dirti qualcosa per convincerti a tornare

C’è Qualcuno che sente molto la tua mancanza, e mi ha chiesto di dirti qualcosa per convincerti a tornare. In primo luogo che non sei lo stesso senza di Lui, perché il tuo sorriso è passeggero, piangi quasi tutte le notti, sei già stato tradito da presunti amici e stai cercando disperatamente di trovare il tuo posto nel mondo. Questo Qualcuno vuole che tu sappia che le sue braccia sono aperte per accoglierti quando sei stanco di correre lontano da Lui.

Conosce i motivi che ti hanno allontanato da Lui, capisce ciò che ti ha fatto desistere e abbandonare la bella amicizia che avevate, perché ricorda che lo definivi il tuo migliore amico. Ricorda anche il modo in cui lo chiamavi Padre e come ti trattava come un figlio amato, curandoti sempre e sanando le ferite che gli altri ti procuravano.

Mi ha anche detto che hai già provato a tornare accanto a Lui, ma alcune persone non l’hanno permesso perché hanno una grande influenza su di te, e finiscono per trascinarti in luoghi in cui fai cose che hai sempre condannato. Sa cos’hai provato in quei momenti in cui hai avuto atteggiamenti che hanno macchiato la tua anima, ma vuole che tu sappia che è disposto a ripulire tutto questo e a fare di te una nuova creatura, basta solo che tu lo voglia.

Riesci a ricordare le belle promesse che ti ha fatto? Ha sognato per te tanti progetti che ti avrebbe aiutato a realizzare. Ha detto che sarebbe stato con te in quel cammino, ma tu hai preferito abbandonare quella strada e prendere una scorciatoia senza neanche sapere dove ti avrebbe portato. Ti ha voluto illuminare, ma tu hai preferito l’oscurità. Ha voluto darti un obiettivo, ma tu hai scelto i dubbi che offre il mondo.

Tante persone sono rimaste male quando ti hanno visto in quella situazione, e hanno lamentato profondamente le conseguenze che stai vivendo. Immagina come si sente Lui vedendoti così, con gli occhi chiusi e che rifiuti di aprirli perché non sopporti quello sguardo di perdono. Perché non ti ritieni degno di tornare, conosci i peccati che porti nel cuore, ti vergogni delle cicatrici che hai ricevuto quando correvi in mezzo alle spine. Ma Lui ti vuole solo indietro.

A Lui non importa niente di quello che è accaduto, basta che tu ti penta e scelga di abbandonare la tua vecchia vita. Non sei quello che dicono gli altri, e Lui vuole ricostruirti. Torna, per favore, torna. Sa che sei stanco di tutto questo, che non ce la fai più a vivere così, che hai nostalgia di quelle parole d’amore che solo Lui ti diceva, del modo in cui ti rafforzava. E allora torna, le Sue braccia sono ancora aperte.

Il Suo sorriso mi dice che ti ha sempre amato, anche quando tu gli hai voltato le spalle, che ti pensava sempre anche quando lo hai dimenticato, e allora torna, per favore, torna. Ti ama e non di un amore qualsiasi, perché Egli è l’amore stesso, ed è anche il perdono, la consolazione e la pace. Non c’è posto migliore in cui stare che davanti a Lui, con le ginocchia a terra e le mani tese chiedendogli di sostenerti.

Torna. Sarai perdonato e non condannato, tutto ciò che è accaduto cadrà nell’oblio. Scriverà per te una nuova storia che non avrà fine, perché ha dentro di sé l’eternità. Gira la testa e guarda indietro. Vedi un Uomo con le mani forate? Non ha il sorriso più bello che tu abbia mai visto? Senti nostalgia di Lui, vero? E allora torna, perché Gesù ti aspetta.

Redazionehttps://www.spesalvi.it
SpeSalvi.it | Cultura e Informazione cattolica

Commenta questo articolo

avatar
  Iscriviti  
Notificami

A Dio non importa quello che hai fatto, vuole solo che torni da Lui

  

- Advertisement -

C’è Qualcuno che sente molto la tua mancanza, e mi ha chiesto di dirti qualcosa per convincerti a tornare

C’è Qualcuno che sente molto la tua mancanza, e mi ha chiesto di dirti qualcosa per convincerti a tornare. In primo luogo che non sei lo stesso senza di Lui, perché il tuo sorriso è passeggero, piangi quasi tutte le notti, sei già stato tradito da presunti amici e stai cercando disperatamente di trovare il tuo posto nel mondo. Questo Qualcuno vuole che tu sappia che le sue braccia sono aperte per accoglierti quando sei stanco di correre lontano da Lui.

Conosce i motivi che ti hanno allontanato da Lui, capisce ciò che ti ha fatto desistere e abbandonare la bella amicizia che avevate, perché ricorda che lo definivi il tuo migliore amico. Ricorda anche il modo in cui lo chiamavi Padre e come ti trattava come un figlio amato, curandoti sempre e sanando le ferite che gli altri ti procuravano.

Mi ha anche detto che hai già provato a tornare accanto a Lui, ma alcune persone non l’hanno permesso perché hanno una grande influenza su di te, e finiscono per trascinarti in luoghi in cui fai cose che hai sempre condannato. Sa cos’hai provato in quei momenti in cui hai avuto atteggiamenti che hanno macchiato la tua anima, ma vuole che tu sappia che è disposto a ripulire tutto questo e a fare di te una nuova creatura, basta solo che tu lo voglia.

Riesci a ricordare le belle promesse che ti ha fatto? Ha sognato per te tanti progetti che ti avrebbe aiutato a realizzare. Ha detto che sarebbe stato con te in quel cammino, ma tu hai preferito abbandonare quella strada e prendere una scorciatoia senza neanche sapere dove ti avrebbe portato. Ti ha voluto illuminare, ma tu hai preferito l’oscurità. Ha voluto darti un obiettivo, ma tu hai scelto i dubbi che offre il mondo.

- Advertisement -

Tante persone sono rimaste male quando ti hanno visto in quella situazione, e hanno lamentato profondamente le conseguenze che stai vivendo. Immagina come si sente Lui vedendoti così, con gli occhi chiusi e che rifiuti di aprirli perché non sopporti quello sguardo di perdono. Perché non ti ritieni degno di tornare, conosci i peccati che porti nel cuore, ti vergogni delle cicatrici che hai ricevuto quando correvi in mezzo alle spine. Ma Lui ti vuole solo indietro.

A Lui non importa niente di quello che è accaduto, basta che tu ti penta e scelga di abbandonare la tua vecchia vita. Non sei quello che dicono gli altri, e Lui vuole ricostruirti. Torna, per favore, torna. Sa che sei stanco di tutto questo, che non ce la fai più a vivere così, che hai nostalgia di quelle parole d’amore che solo Lui ti diceva, del modo in cui ti rafforzava. E allora torna, le Sue braccia sono ancora aperte.

Il Suo sorriso mi dice che ti ha sempre amato, anche quando tu gli hai voltato le spalle, che ti pensava sempre anche quando lo hai dimenticato, e allora torna, per favore, torna. Ti ama e non di un amore qualsiasi, perché Egli è l’amore stesso, ed è anche il perdono, la consolazione e la pace. Non c’è posto migliore in cui stare che davanti a Lui, con le ginocchia a terra e le mani tese chiedendogli di sostenerti.

Torna. Sarai perdonato e non condannato, tutto ciò che è accaduto cadrà nell’oblio. Scriverà per te una nuova storia che non avrà fine, perché ha dentro di sé l’eternità. Gira la testa e guarda indietro. Vedi un Uomo con le mani forate? Non ha il sorriso più bello che tu abbia mai visto? Senti nostalgia di Lui, vero? E allora torna, perché Gesù ti aspetta.

- Advertisement -

Leggi qui il disclaimer sul materiale pubblicato da SpeSalvi.it

Redazionehttps://www.spesalvi.it
SpeSalvi.it | Cultura e Informazione cattolica

Libri consigliati

Commenta questo articolo

avatar
  Iscriviti  
Notificami
277FansMi piace
838FollowerSegui
13,000FollowerSegui
606FollowerSegui
56IscrittiIscriviti

Top News

Top Video

Ultimi Articoli

Articoli Popolari

Che differenza c’è tra “padre” e “don”?

E quale titolo si utilizza per monaci e frati? Gentile direttore, forse la mia le sembrerà una domanda banale. Può però spiegarmi la differenza tra...

X Domenica del Tempo Ordinario – Anno C – 5 giungo 2016

IL VANGELO STRABICO X Domenica del tempo Ordinario   - C A  cura di Benito Giorgetta (1Re 17,17-24; Galati 1,11-19; Luca 7,11-17) Imparare a suonare lo spartito della compassione Ascoltiamo...

Francesco in Armenia, preghiera con Karekin II

Dopo quattro ore di volo comincia il viaggio di Francesco in Armenia. L'aereo con a bordo il Pontefice è partito questa mattina alle 9.20...

XXX Domenica del Tempo Ordinario – Anno B – 25 ottobre 2015

La 95° puntata del ciclo “Dalla vita alla Parola viva” – “Costruire comunità vive, aperte e accoglienti”. XXX Domenica del Tempo Ordinario – Anno B Colore...

Cos’è che rende il corpo umano tanto bello?

E' solo l’eros e il desiderio? Qual è la cosa più bella del mondo? Sono sicuro che se ponessimo questa domanda a mille pittori almeno...

Libri consigliati

La teologia di papa Francesco

Matino: L’allegria

Dai racconti orali ai Vangeli

Sposati e sii sottomessa, 2011

Seguici su Facebook

Seguici su Instagram

Seguici su Twitter

È stato rilevato, nel tuo browser, un componente AdBlocker. SpeSalvi.it si mantiene in vita grazie alla pubblicità, ti preghiamo di disabilitarlo oppure di aggiungere il nostro sito alla lista dei siti attendibili.
Per continuare a navigare:
disabilita AdBlock e aggiorna la pagina.
Aiuta SpeSalvi.it
SpeSalvi.it desidera servire ed evangelizzare, ma non è in grado di sostenersi da solo.
Offri il tuo piccolo contributo affinché il sito possa continuare a diffondere il messaggio cristiano in tutto il mondo.
Grazie di cuore per il tuo sostegno!
Leggi la nostra informativa sulla Privacy.
Logo
ANDROID
APP
Scarica la nostra App Android per rimanere sempre aggiornato anche sul tuo smartphone.
2019 (C) Tutti i diritti riservati.
ISTRUZIONI
1. Clicca sul pulsante "Download" e scarica il file ".apk" sul tuo smartphone.
2. Esegui il file ".apk" e clicca su "Installa".
Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità e per analizzare il nostro traffico. Navigando in SpeSalvi.it acconsenti al loro utilizzo e dichiari di aver letto e compreso la nostra Informativa sulla Privacy.
ACCONSENTO